LA TROIA DEL BOSS 10: Troia della convenzione – Troia del canile

601Report
LA TROIA DEL BOSS 10: Troia della convenzione – Troia del canile

CAPITOLO DIECI: TROIA DELLA CONVENZIONE – TROIA DEL CANILE

"Quali sono i programmi di oggi, signore?"

Ci stavamo rilassando nella caffetteria dell'hotel davanti a un'altra tazza di caffè. Siamo riusciti ad arrivare poco prima della fine della colazione, che era il mio piatto preferito. Probabilmente erano le uova e le carni grasse le scelte su cui gravitavo. Indossavo un abito casual con spalline sulle spalle. Non c'era nulla di evidentemente erotico in questo, tranne l'orlo corto fino a metà coscia e l'ampiezza della gonna. Il materiale leggero gli permetteva di oscillare durante la camminata, soprattutto quando indossavo i tacchi, cosa che facevo quasi sempre. Naturalmente, la leggerezza del materiale permetteva alla brezza di sollevare a volte il vestito. Sapevo che se fossimo usciti mi avrebbero detto di non interferire con il vento nel mio vestito. Il fatto che non mi fosse permesso indossare biancheria intima lo rendeva molto interessante.

"Sai almeno di cosa tratta la convenzione?" Scuoto la mia testa. Non mi sembrava importante interrogare nessuno. Probabilmente qualche industria noiosa. Inoltre, ero lì per intrattenere alcuni uomini, non per fingere interesse nel loro settore. Ma stava sorridendo, cosa che mi fece fermare mentre portavo la tazza alle labbra. "Si chiama Convention semestrale del Southeastern Regional Kennel Club." Poso la tazzina sul piattino senza finire di bere un sorso.

"Kennel Club, signore?" Stavo già pensando a cose brutte che potevano significare, ma ho deciso che avrei dovuto tenere a freno l'eccitazione che cresceva dentro di nuovo. Avrei pensato che la notte scorsa avrebbe placato un po' tutto ciò.

Stava sorridendo: quel sorriso che avevo capito indicava che stava arrivando molto di più. "Ho pensato che avrebbe potuto stuzzicare la tua curiosità." Si guardò intorno per vedere se qualcuno era abbastanza vicino da poter sentire. "SÌ. Quegli ultimi signori che ieri sera hai fidanzato così magnificamente sono proprietari di canili. Quei cinque uomini possiedono diversi canili nella regione. Secondo la nostra discussione di ieri sera, sono specializzati in cani di razza ben addestrati.

Lo guardai da sopra la mia tazza di caffè con un misto di nervosismo e anticipazione. "Signore, ha discusso con loro della mia passione per...", mi sono guardato intorno al nostro tavolo, "... di stare con i cani?"

Sorrise, i suoi occhi perforarono i miei. Stava valutando la mia reazione. "NO." Voltò lo sguardo fuori dalla finestra accanto alla quale eravamo seduti, poi di nuovo verso di me. Ho aspettato. "Come ti senti dopo ieri sera?" Abbassò la voce: “La mia troia è sazia? Irritato?"

Arrossii quando le sue parole uscirono e i suoi occhi fissarono i miei. Potevo sentire l'ondata di calore diffondersi sul viso, sul collo e sul petto. Presi un sorso di caffè e mi guardai di nuovo attorno. “Signore, la vasca idromassaggio ha fatto miracoli sul mio corpo. La mia figa e il mio buco del culo sono un po' teneri, ma va bene. Per quanto riguarda il fatto di essere sazio dopo la notte scorsa… ho un po’ paura”.

Aggrottò le sopracciglia: "Perché hai paura, mia cara?"

Mi dimenai sulla sedia, mentre il calore del rossore aumentava di nuovo. Eravamo in un ristorante e discutevamo di come si sentiva il mio corpo dopo la mia gangbang. «Sono molto bagnato, signore. Ho paura perché mi chiedo se POSSO più essere sazio. Non ho idea di quanti uomini ci fossero o quante volte sono stata usata da loro ieri sera. Il mio corpo ha qualche dolore, ma questa discussione ha anche spinto il mio corpo a prepararsi per altro. Non dovrei preoccuparmi, signore? Cosa mi è successo? Sono passato dal piacere del sesso al bisogno di sesso in forme e quantità sempre maggiori?

Era pensieroso. Questo mi stava confermando. È sempre stato di supporto e protettivo mentre mi sfidava e mi guidava. Non stava sottovalutando i miei sentimenti, ma li considerava. Allungò la mano, le sue dita mi accarezzarono la mano. La sua voce era dolce: “Forse la tua reazione ora non è un'indicazione della richiesta di maggiori forme e quantità ma, invece, una risposta preparatoria del tuo corpo all'opportunità. Ti sentivi così prima o mentre stavamo mangiando?" Ci ho ripensato e ho scosso la testa. No, non lo ero, era solo una mattinata con lui per godersi un po' di colazione. Lui sorrise: “Vedi? Non è che il tuo corpo lo desideri sempre adesso, ma quando la discussione si è concentrata sul potenziale, il tuo corpo ha risposto. Il tuo corpo non sapeva se l'opportunità fosse tra pochi istanti o stasera o domani o la prossima settimana. Un trigger ha inviato un segnale e il tuo corpo ha risposto. L'ho osservato da vicino. Mi stava prendendo in giro? Aveva una laurea nella risposta sessuale del corpo e della psiche femminile? Sembrava tutto così ragionevole... e preferibile. Sembrava che avesse percepito che le mie preoccupazioni si erano rilassate e ha continuato: "Sai cosa penso?" Scossi la testa, i miei occhi volarono su di lui con la testa leggermente chinata sulla mia tazza. Anche a me sembrava di flirtare con lui. “Penso che la parte troia di te sia completamente liberata. Non è trattenuta, vincolata dentro di te solo per vedere qualche effetto occasionale e parziale su di te. Lei è totalmente una parte di chi e cosa sei.

"Ma non voglio essere solo una troia, signore."

Ridacchiò. «Non lo sei, mia cara! So che non segui il calcio, ma considera questo... ho letto la storia di un giovane allenatore universitario che assumeva il suo primo incarico come capo allenatore. Quando ha incontrato la sua squadra per la prima volta, questo giovane allenatore ha rivelato alla sua squadra un segreto: il calcio è importante e su di esso devono concentrarsi tutte le loro fibre... ma solo mentre giocano o si preparano a giocare. Ma, altrimenti, non può consumare le loro vite. Devono divertirsi, rilassarsi, avere relazioni, eccellere nel lavoro scolastico e nel lavoro. Ha detto a questi giovani impressionabili che le loro vite devono essere equilibrate. La maggior parte degli allenatori cercherebbe di influenzare i propri giocatori a vivere e respirare il calcio o qualunque altro sport”. Fece una pausa e stavo già considerando il suo messaggio. "Sai qual è stato l'effetto?" Scuoto la mia testa. "In due anni quella squadra giovane con l'allenatore esordiente è rimasta imbattuta, il che forse non ti dice niente, ma hanno saputo concentrare tutto l'anno per superare gli intoppi perché in quel momento era la cosa più importante mentre in altri momenti non lo era. Si sono concentrati sulla parte della loro vita in cui erano impegnati in quel momento”.

“Ed è quello che devo fare? Non vincolare intenzionalmente la troia, ma abbracciami come direttore esecutivo dei conti o amico o atleta quando mi alleno o sono tranquillo quando voglio semplicemente leggere o ascoltare musica? Annuiva e sorrideva. "Grazie Signore."

"Allora, hai interesse a parlare con quegli uomini nella sala congressi?"

* * * * *

Abbiamo trovato gli uomini alla convention. Si è scoperto che possedevano tutti canili nella regione e nei dintorni. Ma solo due di loro provenivano dalle immediate vicinanze. Come mi ha spiegato il signor Woodburn, erano specializzati in cani di razza ben addestrati. Abbiamo individuato i due uomini della città e ci siamo offerti di comprare loro una birra, cosa di cui ci sono stati grati.

Non riuscivano a superare quello che avevo passato la notte prima ed ero qui a parlare con loro come se fossimo solo amici o conoscenti. Non c'era alcun segno di imbarazzo, tranne visibilmente da parte loro. È stato divertente per tutti noi. Durante la discussione privata, il signor Woodburn ha rivelato che il nostro interesse per i cani è leggermente diverso dalla maggior parte degli altri. Dopo la spiegazione, sono rimasti sorpresi, ma eravamo abbastanza sicuri, dopo aver condiviso le nostre intimità ieri sera, che condividere un interesse un po' più perverso non li avrebbe scoraggiati seriamente.

Ci hanno assicurato che i loro cani erano ben addestrati, ma per l'acquirente medio. Non avevano mai considerato i cani un mercato perverso come le donne interessate al sesso canino. Tuttavia si scambiarono uno sguardo e si chiesero cosa sarebbe servito per vedere se ci fosse interesse. Ritenevano che lo sforzo, tuttavia, avrebbe prodotto un mercato troppo limitato per renderlo degno di essere perseguito. Avevamo il loro interesse, però, e siamo rimasti scioccati quando il signor Woodburn si è offerto di dare loro un'idea di cosa stavamo parlando.

* * * * *

Ci stavamo avvicinando al canile a cui avevano dato indicazioni. Quando siamo entrati nella proprietà, i due uomini sono usciti da un edificio a una certa distanza da una casa più vicina alla strada principale. Il signor Woodburn raggiunse gli uomini e si fermò nel parcheggio vicino alla porta. Indossavo un vestito semplice, leggero, con spalline sottili, che cadeva ampio e si fermava a metà coscia. Altrimenti indossavo i tacchi. Naturalmente, questo era tutto.

Ci hanno fatto entrare nell'edificio del canile. Sono rimasto sorpreso, ma forse non avrei dovuto essere per un affare serio di cani di razza. Era molto pulito e l'odore del cane non era opprimente. Interrogati, avevano sei maschi intatti abbastanza grandi per la riproduzione. Molti dei loro clienti preferiscono i cani castrati, ma alcuni potrebbero usarli per la riproduzione, quindi aspettano che il proprietario prenda la decisione. Mi hanno chiesto se ne ero sicuro. Ho assicurato loro che avevamo due cani che mi montavano. Non ne avevo mai avuti sei prima, ma fino a ieri sera non avevo mai avuto così tanti uomini in una sera che nessuno sapesse nemmeno quanti fossero realmente.

Ho slacciato la cerniera dietro la schiena e ho fatto scivolare il vestito dalle mie spalle, porgendolo al signor Woodburn. Poi mi sono guardato intorno e ho chiesto un vecchio materasso o un tappetino spesso che potessi usare per attutire le mani e le ginocchia. Gli uomini si guardarono l'un l'altro, scossero la testa ma non avevano intenzione di ritardare troppo a lungo per paura che potessi cambiare idea.

Tirarono un pesante tappetino di gomma arrotolato e lo stesero tra le porte del canile dove poteva formarsi una brezza. Ho sorriso loro, poi mi sono rivolto al signor Woodburn: "Tutti e sei i cani, signore?" Lui annuisce con un sorriso diabolico. Sa che posso fermarlo in qualsiasi momento, ma sarà riluttante a farlo una volta iniziato. Sa che impostando un'aspettativa alta è più probabile che mi sforzi di raggiungere questo obiettivo. Mi rivolgo agli uomini mentre mi inginocchio sul tappeto. “Porta fuori un cane per ora. Una volta che mi avrà montato, tirane fuori un altro e portalo alla mia testa. Quindi, continua a ruotare i cani.

Uno di loro scuote la testa meravigliato: "Mi sembra molto simile a un'altra gangbang". Sorrido. Sto proiettando una fiducia che non sento del tutto. Sì, sono stato con Sammy e Paddy più volte, ma erano cani abituati a scopare con le donne. I cani, anche quelli ben addestrati, che non hanno familiarità con questo, potrebbero essere un'esperienza completamente diversa.

Gli viene portato il primo cane, un pastore tedesco. È un cane grande e muscoloso e mi sento subito intimidito dall'animale. Prendo il controllo, tuttavia, dando una pacca sul tappeto e "Giù". Obbedisce e si sdraia sul tappetino davanti a me. Comincio ad accarezzarlo, mettendogli la museruola e usando una voce dolce e confortante. Non c'è dubbio che i cani siano ben addestrati. Proprio mentre faccio scivolare la mano lungo la sua pancia e gli sfioro la guaina, si sente un sussulto e la sua testa si sposta dal mio viso alla mia mano, ma è calmo. Sono ben curati e si sentono al sicuro qui.

Il mio tocco lungo la sua guaina produce l'aspetto "rossetto" della punta del suo cazzo che spunta fuori dalla guaina. Adesso prendo il comando e lo spingo maggiormente sulla schiena, il che mi permette di rilassarmi di più mentre lui permette che io lo gestisca in questo modo. Abbasso la testa sul suo inguine e uso la lingua sulla punta del suo cazzo, raccogliendo le gocce di sperma che si formano lì. Registra che sa di Sammy e Paddy, non una sorpresa ma un'osservazione. Mentre una parte maggiore del suo cazzo esce dalla copertura della guaina, apro le labbra e prendo la punta tra di loro, succhiando più sperma e continuando a usare la lingua. Adesso sento un mix di suoni. Alcuni provengono dal cane, un brontolio basso dal profondo del suo petto. Altri sono mormorii, commenti e sussulti da parte degli uomini che lo guardano.

Uno è direttamente dietro di me: “Dovresti vedere quanto è bagnata. La sua figa sta sbavando. Non è solo una troia come ci è piaciuto ieri sera; anche lei è davvero una troia."

Ho sorriso, lanciando una rapida occhiata al signor Woodburn. Sono una troia. Sono la sua troia. Nessuno di noi sa quanto io sia, però. Non ancora, comunque. La notte scorsa potrebbe essere stato solo un suggerimento.

Con diversi centimetri di pene che escono dal fodero, mi giro e presento il mio sedere al cane. Tira su col naso e si alza in piedi. Il suo naso è premuto contro il mio culo e la mia figa, la sua lingua esce e lambisce le mie labbra gocciolanti. Nonostante il brivido che mi dà la sua leccata, spingo via il suo muso e gli do una pacca sul sedere per incoraggiarlo a montare. Sembra confuso o incerto per un attimo, forse riconoscendo la situazione ma la cagna che ha di fronte. Alla fine, però, sento le sue zampe e il suo corpo sulla mia schiena. La sensazione della pelliccia di cane premuta sulla mia pelle trasmette un brivido familiare attraverso il mio corpo. I suoi fianchi si spingono immediatamente verso il mio sedere e la mia mano scivola tra le mie gambe per aiutarlo. I suoi fianchi sembrano allontanarsi dalla mia mano, ma insisto nell'usarla come guida per il mio buco e dopo molte altre spinte, il suo cazzo affonda profondamente dentro di me.

Sussulto ed emetto un gemito basso, quasi ringhiante. Inarcai la schiena verso il cane, premendo la mia pelle nuda sulla pancia pelosa del cane. L'inclinazione ha creato un nuovo impatto e la penetrazione del cazzo del cane nella mia figa. Rimasi senza fiato quando il gallo che si tirava indietro mi sfiorò il punto G. Il cane inizia a scopare forte e veloce. Non avevo nemmeno notato che mi veniva portato un altro cane finché l’animale non era a terra davanti a me.

I miei occhi lucidi di lussuria cercarono il gallo di questo nuovo cane e, trovandolo, tirai il cane per le zampe posteriori, abbassando la bocca per inghiottire la punta del gallo che spuntava dal fodero. La mia bocca aveva per lo più il pelo della guaina all'interno, ma non durò a lungo poiché il cane reagiva alle mie labbra e succhiava. Ho perso il contatto con il cazzo nella mia bocca mentre il cazzo nella mia figa presentava il suo nodo contro la mia apertura, sbattendoci contro, premendo per allungarlo per entrare. Sussultai e gemetti mentre entrambi premevamo saldamente l'uno contro l'altro per inserire il nodo. Ho sentito il cazzo pulsare nella mia figa mentre il nodo finalmente mi allungava e spuntava nella mia figa gocciolante. Volevo disperatamente essere seminato da questo cane, dalla combinazione della notte precedente, ora da questo pubblico e da cani strani.

Ho sentito il primo spruzzo di sperma di cane spararmi nella figa, riempiendomi del suo seme, e sono venuto con lui. Le mie braccia e le mie gambe tremavano, la mia figa si stringeva e si spaslava attorno al cazzo e al nodo intrappolato nella mia figa. La risposta del mio corpo sembrò portare il cane ulteriormente al suo climax e i suoi schizzi continuarono.

Le mie braccia erano rigide per tenermi sollevata dal pavimento, i miei seni tremavano per l'orgasmo e per le spinte brevi e taglienti del cane che rilasciava l'ultimo seme. Il cane si voltò, provando allo stesso tempo la cravatta. Ho inspirato enormi boccate d'aria per stabilizzare il mio recupero, solo poi concentrandomi nuovamente sul cane che giaceva di fronte a me. Il gallo era ancora eretto ed esposto dal fodero. Sembra che il profumo nell'aria abbia un effetto stimolante anche su di lui. Ho continuato a succhiare il cazzo, mantenendolo duro e a lungo. Quando il cane dietro di me è uscito dalla mia figa, mi sono allontanato dal cazzo con la bocca. Non aveva bisogno di ulteriori comandi o istruzioni, era in piedi e si avvicinava al mio culo. Mi montò e mi piantò il suo cazzo indagatore contro il culo. Con un po' di palmo guida contro cui scivolare, anche questo era nel profondo di me.

Il terzo cane fu portato fuori e fu messo nella stessa posizione davanti a me. È stato il quarto cane portato fuori a cambiare l'intero atteggiamento della scopata. A questo punto l’odore del sesso doveva essere forte e mentre ero già montato dal terzo cane, è uscito il quarto ma non ha risposto al comando di scendere. La mia bocca era spalancata nel bel mezzo della mia terza scopata canina, avevo già avuto due meravigliosi orgasmi di seguito. Il quarto cane ha preso l'iniziativa che ha sorpreso tutti noi, ma sicuramente me. Mi montò sulla schiena da davanti, la mia faccia ora contro il suo inguine, le sue gambe si avvolsero attorno alla mia schiena, in qualche modo i due cani si sovrapponevano sulla mia schiena. Tutto quello di cui ero consapevole era il cazzo nella mia figa che mi martellava forte e veloce e un nuovo cazzo che mi colpiva in faccia. In quello che era più che altro un atto di legittima difesa, ho aperto la bocca e il gallo vi è volato dentro.

Non sapevo nemmeno di che razza fosse, ma il gallo sembrava essere circa quindici centimetri, sicuramente molto più corto del signor Woodburn. Mi sono rilassato un po' mentre quella consapevolezza affondava. Sono stato in grado di prendere completamente il signor Woodburn in bocca, quindi sapevo che avrei potuto prendere questo cane. Ho cercato di stabilizzarmi mentre mi ritrovavo preso a pugni in modo aggressivo da entrambe le parti, la spinta di un cazzo mi spingeva nell'altro. Mi sono concentrato sul rilassamento della bocca e della gola per prendere il cazzo che mi scopava con la stessa energia e frenesia.

Il successivo momento di panico, però, è stato sentire una pulsazione nel cazzo in bocca più o meno nello stesso momento in cui il cazzo nella figa riusciva a premere il nodo all'interno. Rimasi senza fiato per l'intrusione del nodo, che mi aprì ulteriormente la bocca per rendermi conto all'improvviso che l'urto contro la mia bocca e le mie labbra era il nodo dell'altro cane. Stava premendo con la stessa determinazione, come se stesse entrando nella mia figa. Ho allungato la bocca e il nodo è entrato, ma non senza raschiare leggermente i denti, provocando un leggero ringhio del cane. Ho testato la mia respirazione per verificare che potessi respirare attraverso il naso senza ostruzioni.

Ero legato ad entrambe le estremità. Ma anche quello non era abbastanza strano. Ho sentito lo sperma schizzare in entrambi gli orifizi più o meno nello stesso momento e mi ha costretto a concentrare la deglutizione attorno al cazzo per alleviare il riempimento della mia bocca con lo sperma hot dog. La sensazione che la mia figa fosse piena era temporaneamente persa. Il mio orgasmo che ha preso il sopravvento su tutte le altre sensazioni e pensieri è stata un'esperienza strabiliante. Quando il rilascio di sperma dei cani nei buchi del mio corpo ha rallentato fino a diventare piccoli schizzi, entrambi si sono girati goffamente, entrambi i nodi mi tenevano stretto a loro, la mia faccia ora era premuta nel buco del culo del cane nella mia bocca.

Gli uomini si sono offerti di spruzzare i cani per stimolarne il rilascio, ma io ho alzato debolmente una mano per fermarli. Qualsiasi suono dalla mia bocca non era altro che un mormorio confuso. Si è trasformata nella gag più efficace che avessi mai visto. Questa è stata allo stesso tempo l'esperienza più bizzarra e più erotica fino ad oggi. Essere annodati in bocca sarebbe sembrato brutale, osceno, perfino impossibile. Eppure eccomi qui...

Dato che questo era il mio terzo nodo nella mia figa, i lacci erano sempre meno lunghi man mano che la mia figa veniva allungata e la quantità di sperma depositato forniva lubrificazione all'estremo. Il nodo nella mia figa è uscito prima del nodo nella mia bocca, un altro cane mi è già stato portato nel culo poiché la mia bocca era molto occupata. Il nuovo cane leccò, leccò e leccò ancora un po' la mia figa sbavante. Avevo sperma di cane mescolato con i miei succhi orgasmici che non solo gocciolavano dalla mia figa spalancata ma correvano lungo l'interno delle mie cosce.

La stimolazione della lingua sulla mia figa e sul mio clitoride già ipereccitati ha fatto tremare e aumentare l'eccitazione attraverso il mio corpo mentre un altro orgasmo aumentava rapidamente. La mia mente era sovraccaricata dall'aspetto disgustoso che dovevo presentare con un nodo in bocca, il cane che provava spesso la cravatta, ma si fermava subito con impazienza e irritazione quando i miei denti grattavano e premevano contro la palla dura e carnosa. Però ho imparato qualcosa in più sull'essere legato a un cane. Una volta che il cane si è scaricato nella mia figa, ho pensato che fosse tutto. Con il nodo in bocca, ero stato costretto a ingoiare gli schizzi di sperma di cane e ora mi ritrovavo la bocca riempita con la frequente fuoriuscita di altro sperma dal cazzo. La bestia continuava a dare e dare, è solo che la mia figa è così allagata che non me ne sono accorta.

Dopo che il quinto cane mi ha portato all'orgasmo con la lingua, mi ha montato. L'attività deve essere stata stimolante anche per lui. Senza il mio sottile aiuto, il suo cazzo mi si è incastrato nel culo finché non ha iniziato a diventare doloroso. Stavo per tentare di tenermi in equilibrio con una mano tra i due cani quando il gallo ha trovato la mia tana. Sussultai in un urlo di sorpresa per la profondità della penetrazione, ma ero sicuro che il nodo nella mia bocca attutisse l'urlo trasformandolo in un gemito. Quando finalmente il nodo nella mia bocca si è ristretto abbastanza da poterlo uscire, pur continuando a grattarmi i denti, la mia bocca è rimasta aperta e ne usciva sperma e saliva. Doveva assomigliare molto alla mia figa. Ma la mia mente non riusciva a registrare troppo quell'aspetto osceno mentre il nodo dietro di me sbatteva contro la mia figa e richiedeva la mia attenzione. Poiché i nodi uscivano più facilmente dalla mia figa, anche questo è entrato più facilmente.

I miei occhi erano meno concentrati mentre diventavo più concentrato interiormente sulle esperienze del mio corpo e sugli impulsi simili a elettrici che lampeggiavano lungo i nervi che terminavano ai miei capezzoli, al clitoride e alla figa. Ma ho registrato un altro cane (l'ultimo?) portato in faccia. Tenevo la bocca chiusa, respiravo pesantemente attraverso il naso, le narici si allargavano mentre inspiravo. Solo quando il cane fu su un fianco, abbassai la testa a bocca aperta per prendere il gallo esposto. Questi ultimi cani erano venuti da me con i cazzi ben esposti. L'odore dell'accoppiamento deve essere pesante nell'aria per il loro acuto senso dell'olfatto.

Il mio corpo era uno straccio molle. L'attività della scorsa notte mi ha improvvisamente travolto con una stanchezza che non provavo da giorni di allenamenti atletici intensi e ripetitivi. La mia mente era combattuta tra il continuo martellamento della mia figa, il cazzo in bocca e gli orgasmi rotolanti attraverso il mio corpo, qualcosa di piccolo che portava brividi alle mie membra e talvolta così intenso da portare ansimanti, pianti, esplosioni di tremore del corpo.

Quando l'ultimo cane ebbe finito, il suo nodo si staccò dal mio corpo, ero ubriaco. Quando il nodo si sciolse, il mio corpo era steso a terra, solo il sedere era ancora in aria sulle ginocchia. Con la sensazione di uno strano vuoto nella mia figa che sembrava scorrere con fluidi, mi sono inclinato di lato e mi sono rannicchiato in una resa fetale del mio corpo che era stato usato. Il mio corpo tremava e tremava, non per una sensazione di freddo, ma semplicemente per l'incapacità di fermare l'esperienza di eccitazione e stimolazione anche dopo che il tocco e la penetrazione effettivi erano terminati.

La voce preoccupata del signor Woodburn trafisse un'oscurità che tentava di avvolgermi come un sudario. “Tina... mio Dio... Tina... stai bene? Tina?»

I miei occhi si concentrarono sulla voce. Conosco quella voce. Si formò un sorriso... sì, conosco quella voce... Di tanto in tanto i brividi attraversavano ancora il mio corpo, ma diventavo contento e a mio agio. Quella voce era sicurezza.

Mi sono rotolato sulla schiena, con le braccia e le gambe divaricate. Alzai una mano verso il braccio teso verso di me mentre lui mi accarezzava i capelli sciolti dal viso. Gli ho sorriso: "Come ho fatto, signore?"

Si rilassò visibilmente e rise di sollievo. "Ciao, troia." Strizzò l'occhio agli uomini dall'altra parte di me: "Dovremmo portare fuori un altro cane per te, troia?"

Li ho guardati, poi di nuovo verso di lui, facendogli l'occhiolino e mantenendo il sorriso: “Forse la prossima volta, signore. Magari la prossima volta …"

-------------------------------------------------- ----------------------

Questa storia continua nel capitolo 11: Bitches in Heat

-------------------------------------------------- -------------------

So che non è richiesto, ma apprezzerei un commento quando vengono espressi voti negativi a mio vantaggio nello sviluppo di queste storie. Grazie in anticipo.

Storie simili

Croma.

Sai che è strano, ma non riesco a ricordare nulla. Robert sentì la porta chiudersi alle sue spalle e rimase sull'ingresso con l'aria smarrita. È così? disse una voce da più lontano nella stanza. “Sì,” disse Robert, con la fronte aggrottata. In effetti, quando l'ho detto, non riuscivo nemmeno a ricordare il mio nome, che ci crediate o no. Charlotte guardò dietro l'angolo, alzando un sopracciglio verso di lui. Spero che tu non abbia dimenticato il mio. Carlotta! Naturalmente,” Robert rise sottovoce. “Ora che lo dici, sembra quasi che all'inizio non lo sapessi. E... la cosa più dannata, ma non riesco...

2.4K I più visti

Likes 1

RASATURA LE GAMBE DEI MIEI COMPAGNI PIATTI

RASANDO LE GAMBE E LA FIGA DEI MIEI COMPAGNI È puramente immaginario ma basato su un incidente realmente accaduto, ma il personaggio è reale ed è un'ex fidanzata in Thailandia. Spero che la storia ti piaccia. .................................................. .................................................. .......... Tornando a casa un giorno ho trovato la mia coinquilina Tan che stava frugando nell'armadietto del mio bagno. Questa è la storia che seguì. Tan ha 34 anni e io ne avevo quattro in più ed è per questo che andavamo così d'accordo che ci prendevamo cura l'uno dell'altra che spesso sfilava in mutande, tranne quando veniva il suo ragazzo. “Merda Barry...

1.9K I più visti

Likes 0

Tiffany fa una crociera ai Caraibi 5

Tiffany e la crociera ai caraibi 5 Ero riposato e riposato quando Tiffany è tornata. Era esausta. La sua figa era cruda e le sue labbra erano gonfie da così tanto succhiare il cazzo. Non lo sapevo, ovviamente. Ho bisogno di un po' di riposo. disse mentre chiudeva la porta del bagno per un'autoispezione. Mi sento abbastanza bene, vado al surf bar. Ho chiamato attraverso la porta. Ok divertiti. Sarò nel mondo dei sogni. Tiffany ha risposto. Era sollevata di essere sola per un po' e di potersi riposare e ripulire dalla scopata. Mi sono seduto alla fine del surf bar...

1.2K I più visti

Likes 0

Servizio fotografico lesbico

Sono arrivato in hotel con i miei amici. Siamo stati tutti in gita scolastica a Washington D.C. per tre giorni. La nostra scuola lo fa ogni due anni con la seconda e l'ottava classe. Ogni anno l'intera scuola media va al campo insieme, quindi so già com'è passare qualche giorno insieme a queste ragazze. Probabilmente dovrei darti alcuni sfondi. Eravamo in quattro in questa stanza. Eravamo io, Sayre, Mylene, Alana. Andiamo tutti Alana alla stessa scuola privata. Sayre è il più lontano attraverso la pubertà di tutti noi. Ha il seno a coppa C e un culo grosso. È alta 5...

1.1K I più visti

Likes 0

INTERROMPERE UN'ABITUDINE

Se non fosse per il neo sul cazzo di Aaron Denton, sarei molto più felice, io ti garantisco. Quel neo mi dà fastidio dalla terza elementare, quando l'ho visto pisciare nel bosco. Che cosa? disse con aria assente, guardando i nostri sguardi inorriditi, no rendendosi conto che stava facendo qualcosa di completamente innaturale. Il resto di noi stava solo ciondolando, pisciando regolarmente attraverso il nostro chiusure lampo come persone sensibili, ma non Aaron. Merda. Senza nemmeno dare ci ha pensato un secondo, Aaron si è aperto la zip dei jeans, si è abbassato i pantaloni, fino alle ginocchia -- (aaack!) --...

1.1K I più visti

Likes 0

Ufficio sogno parte 5

Era una giornata di mezza estate in ufficio e tutti si lamentavano della temperatura nonostante fosse ancora mattina presto. Il caldo mi inzuppava il corpo di sudore. Lasciandomi cadere sulla sedia in ufficio, accesi il ventilatore e aspettai un po' di sollievo. Stavo cercando di concentrarmi sul mio progetto ma dopo poco tempo il caldo ha fatto vagare i miei pensieri. Ho deciso di prendermi un po' di tempo libero per fare surf. Ho cliccato sui miei siti preferiti. Presto ho riprodotto un video di due ragazze e un ragazzo. Il ragazzo sembrava davvero felice, stava scopando una delle ragazze e...

970 I più visti

Likes 0

La mia vita pt 7

Parte 7 di ? Mi sono svegliato. Poi è andato sotto la doccia. Sono rimasto lì, lasciando che l'acqua mi scorresse addosso. Mi sono pulito. mentre stavo finendo. Kelly è entrata. È entrata nella doccia. Ma mentre cercava di toccarmi, sono sceso e mi sono asciugato. cosa c'è che non va disse non voglio dissi L'ho fatto ma non l'avrei lasciata decidere quando l'ho fatto come ieri sera. Sono andato in soggiorno. Sara era seduta sul divano. cosa stai guardando dissi solo un po' di tv niente di speciale ha detto com'era la Disney ha aggiunto siamo stati benissimo dissi la...

1.2K I più visti

Likes 0

The Hardwoods: Kevin impara ad amare il cazzo

13-15 LUGLIO 1973: KEVIN IMPARA AD AMARE IL CAZZO Questa storia è raccontata dal punto di vista del tredicenne Kevin Hardwood. Suo fratello diciassettenne lo incastra, il che fa sì che suo padre lo sculacci. Kevin cede alla richiesta di Luke di succhiargli il cazzo in modo che non continui a metterlo nei guai. Era una calda giornata estiva di metà luglio. Mi stavo rinfrescando nel cortile sul retro della piscina di famiglia. Avevo l'intera piscina tutta per me con mio padre al lavoro e mia madre e mia sorella in visita dai vicini. Nuotavo pigramente a dorso intorno alla piscina...

756 I più visti

Likes 0

RWBY - I preferiti dell'insegnante capitolo 1

Aspettatevi errori di grammatica, questa non è la mia lingua madre X-X-X-X-X Le cose sono tranquille alla Beacon Academy, soprattutto nelle camere da letto, anche se in una di esse succede qualcosa che nessuno potrebbe mai immaginare: I corridoi sono vuoti, tutti sono nel cortile oa passeggio per la città. Se qualcuno attraversasse uno di essi, sarebbe sorpreso di sentire suoni strani e piuttosto sospetti. Ora, se qualcuno entra nella stanza da cui proviene il rumore, la sua mascella cade a terra quando vede una scena così incredibile. In uno dei letti, tre corpi si agitano in un intenso atto sessuale...

718 I più visti

Likes 0

Island Royale: Il Rapporto (Capitolo Sette)

Capitolo sette ____________________________ Cynthia mi aveva incoraggiato a tornare all'asilo e ad assistere nel tutoraggio di un particolare gruppo di ragazze che solo di recente avevano sottoposto per la prima volta alla manutenzione dei genitali maschili. Su suo suggerimento ho saltato la colazione la mattina successiva, ansioso di non essere troppo tardi per iscrivermi a un'opportunità mattutina di visitare questa lezione, e sono passato direttamente dalla mia suite alla reception al piano principale. La possibilità di partecipare all'addestramento di alcune delle più giovani schiave sessuali studentesche di Island Royale sembrava essere stata ancora più apprezzata tra gli ospiti rispetto alla mia...

628 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.