Io e il mio migliore amico(1)

1KReport
Io e il mio migliore amico(1)

Io e il mio migliore amico, Darren, ci conoscevamo da sempre. Siamo sempre stati aperti l'uno con l'altro su tutto, e quando dico tutto...
Anche quando eravamo piccoli, confrontavamo le dimensioni dei nostri cazzi. Ha iniziato la pubertà prima di me. A circa 12 anni, ha iniziato ad avere dei peli pubici. A questo punto sono rimasto un po' indietro, ma qualche mese dopo ne ho avuto anche un po'. Tuttavia, non eravamo ancora sul punto di essere particolarmente eccitati.
Questo è seguito verso le 14. Abbiamo sempre dormito anche noi. Sono stati molto divertenti. La mia prima esperienza sessuale è stata in uno di questi, un sabato sera.
Eravamo usciti a giocare a calcio e siamo tornati verso le sette. Mia mamma e mio papà stavano uscendo e ci hanno detto di non alzarci troppo tardi, ma sapevo che se fossero entrati alle due e ci avessero trovato ancora alzati non ci saremmo messi nei guai. Salimmo in camera mia e crollammo sui nostri rispettivi letti. Restammo sdraiati lì e parlammo, discutendo delle questioni così importanti delle ragazze, della scuola e dei piani per il domani. La conversazione alla fine si è spostata sui nostri organi, come sapevo che alla fine sarebbe successo. Non che mi dispiacesse.
Abbiamo deciso di confrontare le taglie, come non facevamo da tempo. Leggermente nervoso, gli ho chiesto di andare per primo. Lo ha fatto e sono rimasto scioccato. Il suo cazzo era facilmente di 6 pollici e non era nemmeno duro. Sentivo il mio crescere duro. "Dai, fallo", ha riso, "l'ho fatto". Leggermente spaventato ora, ho lentamente tirato fuori il mio pene quasi completamente eretto.
Lo fissò. "Sei... Sei duro!", rise. "Oh mio Dio, amico". Ho guardato il mio cazzo. Era lungo circa 4 pollici e mezzo e sarebbe stato di circa 5 quando era completamente eretto. “Forse sarebbe meglio confrontarli quando sono duri”, dissi. Ero stato attratto da Darren per un bel po' di tempo. Era magro e muscoloso, con una confezione da sei che gli emergeva dallo stomaco. Lui mi guardò. "Suona bene per me, ma non so se posso diventare duro", poi sorrise, "Aiutami?". Ci sono caduto subito, mettendomi in ginocchio. Gli presi il cazzo in mano e gli feci rotolare indietro il prepuzio, esponendo la testa del suo pene. L'ho preso in bocca, facendolo rotolare e leccandolo. Poi è diventato duro. Il suo cazzo si è impennato, facilmente otto o nove pollici. Ho iniziato a masturbarlo e lui ha emesso un piccolo sussulto. Sempre più veloce, ho fatto scivolare la mano sul suo enorme palo. Poi l'ho preso di nuovo in bocca. Facendo oscillare la testa su e giù, ho cercato di prendere il più possibile. Ho succhiato forte e ho frustato la mia lingua intorno al suo cazzo. Usavo la mia mano per masturbarmi quello che non riuscivo a mettere in bocca, e mi davo piacere con la mia mano libera, il mio cazzo ora completamente eretto per l'eccitazione che stavo provando. Solo un paio di minuti dopo, Darren ansimò di nuovo e potevo dire che stava per venire. Ho abbassato la testa, cercando di fargli un deepthroat. All'improvviso, uno, due, tre getti di sperma caldo mi hanno colpito in fondo alla gola e li ho inghiottiti tutti, il sapore pungente. Mi sono appoggiato all'indietro per respirare e mi sono reso conto che aveva ancora un semi, quindi ho continuato a masturbarlo. Continuai lentamente, finché non ebbe di nuovo un'erezione completa, poi gli succhiai una delle palle, pizzicando il pube con i denti. Ha avuto delle convulsioni leggere, ed è venuto di nuovo, questa volta un gocciolio più piccolo.
"È stato... fantastico", ha detto, guardandomi. Poi il suo sguardo si posò sul mio cazzo, ancora duro. “Quanto è grande il tuo?”. Sembravo imbarazzato, "Solo circa 5". Sorrise di nuovo, "Fa lo stesso lavoro però", e si inginocchiò, prendendomi tutta la lunghezza in bocca. Rimasi a bocca aperta per il calore che avvolgeva la mia erezione dura come la roccia. Era così bello, volevo di più, e gli ho messo le mani dietro la testa, e alternativamente l'ho spinto giù e l'ho tirato su, fottendolo. Non sono nemmeno durato quanto lui e sono venuto in due minuti. Ero ancora duro, quindi l'ho fatto andare avanti e gli sono venuto ancora e ancora, tutto nella sua bocca. Ormai era stanco e si fermò. Il mio cazzo si era raggrinzito fino a circa due o tre pollici, la sua lunghezza normale. Ormai avevo superato la vergogna e non mi importava. Volevo solo di più.
Darren era sdraiato sulla schiena, gli occhi chiusi. Immagino si stesse rilassando. Il suo pene ancora grande pendeva tra le sue gambe e non ho potuto resistere. Mi sono sdraiato in modo che la mia testa fosse tra le sue gambe e ho iniziato a leccargli e succhiargli delicatamente le palle. Si sollevò sui gomiti e inarcò un sopracciglio: “Ancora? Continua allora”, sorrise e si sdraiò.
Ho iniziato lentamente a masturbarlo di nuovo. Questa volta ho mosso la mano più lentamente, stringendola periodicamente, e ho iniziato a leccarlo su e giù per la sua asta. Darren ha iniziato a respirare un po' più pesantemente, e l'ho preso come un segno che gli piaceva. Aumentai lentamente l'intensità, prendendo prima la sua testa in bocca, poi la sua asta. Mi muovevo sempre più veloce, succhiando e leccando. Sono riuscito a far entrare la maggior parte della sua lunghezza nella mia bocca, poi ho spinto un po' di più e ho preso tutto. A questo è venuto, un liquido più denso mi ha riempito la bocca.
Era ancora duro, e presumibilmente si è riacceso, quando si è inginocchiato e mi ha fatto cenno di girarmi. L'ho fatto e gli ho presentato il mio culo. Si è chinato in avanti, leccando il mio buco, e ha infilato la lingua dentro, poi fuori e intorno, poi ha annusato delicatamente il suo cazzo. Mi ha fatto male, ma mi ha eccitato come un matto, e allo stesso tempo ha messo la sua mano intorno a me per masturbarmi. Venni quasi all'istante, e lui se lo leccò dalle dita, spingendo un po' più della sua lunghezza dentro di me. Mentre prendevo sempre più del suo cazzo, ha iniziato a respirare sempre più pesantemente, poi è venuto. Flusso dopo flusso di sperma caldo che mi spara nel culo. gridai ad alta voce, poi crollai in avanti. Completamente esausto, sorrisi mentre Darren si sdraiava accanto a me. Ho giocato pigramente con il suo cazzo, mentre giacevamo lì.
"I nostri pigiama party saranno molto migliori ora"

Storie simili

La vita di lex parte 1_ (3)

Mi ero quasi abituato alle entrate non annunciate di Lex nella mia stanza. Le avevo chiesto di smetterla di irrompere nuda, quindi ora di solito erano coinvolti mutandine e reggiseno o un asciugamano se si fosse appena fatta la doccia. Esci? sbottò lei invece di un saluto. Indossava pantaloncini del pigiama extra corti e una canotta. Dall'esperienza passata sapevo che probabilmente non aveva le mutandine sotto. I suoi seni, trattenuti a malapena dalla maglietta attillata, rendevano più che evidente che non indossava un reggiseno. Ciao Lex, come stai? Ho pensato che forse potevo evitare la domanda. Sto benissimo, tu sei fantastico...

2.2K I più visti

Likes 0

Imparare lo stile di vita Pt 4 - Eccitarsi con i tatuaggi

Hanno cambiato la biancheria da letto e Michael si è fatto la doccia e poi si è vestito. Poi Michael ha messo le lenzuola sporche in ammollo nella macchina e poi erano in viaggio. A questo punto, Silk stava morendo di fame. Michael ha preso le chiavi e quindi Silk lo ha lasciato guidare naturalmente. L'ha portata nel suo appartamento per prendere un'altra camicia da indossare poiché all'altra mancavano alcuni bottoni. Ha cambiato il suo vestito e lo ha incontrato di nuovo in macchina. Ha portato loro una tavola calda per camionisti e l'ha guardata in faccia. Fu lieto di notare...

1.9K I più visti

Likes 0

Dal negozio di alimentari a f

Ho guardato l'incredibile seduttrice da dietro pensando a tutte le cose sporche che le avrei fatto se ne avessi avuto la possibilità, che era esattamente come lo volevo. L'ho seguita da lontano e ho continuato a fare acquisti, o in questo momento per lo più facendo finta di farlo. Ero così perso nel corpo della ragazza adolescente di fronte a me che lo shopping per quello per cui ero venuto non sarebbe successo a causa della mia immaginazione iperattiva. Il fatto che il mio cazzo fosse duro come una roccia non aiutava, specialmente nei jeans attillati che indossavo. Speravo davvero che...

2.1K I più visti

Likes 0

Lo schiavo del presidente Milford Parte 3

Scarlett era stata una ragazza timida e introversa prima che sua madre la portasse alla Casa Bianca tre mesi prima, ma il trauma che aveva subito la notte delle elezioni aveva costruito un guscio intorno a lei e non aveva detto una sola parola a nessuno da quando aveva perso la sua verginità. Se non fosse stato per le sue urla e il suo pianto, non avrebbe emesso un solo suono, tranne le suppliche di panico che sono cadute nel vuoto quando il chirurgo generale le ha rimosso il clitoride per ordine del presidente Samuel Millhouse Milford. La sua vita nei...

2.6K I più visti

Likes 0

La moglie di Frank parte 5

La moglie di Frank parte 5 Il viaggio di Jim Ritorno al Sexy Shop storia di: SindyxSin Jim riporta Kathy al sexy shop. NOTA DELL'AUTORE: Questa è una storia sessuale continua. Potrebbe avere del sesso rude e non dovrebbe essere letto da persone che non amano quel tipo di sesso. Non è per tutti, dolore, umiliazione e altri atti sessuali usati per degradare una persona non per tutti. Se questo ti eccita, sono felice, ma per favore non provare nulla di tutto questo su partner riluttanti. Le storie che precedono questa sono; Moglie Franchi, 1,2,3,4. Con l'aiuto di Frank e di...

1.9K I più visti

Likes 0

Passeggiata nel pomeriggio

Si alzarono in una gloriosa mattina di luglio. Il mare era come uno specchio, già c'era un luccichio di calore che saliva dai ciottoli della spiaggia. Ha indossato un paio di pantaloncini da spiaggia mentre lei indossava un paio di slip del bikini. Uscirono dalla porta sul retro sulla spiaggia e scesero al mare per un tuffo rinfrescante. È rimasto leggermente indietro ed è stato in grado di vedere il suo sedere perfetto che si muoveva negli slip del bikini. Non ha mai smesso di meravigliarsi della sua bella figura. Si è precipitato in acqua per nascondere l'inizio di un'erezione. Aveva...

2.2K I più visti

Likes 3

Bravado, parte 2

Kevin si svegliò la mattina dopo intontito, sbronzo e duro come una roccia. Debby giaceva accanto a lui nuda, sorridendo e accarezzando il suo piccoletto. Charles non era a letto. Kevin sussurrò, smettila! e ha provato a staccare le mani, ma ha semplicemente stretto e ha continuato a giocare con lui. Kevin sapeva che Charles non era felice che fossero finiti tutti in una cosa a tre la scorsa notte, ma a Debby non sembrava importare. Kevin sentì Charles che girava per la cucina. Kevin guardò Debby negli occhi e gridò: “Charles! Debby non smetterà di giocare con il mio cazzo!...

2.4K I più visti

Likes 0

Le figlie controllate dalla mente di papà Capitolo 6: La migliore consulenza madre-figlia di papà

Le figlie controllate dalla mente di papà Capitolo sei: La migliore consulenza madre-figlia di papà Una storia di controllo mentale con fibbia per cintura Con il mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2021 Note: Grazie a WRC264 per aver letto questo beta! Il dottore è un po' indietro, ha detto l'infermiera mentre ci sedevamo nella sala d'attesa dell'ufficio del dottor Sharma. Era il ginecologo/ginecologo di mia figlia. Dato che erano tutte incinte, dovettero andare tutte a trovarla. Ma mai nello stesso giorno, ovviamente. La dottoressa Sharma era troppo impegnata per farli entrare tutti nello stesso giorno. Ero stato qui due giorni fa con...

1.9K I più visti

Likes 0

Mio fratello Turner e io

Ero seduto al tavolo della colazione cercando di decidere cosa fare. Stanotte era la vigilia di Capodanno e mio fratello mi aveva chiesto di andare a una festa di Capodanno con lui. Avevo appena compiuto 44 anni a novembre. Mio marito è morto tre anni fa e io vivevo da sola. Il nome di mio fratello è Turner e ha quindici anni meno di me. Mia madre mi ha avuto quando aveva solo 16 anni e non hanno avuto un altro figlio fino ai 31 anni. Da quando mio marito è morto, Turner è stato molto gentile con me. Viene a...

2.9K I più visti

Likes 0

Jilly

Ho sedotto, costretto o imposto me stesso a una ragazza giovane, minorenne. Chiamalo come vuoi, ma è successo, mi vergogno di averlo fatto, dopo la prima volta, ma ho continuato a godermi ciò che ho cospirato perché accadesse, ancora e ancora. Una storia vera che fortunatamente è andata bene, sarebbe potuta andare dall'altra parte! Perchè è successo? Sono un ragazzo, sposato da 15 anni e ad essere sincero annoiato di scopare mia moglie, che era passata dal godersi il sesso a sopportarlo. Avevo bisogno di un po' di spezie, qualcosa per farmi sapere che potevo ancora tirare, qualcosa per aumentare il...

2.6K I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.