Mio marito mi ha incastrato per uno stupro

553Report
Mio marito mi ha incastrato per uno stupro

CIAO. Sono una donna sposata che recentemente ha trovato il coraggio di condividere la mia fantasia di stupro con mio marito. Gli ho detto che anche se il sesso con lui è fantastico, avevo bisogno di qualcosa di un po' più eccitante... e pericoloso. Ha suggerito che avrebbe potuto "stuprarmi" per realizzare la fantasia, ma gli ho detto che semplicemente non sarebbe sembrato uno stupro "vero" se lo stupratore fosse stato lui. Gli ho detto che non lo avrei mai tradito, e che se l'idea di me con un altro uomo gli dava davvero fastidio, non l'avrei fatto, ma che l'unico modo per far sembrare "reale" la mia fantasia era "per la mia" stupratore" per essere qualcun altro. Dato che mi ama e vuole rendermi felice, mi ha detto che avrebbe visto cosa poteva fare.

Lo scorso fine settimana è andato fuori città con un paio di suoi amici per una fuga tra uomini, lasciandomi a casa da sola. È partito un venerdì pomeriggio e mi ha detto che sarebbe tornato domenica sera. Sabato ho trascorso la mia giornata più o meno come al solito, facendo shopping e facendo commissioni, e sono tornato a casa intorno alle 22:00 dopo aver cenato con una mia ragazza. Ero a letto alle 11. Avevo dormito per circa un'ora, quando sono stata svegliata di soprassalto da un uomo che mi ha tirato su la testa per i capelli e mi ha tappato la bocca con la mano. Mi ha fatto rotolare sulla schiena e quando ha acceso la luce sul comodino ho potuto vedere che indossava un passamontagna e che aveva un coltello. Ho cercato di capire chi fosse, per vedere se lo conoscevo, ma non sono riuscita a riconoscerlo.

Ho lottato brevemente, ma lui mi ha premuto il coltello contro la gola e mi ha detto con voce minacciosa che mi avrebbe fatto male se avessi lottato, combattuto o urlato. Mi ha chiesto se avevo capito e io ho annuito di sì. Poi mi ha detto che avrei fatto tutto quello che mi aveva detto di fare. Mi ha nuovamente premuto il coltello alla gola e mi ha chiesto se ero pronto a scopare. Tremavo e tremavo mentre rispondevo di sì. Mi ha chiesto da quanto tempo non succhiavo il cazzo di mio marito e se ingoiavo quando l'ho fatto. Con voce tremante dissi che gliel'avevo succhiato qualche notte prima e che sì, l'avevo deglutito. Mi ha detto che mi sarei abituato a quello che stavo per fare allora, perché stavo per succhiarglielo. Prima, però, ha infilato la mano sotto la mia camicia da notte e me l'ha strappata via, poi mi ha tirato giù le mutandine. Poi si è messo a cavalcioni su di me, mi ha tirato su la testa, mi ha infilato il cazzo in bocca e mi ha ordinato di succhiarlo. Ho iniziato a succhiarlo e lui mi ha ordinato di succhiarlo più forte. L'ho succhiato più forte che potevo e dopo diversi minuti mi ha soffiato un enorme carico in bocca, poi mi ha costretto a ingoiarlo. Poi mi ha detto che era ora di scopare. Mi ha detto che quando avesse finito con me, avrei dimenticato completamente il sesso con mio marito.

Stava per montarmi per una scopata alla missionaria, quando l'ho visto sorridere attraverso il suo passamontagna. Mi ordinò di girarmi a pancia in giù. Pensavo che mi avrebbe fatto alla pecorina, ma mi ha scioccato (e anche spaventato un po') quando mi ha chiesto se mi avevano mai fatto il culo. La verità è che io e mio marito avevamo provato il sesso anale solo una volta, ma avevamo smesso perché faceva troppo male. Gli ho detto in lacrime che ero una vergine anale. Mi ha detto che le cose stavano per cambiare. Ha continuato a ficcarmi il cazzo nel culo e all'inizio ho gridato di dolore, ma presto il dolore si è attenuato e presto ho iniziato davvero a godermelo. Quando ebbe finito, usò una cintura che trovò nella mia stanza per legarmi al letto mentre andava ad usare il bagno. Quando è tornato, ha detto che era ora del "evento principale". Mi ha forzato le gambe e ha iniziato ad avere rapporti vaginali con me. Mi ha scopato forte e mentre era dentro di me mi ha chiamato troia e puttana e praticamente mi ha umiliato. Mentre continuava a picchiarmi, in un attimo ero bagnata fradicia e ho avuto un orgasmo strabiliante, poi un paio di minuti dopo, ho raggiunto l'orgasmo una seconda volta e poi una terza volta, ciascuno grandioso come l'ultimo e il secondo. gli orgasmi più incredibili che abbia mai avuto. Dopo che furono trascorsi ancora alcuni minuti, lo sentii raggiungere l'orgasmo ed eiaculare nel profondo della mia figa.


Dopo aver finito, si è staccato da me e mi ha detto che se avessi saputo cosa era buono per me, avrei mantenuto questo per me stesso. Ha detto che se avessi denunciato lo stupro alla polizia, me ne sarei pentito. Mi ha ricordato che sapeva dove vivevo e, per sottolineare il suo punto, mi ha premuto ancora una volta il coltello alla gola. Gli ho detto che non avrei denunciato lo stupro. Quella sera tardi, mio ​​marito è tornato a casa e mi ha chiesto come era andato il mio fine settimana. Gli ho detto che era abbastanza buono e gli ho fatto l'occhiolino. Mentre ci preparavamo per andare a letto gli ho detto che volevo ringraziarlo per aver realizzato la mia fantasia. Mi ha detto che poteva dirmi chi era il mio "stupratore" e come era andata tutta la faccenda, ma io gli ho detto che non volevo sapere...ho detto che non sapere mi avrebbe fatto perdere tutto il ricordo di quello che quello che è successo sembra molto più reale. Inutile dire che l'ho premiato tutta la notte per aver realizzato la mia fantasia

Non so se avrò un'altra esperienza bella come quella vissuta lo scorso fine settimana, ma posso dire che la mia fantasia era tutto ciò che avrei mai potuto desiderare e anche di più.

Storie simili

Croma.

Sai che è strano, ma non riesco a ricordare nulla. Robert sentì la porta chiudersi alle sue spalle e rimase sull'ingresso con l'aria smarrita. È così? disse una voce da più lontano nella stanza. “Sì,” disse Robert, con la fronte aggrottata. In effetti, quando l'ho detto, non riuscivo nemmeno a ricordare il mio nome, che ci crediate o no. Charlotte guardò dietro l'angolo, alzando un sopracciglio verso di lui. Spero che tu non abbia dimenticato il mio. Carlotta! Naturalmente,” Robert rise sottovoce. “Ora che lo dici, sembra quasi che all'inizio non lo sapessi. E... la cosa più dannata, ma non riesco...

2.4K I più visti

Likes 1

RASATURA LE GAMBE DEI MIEI COMPAGNI PIATTI

RASANDO LE GAMBE E LA FIGA DEI MIEI COMPAGNI È puramente immaginario ma basato su un incidente realmente accaduto, ma il personaggio è reale ed è un'ex fidanzata in Thailandia. Spero che la storia ti piaccia. .................................................. .................................................. .......... Tornando a casa un giorno ho trovato la mia coinquilina Tan che stava frugando nell'armadietto del mio bagno. Questa è la storia che seguì. Tan ha 34 anni e io ne avevo quattro in più ed è per questo che andavamo così d'accordo che ci prendevamo cura l'uno dell'altra che spesso sfilava in mutande, tranne quando veniva il suo ragazzo. “Merda Barry...

1.9K I più visti

Likes 0

INTERROMPERE UN'ABITUDINE

Se non fosse per il neo sul cazzo di Aaron Denton, sarei molto più felice, io ti garantisco. Quel neo mi dà fastidio dalla terza elementare, quando l'ho visto pisciare nel bosco. Che cosa? disse con aria assente, guardando i nostri sguardi inorriditi, no rendendosi conto che stava facendo qualcosa di completamente innaturale. Il resto di noi stava solo ciondolando, pisciando regolarmente attraverso il nostro chiusure lampo come persone sensibili, ma non Aaron. Merda. Senza nemmeno dare ci ha pensato un secondo, Aaron si è aperto la zip dei jeans, si è abbassato i pantaloni, fino alle ginocchia -- (aaack!) --...

1.1K I più visti

Likes 0

The Hardwoods: Kevin impara ad amare il cazzo

13-15 LUGLIO 1973: KEVIN IMPARA AD AMARE IL CAZZO Questa storia è raccontata dal punto di vista del tredicenne Kevin Hardwood. Suo fratello diciassettenne lo incastra, il che fa sì che suo padre lo sculacci. Kevin cede alla richiesta di Luke di succhiargli il cazzo in modo che non continui a metterlo nei guai. Era una calda giornata estiva di metà luglio. Mi stavo rinfrescando nel cortile sul retro della piscina di famiglia. Avevo l'intera piscina tutta per me con mio padre al lavoro e mia madre e mia sorella in visita dai vicini. Nuotavo pigramente a dorso intorno alla piscina...

756 I più visti

Likes 0

RWBY - I preferiti dell'insegnante capitolo 1

Aspettatevi errori di grammatica, questa non è la mia lingua madre X-X-X-X-X Le cose sono tranquille alla Beacon Academy, soprattutto nelle camere da letto, anche se in una di esse succede qualcosa che nessuno potrebbe mai immaginare: I corridoi sono vuoti, tutti sono nel cortile oa passeggio per la città. Se qualcuno attraversasse uno di essi, sarebbe sorpreso di sentire suoni strani e piuttosto sospetti. Ora, se qualcuno entra nella stanza da cui proviene il rumore, la sua mascella cade a terra quando vede una scena così incredibile. In uno dei letti, tre corpi si agitano in un intenso atto sessuale...

718 I più visti

Likes 0

Island Royale: Il Rapporto (Capitolo Sette)

Capitolo sette ____________________________ Cynthia mi aveva incoraggiato a tornare all'asilo e ad assistere nel tutoraggio di un particolare gruppo di ragazze che solo di recente avevano sottoposto per la prima volta alla manutenzione dei genitali maschili. Su suo suggerimento ho saltato la colazione la mattina successiva, ansioso di non essere troppo tardi per iscrivermi a un'opportunità mattutina di visitare questa lezione, e sono passato direttamente dalla mia suite alla reception al piano principale. La possibilità di partecipare all'addestramento di alcune delle più giovani schiave sessuali studentesche di Island Royale sembrava essere stata ancora più apprezzata tra gli ospiti rispetto alla mia...

628 I più visti

Likes 0

Il mio compleanno speciale

La settimana scorsa è stato il mio diciottesimo compleanno, e che compleanno è stato. Non fraintendetemi però, è iniziato in modo schifoso come i miei ultimi tre compleanni, ma è finito in un modo che non avrei mai potuto prevedere. Mi chiamo Stephanie e, come ho detto prima, ho diciotto anni. Ho lunghi capelli neri e lisci, non chiamarmi bruna perché mi dà fastidio, sono neri, non castani, con scintillanti occhi azzurri. Di solito la gente si prende gioco della mia altezza, quando sei alto solo un metro e settanta, è destinato a succedere, immagino, e io peso quarantacinque chili e...

427 I più visti

Likes 0

Sotto la sua scrivania

Mi ha assunto tre settimane fa. Un lavoro per il quale sono grato ma completamente non qualificato. Ma poi io sono giovane e asiatica, e lui è più vecchio e bianco, e nel corso dei miei doveri (e sì, anche nel corso del mio ficcanaso) ho scoperto la metrica del porno sul suo hard- drive con giovani donne asiatiche. Sono ben lungi dall'essere scoraggiato da questo. Voglio dire, non fraintendetemi, non ho alcun desiderio di scopare fino in cima, e sono anche dolorosamente consapevole dell'intero cliché della dinamica di potere tra uomo bianco e ragazza asiatica. Ma togliendo tutto questo dall'equazione...

2K I più visti

Likes 2

Bravado, parte 2

Kevin si svegliò la mattina dopo intontito, sbronzo e duro come una roccia. Debby giaceva accanto a lui nuda, sorridendo e accarezzando il suo piccoletto. Charles non era a letto. Kevin sussurrò, smettila! e ha provato a staccare le mani, ma ha semplicemente stretto e ha continuato a giocare con lui. Kevin sapeva che Charles non era felice che fossero finiti tutti in una cosa a tre la scorsa notte, ma a Debby non sembrava importare. Kevin sentì Charles che girava per la cucina. Kevin guardò Debby negli occhi e gridò: “Charles! Debby non smetterà di giocare con il mio cazzo!...

2.4K I più visti

Likes 0

Sculacciata Amanda

Ho scritto questa storia per la ragazza dei miei desideri. L'ha letto e gli ha dato la sua approvazione. Ho cambiato il nome per proteggere i colpevoli :) È piuttosto breve: non riesco a immaginare di durare a lungo se questo si avverasse. Fatemi sapere cosa ne pensate. ====================================================================================================================================== ======================== Avevo incontrato Amanda 2 anni prima come parte di una chat room online. L'avevo considerata sexy dal momento in cui avevo controllato il suo profilo e non potevo credere alla mia fortuna quando ci ha provato. Eravamo in chat da un po' di tempo, ma alla fine ci siamo incontrati nel...

2.4K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.