Moglie perfidamente selvaggia

296Report
Moglie perfidamente selvaggia

Era solo un altro martedì, un martedì come un altro, Barbara si stava vestendo per andare al lavoro e suo marito John si stava già svegliando. Sono sposati da oltre cinque anni e la loro relazione li ha tenuti entrambi soddisfatti. Entrambi hanno convenuto che non avrebbero voluto condividere l'un l'altro con nessun altro, essendo solo una famiglia sposata tradizionale e normale. Barbara amava John immensamente. Ha continuato a mostrare la sua cura per lei proprio come era quando si sono sposati. L'avrebbe baciata, abbracciata, fatto regali, parlato con le sue parole dolci, praticamente tutto. Era sicura che suo marito fosse felice, che in cambio la rendeva felice.

Barbara aveva trentun anni e gli anni trascorsi ad allenarsi, combinati con la sua dieta moderata, l'hanno resa una bella donna a questa età. Riusciva a non ingrassare troppo e ne era orgogliosa. Non era magra, infatti aveva fianchi torniti e pancia, ma a causa dei muscoli sviluppati sta benissimo. Era alta 5 piedi e 7, ei suoi capelli rosso biondo erano corti, ma voluminosi.

L'orologio segnava le 7:45 e doveva essere al lavoro all'università per le otto. Dando un bacio d'addio a John, si chiuse la porta alle spalle, salì in macchina e andò al lavoro. Era una giornata davvero calda e, mentre teneva lezione, poteva vedere che i suoi studenti erano sfiniti da tutto il caldo. Lei stessa stava sudando. Sarebbe così bello fare una doccia fresca a casa, pensò. Per evitare di essere vista come una stronza totale, ha detto alla sua classe che la lezione sarebbe stata più di un'ora prima poiché tutti sono stanchi. Dopo gli applausi degli studenti, Barbara è corsa a casa. Mentre guidava la sua macchina, ha iniziato a immaginare come avrebbe potuto sorprendere suo marito quando oggi è tornato a casa dal lavoro. Come lo amava.

Passando davanti agli alberi di un verde brillante vicino alla loro casa, Barbara si fermò a guardarli per un secondo, che giornata meravigliosa, calda, è questa. Era insolitamente allegra per qualche ragione a lei sconosciuta. Tutto era a posto, tutto era come voleva che fosse. A casa, si è fatta una doccia veloce, si è messa l'accappatoio e ha acceso il computer. Doveva controllare regolarmente le sue e-mail perché i suoi studenti avevano sempre domande e aiutarli faceva parte del suo lavoro. Quando tutte le finestre sono state caricate, Barbara ha aperto la sua e-mail e ha visto che non c'erano e-mail per lei. Dato che erano solo le undici del mattino, aveva tutto il giorno davanti a sé e non vedeva niente di male nel passare un paio d'ore su Internet, sfogliare siti di notizie, fare acquisti o giocare.

Dopo aver letto tutte le notizie che le interessavano, decise di tornare indietro e rileggere un articolo di notizie sulla dieta Atkins in cui era capitata per caso. Quando la lunga lista di siti visitati si apriva in una colonna sul lato sinistro del suo browser, iniziò a cercare quel sito. Niente avrebbe potuto prepararla per quello che vide dopo. È stato molto facile vedere che la cartella della cronologia conteneva la cronologia di un certo numero di siti Web aperti prima che lei accendesse il computer. La data indicava che era lo stesso giorno, ma era quando insegnava a scuola. I siti Web visitati erano tutti siti di pornografia hardcore. Non si fece scrupoli ad aprirli per vedere cosa doveva aver guardato esattamente suo marito, non era una puritana. La prima foto che aprì mostrava un uomo muscoloso che infilava il suo cazzo nel cespuglio peloso di una donna attraente, visibilmente più giovane di Barbara, che aveva capelli neri scuri e occhi azzurri. Un'altra serie di fotografie ritraeva una situazione di lavoro in cui un uomo in giacca e cravatta si scopava quella che sembrava essere la sua collega, forse una segretaria. Ancora una volta era una bellissima donna dai capelli neri, che era più giovane di Barbara, e che aveva l'espressione più diabolica sul viso mentre la saliva le gocciolava dal mento e un enorme membro del suo capo le veniva spinto in bocca.

Barbara era seduta in soggiorno, completamente scioccata, incapace di chiarire i suoi pensieri. Suo marito stava guardando il porno!? Questo la ferì emotivamente a tal punto che sentì che stava ribollendo, sentì l'adrenalina scorrerle nel sangue e voleva scalciare e lanciare cose in giro. Questo era imperdonabile. Ha dato tutto a suo marito. Non ha mai guardato gli altri uomini, non ha mai guardato il porno, lui era tutto ciò che contava per lei e ora le stava ripagando guardando la pornografia. I pensieri di Barbara iniziarono a correre selvaggi. E se l'infedeltà di suo marito non si limitasse al porno hardcore che guarda al computer? E se la tradisse anche al lavoro. Dopo tutto, la maggior parte delle foto che ha visto dopo che lui se ne è andato, mostravano una specie di situazione lavorativa, in cui una segretaria si stava scopando il capo. E John ha lavorato presso l'ufficio di consulenza finanziaria, aveva una segretaria.

Barbara non ci ha mai pensato, ma ora ricordava. Quella segretaria, quella ragazza, ha visto una volta. Sembrava così innocente e carina, e all'epoca Barbara non avrebbe sospettato nulla. Cominciò a piangere e i suoi occhi erano tutti rossi. Era davvero matta. È vero che non ha prove che suo marito la tradisca fisicamente, ma chi lo sa? Se non trova nulla di sbagliato nel guardare la pornografia hardcore mentre sua moglie è al lavoro, forse sta facendo qualcos'altro. Per Barbara, suo marito guardare il porno è stato un successo abbastanza grande. Non l'avrebbe mai perdonato. Sì, lei stessa aveva pensieri su altri uomini. Dopotutto, è solo umana, ma non ha mai ceduto ai suoi desideri. Non ha mai cercato intenzionalmente uomini da guardare, ha soppresso quei pensieri. Se poteva farlo, allora dovrebbe farlo anche John. Diavolo, se voleva davvero guardare il porno, almeno non avrebbe dovuto tenermi segreto. Avremmo potuto guardarlo insieme ed essere onesti l'uno con l'altro. Quel bastardo.

Dopo che la rabbia incontrollabile iniziale nel cuore di Barbara si è placata, ha iniziato a pensare nel suo modo razionale regolare, o almeno così pensava. Non avrebbe mai perdonato quello che è successo oggi. I pensieri di vendetta iniziarono a crescere in lei. Pensieri su come bilanciare l'infedeltà di John. Cosa potrebbe fare? I pensieri selvaggi che di solito bloccava ricominciarono a emergere. Pensieri di uomini, sesso e lussuria le urlavano contro mentre la follia della vendetta dissolveva tutte le inibizioni. Meritava una vendetta e Barbara era determinata a fare in modo che in qualche modo questa vendetta sarebbe avvenuta. Se pensa di potermi tradire in quel modo, gli mostrerò cosa significa veramente barare, mormorò tra sé e sé. Le sue gambe erano coperte da calze scure sexy mentre indossava la gonna di pelle marrone e una camicetta bianca. Mentre guidava verso il centro, era ancora più determinata a fare ciò che aveva pianificato. Non c'era dubbio nella sua mente che sarebbe andata fino in fondo. Cercherà di scegliere uno sconosciuto a caso e di scoparlo, tutto per vendicare suo marito.

La stazione radiofonica rock classica stava suonando in sottofondo mentre Barbara sedeva al tavolo del bar dove lei e John andavano spesso. Era un bar relativamente pulito, dove c'era sempre qualcuno che beveva, guardava la partita o semplicemente si rilassava con i propri amici. Mentre era seduta al tavolo, sorseggiando un margarita che aveva comprato, stava ripensando a quello che era successo prima. All'inizio stava bloccando le sue inibizioni con la sua coscienza. Forse non dovrei cadere al suo livello, pensò. Non dovrei scopare qualcuno solo perché guarda il porno e probabilmente fa casini con la sua segretaria? Ma un altro impulso si stava risvegliando in lei. Era una sensazione che lo faceva sentire tutto cattivo e sporco dentro. Si sentiva una puttana, ma non in modo vergognoso. Poteva percepire un'onda che si precipitava tra le sue gambe.

"Posso unirmi a voi?" chiese un uomo alto con i capelli scuri a Barbara mentre si avvicinava al tavolo? Era alto circa un metro e ottanta, capelli neri scuri con dei capelli grigi, non grasso. Indossava una maglietta blu e pantaloni color kaki gialli. Sembrava più giovane di John. Forse venticinque.

"Perché, ovviamente, stavo cercando un po' di compagnia. Siediti!" Barbara ha risposto nel miglior modo possibile. Forse non dovrei essere così schietto al riguardo, iniziò a preoccuparsi.

"Oh davvero? Quindi ti stai solo prendendo una pausa dopo il lavoro?" chiese l'uomo.

"Beh, più o meno. A proposito, mi chiamo Barbara" disse mentre allungava la mano per una stretta di mano.

"Oh! Mi dispiace tanto, ho dimenticato di presentarmi. Mi chiamo Steve. Piacere di conoscerti Barbara. Posso offrirti da bere?" ha gentilmente offerto.

"Hmm... ne avevo già uno. Ma non farebbe male. Puoi prendermi un Heineken?" Barbara ha risposto seguendo un "ovviamente" della sua nuova conoscenza.

I due corpi si sono seduti nel bar poco illuminato per conoscersi per circa quaranta minuti. Si è scoperto che anche Steve era sposato e lavorava come manager di un negozio al dettaglio non lontano dal bar. Aveva una personalità piuttosto gradevole, aveva notato Barbara. Sorrideva proprio nei momenti giusti e usava abilmente le sue espressioni facciali. Non vedeva l'ora di finire il suo piano. Doveva invitarlo a casa sua perché la sua vendetta su John avesse successo. Più lei e Steve parlavano, più avrebbe cercato di essere suggestiva. Si sarebbe sforzata di nascondere le sue vere intenzioni. Ora erano seduti uno accanto all'altro e le loro gambe si toccavano. La sensazione di formicolio stava mandando impulsi tra le sue cosce. Barbara poteva sentire l'umidità accumularsi nelle sue mutandine di cotone bianco mentre immaginava come il cazzo di un altro uomo si sarebbe inserito nella sua figa. Non era l'aspetto di Steve, nemmeno la sua personalità. Ciò che ha reso Barbara sempre più eccitata ed eccitata è stata la realizzazione di ciò che stava per fare. Tradirebbe suo marito con un altro uomo, un uomo che conosce a malapena e le sue azioni le sarebbero giustificate. Poteva sentire gli ormoni scorrerle il sangue a ondate, facendola sentire cattiva e troia, e si divertiva. Con suo grande stupore si è trovata anche doppiamente eccitata sapendo che avrebbe scopato un uomo sposato. Non l'ha mai fatto prima, ha letto solo di queste scappatelle nei romanzi d'amore a buon mercato.

"Allora, ho la sensazione che tu sia infelice per qualcosa? Cosa c'è che non va Barbara?" chiese Steve.

Barbara lo guardò con un sorriso da gatto "beh... ehm.. probabilmente ti piacciono cose come questa. Sono sicura che capirai. Le cose non sono come voglio veramente che siano, se tu capisci cosa intendo. In realtà penso che saresti la persona perfetta per risolvere quei problemi. Non credi?"

Steve era un appassionato conversatore e capiva cosa intendeva Barbara. Voleva il sesso, e lo voleva adesso. "Sarei molto felice di aiutarti. Hai idea di quando, dove?"

Barbara non ce la faceva più: "Ascolta Stevie, andiamo fuori. La mia macchina è una BMW nera, seguimi e basta. Andiamo a casa mia. Eh? Va bene?"

Entrambi si alzarono dal tavolo, lasciandosi alle spalle l'oscurità del bar, insieme ai bicchieri vuoti che avevano recentemente tenuto.

Mentre guidava Barbara poteva vedere l'auto di Steve dietro di lei. Era una Toyota bianca che teneva la rotta come un razzo deciso. Barbara non riusciva a trattenere la sua eccitazione. In parte aveva molta paura. Temeva che John tornasse a casa dal lavoro prima del solito. Sapeva che non era mai successo, erano solo le 15:30 e non era mai tornato a casa prima delle sette. Sapeva che avrebbe funzionato ed era orgogliosa di quanto facilmente fosse riuscita a concepire un appuntamento del genere. Solo ieri non avrebbe pensato di fare qualcosa che suonasse anche lontanamente come quello che stava facendo ora, portare un altro uomo a lei ea casa di suo marito...per scoparlo. L'incidente mattutino con la pornografia nel loro computer è stato il fattore scatenante. Al momento Barbara forse ha cominciato a rendersi conto di aver gonfiato tutto questo a dismisura, forse non era un grosso problema che John guardasse un po' di porno. Forse era solo una troia arrapata, pensò Barbara. Ma in entrambi i casi, ciò che John ha fatto le ha giustificato le sue azioni.

Quando lei e Steve parcheggiarono le loro auto nel vialetto, Barbara scese e fece cenno a Steve di seguirla. Era in piedi vicino a lei mentre lei apriva la porta. Quando entrarono in casa Steve abbracciò la rossa che lo aveva appena portato a casa sua, dandole un bacio profondo, spingendo la sua lingua contro la sua. Mentre le loro bocche si divertivano in estasi, Steve prese la natica di Barbara e la afferrò con tutta la sua forza modellandola e giocandoci. Mentre abbassava le labbra per leccare il collo della sua amante, le sollevò la gonna dietro e mandò la sua mano lussuriosa alla ricerca dell'area sacra che ogni uomo cerca. Spostando di lato le sue mutandine bianche, Steve raggiunse lo stretto buco del culo di Barbara. Barbara, che era già molto eccitata e bagnata dalle circostanze di questa avventura, alzò gli occhi al cielo per il piacere mentre quest'uomo le succhiava il collo, mentre contemporaneamente le infilava il dito nel buco del culo. Il dito medio di Steve scivolò nell'apertura sudata mentre i peli di Barbara gli sfioravano il dito.

"Smettila, ah...st..smettila" disse lei. "Andiamo nella mia camera da letto piccola. Entriamo nella mia camera da letto e di mio marito, così puoi fottermi proprio lì."

Conduce il suo amante nella sua camera da letto con un sorrisetto malvagio stampato in faccia. Questo lo mostrerà. Proprio nel nostro letto! Dio mio. Steve e Barbara sono entrati nella camera da letto illuminata dal sole pomeridiano che illuminava il letto con strisce di luce solare equidistanti attraverso persiane posizionate orizzontalmente. Il letto king size era coperto da una coperta beige sopra lenzuola bianche e pulite. Con la gonna abbinata al letto, Barbara si sedette sul letto, di fronte a Steve mentre si avvicinava a lei. Sorrise e aprì la cerniera dei suoi pantaloni color kaki gialli per liberare il membro che stava per ricevere. Mentre abbassava le sue mutande, un enorme pene eretto le spuntò direttamente in faccia. Steve stava sorridendo mentre guardava negli occhi di Barbara quando lei iniziò a baciargli il cazzo dalla punta della testa gonfia e lungo l'asta in modo che i suoi peli pubici le toccassero il viso. Avere quella spazzola per capelli sul viso rendeva Barbara ancora più eccitata. È stato il turno di Steve di mostrare iniziativa quando ha preso il suo cazzo con una mano e ha tenuto il mento della donna con l'altra mano. Lo spostò su tutto il suo viso toccando e sentendo il suo viso con la punta del suo cazzo, schiaffeggiando leggermente la moglie di un altro uomo con la sua virilità.

"oh Barbie, oh yeeaaah. Sei così bella tesoro, oh Dio"

Barbara stava prendendo il suo cazzo in bocca fino in fondo, toccandole la gola e quasi facendola vomitare. Ci sono stati per circa quattro minuti. La saliva gocciolava dalla bocca di Barbara, spinta fuori dalla pressione del cazzo di Steve mentre le scopava la faccia.

Barbara si sdraiò sulla schiena e allargò le gambe coperte di calze. Steve si tolse la maglietta blu il più velocemente possibile e la gettò per terra senza guardare. Si chinò sopra Barbara e le sbottonò la camicetta bianca per rivelare i suoi grandi seni maturi che erano tenuti in posizione dal reggiseno. Ha sganciato il reggiseno sulla schiena di Barbara e l'ha tirato via con i denti per rivelare i suoi grossi seni davanti al suo viso. Barbara lo guardò e sorrise come se fosse al settimo cielo.

"Oh sì, Stevie, succhia quei seni. Sono tuoi, fammi sentire cattivo... per favore"

Steve, tenendo e massaggiando il seno destro di Barbara con la sua grande mano succhiato su quello sinistro. Cercò di succhiarselo in bocca ma era troppo grande. Il sudore salato della sua pelle lo rendeva ancora più eccitato. I bei capezzoli rosa brunastri di Barbara erano ricoperti dalla saliva dei suoi amanti e le piaceva.

Si sentiva così male, così cattiva, così strana. Voleva solo essere scopata. La sua figa arrapata non ce la faceva più, rendendo le sue mutandine inzuppate di umidità. Prese delicatamente la testa di Steve e la spinse più in basso, lontano dal seno verso la vita. Le sollevò la gonna per rivelargli le sue mutandine umide. Li ha tirati giù violentemente per liberare la sua figa calda per lui. Un attimo dopo la sua lingua impaziente era dappertutto sull'apertura della moglie di un altro uomo. Barbara non si depilava molto spesso e la sua figa era accompagnata da un bellissimo cespuglio di capelli castani. Mentre Steve le leccava il clitoride, assaporando i succhi d'amore della donna, muoveva la lingua intorno alla sua fessura sentendo i peli intorno. Avrebbe usato le sue dita per aiutarlo ad aprire la figa arrapata di Barbara per la sua lingua. Aveva un sapore così buono.

Barbara non ha mai provato un tale piacere in vita sua. Ha fatto abbastanza sesso con suo marito. In media una o due volte alla settimana e, sebbene soddisfi i suoi impulsi, non ha mai portato a un'eccitazione tale come era una volta quando era una matricola al college. Il fatto che Steve le facesse piacere ora le riportava vecchi ricordi. Nient'altro le importava adesso.

Prese i capelli di Steve e gli mosse la testa e le sue labbra succhiarono la sua vagina bagnata. "Oh Dio, sì, oh Dio. Fanculo! Fanculo quella figa!" Steve ha cambiato la sua posizione in modo da essere perpendicolare al corpo sdraiato di Barbara mentre le teneva i piedi con le mani, muovendo le gambe per allargarle di più.

"Pronto per essere fottuto, piccola? Vuoi che parli sporco?" chiese Steve scherzosamente.

"Sì, parlami sporco!! Chiamami puttana! Chiamami puttana sporca e fottimi!!" Barbara gli ruggì a denti stretti. Il suo viso mostrava una combinazione di piacere e dolore, quasi un'espressione masochistica, di qualcuno che sapeva di essere cattivo e gli piaceva.

Steve prese il suo cazzo enorme, eretto, nella sua mano destra e iniziò a muoverlo su e giù lungo la figa pelosa bagnata di Barbara, stuzzicandole le pieghe della pelle con la testa gonfia.

"Ooh, ti piace scopare sconosciuti nella tua camera da letto? Eh? Sporca puttana?!" Steve disse: "Rispondi alla mia domanda! Puttana!" Le urlò con un enorme sorriso stampato in faccia.

Con i suoi capelli biondi in disordine intorno a lei, lei, con una rabbia beffarda, rispose "Sì, sono una troia del cazzo e voglio riempire il tuo grosso cazzo e riempire il mio fottuto buco. Fanculo a me, dannazione! Metti quel cazzo dentro!"

Quando il cazzo duro di Steve era ancora fuori, Barbara iniziò a fare movimenti con i fianchi che si avvicinavano, cercando di catturare quel pene eretto, quando lui lo spinse dentro con una grande spinta. Barbara ha urlato per questo piacere improvviso e ha continuato a riempire la camera da letto di gemiti di piacere mentre Steve ha iniziato a muovere la sua verga calda avanti e indietro nella sua figa. Con le gambe in aria, poteva vedere come le sue tette iniziavano a muoversi come gelatina al ritmo delle spinte appassionate del suo amante.

Poteva sentire le palle di Steve colpirle il culo emettendo schiaffi. Il suo cazzo era più giovane ed evidentemente più grande di quello di suo marito. La sua figa veniva allungata come mai prima d'ora dalla spinta selvaggia che ha ricevuto. Con una delle sue mani afferrò il lenzuolo per mantenere il controllo. Steve si appoggiò al suo viso e iniziò a baciarle le labbra, mentre continuava a scoparle la vagina. Mentre la sensazione vibrante si diffondeva in tutto il suo corpo, Barbara poteva sentire che stava avendo un orgasmo.

"Oh...oh...oh..baby....oh sto coOoOming. Oh Dio!" gridò quando un'enorme ondata di piacere le attraversò i muscoli.

Steve ha tirato rapidamente il suo cazzo rosso pulsante dalla figa di Barbara per rilasciare il suo carico. Avvicinò velocemente la vita al suo viso...

"sì, piccola sborra sulla mia faccia, sborra sulla mia fottuta faccia" ruggì Barbara quando Steve emise un gemito da animale e le sparò il suo caldo carico di sperma in faccia. La bocca e le guance di Barbara erano ricoperte dallo sperma di Steve. Lo raccolse rapidamente con la mano e se lo mise in bocca

"ooh..baby, il tuo sperma ha un sapore così buono. Grazie mille per essere venuto qui" a cui Steve, che ora giaceva a pancia in giù vicino a lei, ha risposto

"no, no, grazie Barbie. Sei una donna straordinaria."

Rimasero a letto per forse quindici minuti. Barbara non riusciva a credere a quello che ha fatto. Ha scopato un altro uomo nel letto di suo marito e di suo marito e si è sentita bene. Sono una tale puttana, pensò. Che pensiero orribile, non avrei mai nemmeno pensato di farlo, ma eccomi qui a tradire mio marito con un uomo sposato. La luce del sole proveniente dalle persiane ha reso l'intera esperienza ancora più erotica per Barbara. Si sentiva così bene. Ci volle ancora molto prima che John tornasse a casa dal lavoro e lei non avrebbe perso un solo minuto con Steve. Mentre lui dormiva vicino a lei, iniziò a massaggiare il suo cazzo morbido, nella speranza di dargli un'altra vita. Mentre lei si massaggiava per dare piacere al suo pene, lui la baciò. Prima sulla guancia, poi sulle labbra. Ancora una volta la sua e la sua lingua si toccarono mescolando la loro saliva nel bacio erotico. Cominciò a giocare con il suo seno.

"Fottimi di nuovo, prima di andare. Per favore." chiese Barbara a Steve mentre lui le sorrideva.

"Ti scoperò, sporca moglie." ha risposto facendo cenno a Barbara di mettersi a quattro zampe e di infilare il culo in aria, mentre le andava dietro. Le schiaffeggiò il culo con la mano per farla gemere.

"Sei sporca, sporca, ragazza." Rise mentre le schiaffeggiava ancora un po' il sedere per renderlo rosso. In risposta lei rise come una sciocca scolaretta.

"dai, voglio sentire di nuovo quel tuo cazzo duro dentro di me" disse a voce mezza bassa.

Il cazzo di Steve era di nuovo duro e pronto a scopare il culo di questa donna. Lo avvicinò lentamente al suo buco del culo, che prima aveva toccato con un dito facendo scivolare lentamente la testa dentro di lei. Il buco del culo di Barbara non era abituato al sesso anale, quindi era stretto e riluttante a far entrare l'organo di Steve.

Barbara emise un gemito di dolore mentre il suo culo veniva allungato per far entrare l'hot rod di Steve.

"OOOhhh mio Dio!!! Gesù! Che fai?! Oh mio che bello!!!".

"Hai mai avuto un cazzo così enorme nel culo, Barbara?" ha chiesto quando ha iniziato a fare movimenti regolari con il suo cazzo più della metà dentro.

Barbara non riusciva a crederci. È stato doloroso e piacevole allo stesso tempo. Mentre l'enorme pezzo di carne la speronava da dietro, si portò con una delle mani alla figa per dare piacere al suo clitoride, gemendo, gemendo, gemendo e quasi piangendo dal piacere. I movimenti di Steve stavano diventando più intensi e violenti mentre lui le fotteva il culo, schiaffeggiandola con la mano di tanto in tanto. I seni di Barbara si muovevano avanti e indietro sotto di lei insieme alla croce sul collo, in un ritmo unificato mentre il suo culo veniva violato come mai prima d'ora. La stanza era piena di lamenti passionali e peccaminose di entrambi, mentre le due persone quasi nude tradivano le loro famiglie. La faccia di Barbara arrossata dalla passione, chiese

"Come ci si sente a scopare un'altra donna e tradire tua moglie?! Sono migliore di tua moglie? Ti piace di più fottermi il culo?" ringhiò a Steve attraverso i denti tenuti insieme dalla pressione.

"Oh Dio, cazzo sì, adoro fotterti il ​​culo. Oohh Dio" ha risposto.

Stavano entrambi per venire per l'ultima volta oggi. Barbara ha sentito l'ondata di piacere attraversare il suo corpo dandole la pelle d'oca e facendole sentire come se la sua vita fosse completa quando ha urlato come un animale nella soleggiata camera da letto. Steve ha tirato fuori rapidamente il suo cazzo dal suo culo e ha sparato un enorme carico di sperma in tre flussi sul culo e sulla vagina pelosa di Barbara, che ha scopato solo altri venti minuti fa.

"Bene, sì, sì, sì merda!! È fantastico!!!" Ha urlato mentre batteva il suo cazzo soddisfatto sul culo di Barbara.

Si girò rapidamente, avvicinandosi di nuovo al suo cazzo e se lo portò in bocca per pulirlo dai succhi d'amore di Steve. Lei lo guardò e sorrise. Per oggi era finita. Si stavano avvicinando alle sei e avrebbe fatto meglio a cambiare quelle lenzuola sporche prima che il suo John torni a casa.

"Pensi che possiamo organizzarti per venire ad aiutarmi ancora un po', piccola?" Barbara supplicò scherzosamente Steve che la stava guardando mentre stava giocando con i suoi capelli,

"Uhm...penso che possiamo sistemarlo." Rispose cercando di sembrare serio. "Vedremo cosa ne pensa mia moglie. Hehe"

Entrambi hanno riso. Più tardi Barbara è uscita sul portico di casa sua per vedere Steve che se ne andava. Che giornata, pensò. Ho scoperto che mio marito guarda il porno e l'ho ripagato scopando uno stallone sexy che ho trovato al bar del centro. Si sentiva un po' in colpa perché Barbara si era resa conto che quello che aveva fatto era molto più grande in proporzione a un po' di porno, ma era pazza, ed era diverso da qualsiasi altro piacere al mondo.

Storie simili

La moglie di Rick parte 5 di 6

La storia del mio amico La moglie di Rick 5 (5 di 6) La scena: Bendata, ero in ginocchio sul soggiorno pavimento, le ginocchia divaricate, l'inguine stretto contro il sedere di Linda, la mia moglie, anche lei inginocchiata e seduta sui talloni. Linda, dentro volta, era inginocchiato tra le gambe tese di William, che seduto sul nostro divanetto. Ora, immagina questo: io, il signor eterosessuale, mi stavo sporgendo in avanti con le braccia intorno a mia moglie. La mia mano sinistra era posta su quella di Linda mano sinistra che strizzava e massaggiava le palle di William. Il mio diritto la...

225 I più visti

Likes 0

Fuga alle terme

Introduzione: Mia moglie Lucy vende apparecchiature per ufficio di fascia alta per una grande società nazionale. Questo è il suo quarto anno di successo nelle vendite sul campo. Lucy è stata nominata VENDITORE DELL'ANNO negli ultimi tre anni. Mi chiamo Jim 42 anni e il nome di mia moglie Lucy 40 anni. Siamo sposati da 15 anni. Siamo tanto innamorati ora come lo eravamo il giorno in cui ci siamo sposati. Lucy è una donna straordinariamente bella e lo sa. Ama il sesso e ama stuzzicarmi e darmi piacere. È così disinibita che non mi ha mai negato nessuno dei miei...

446 I più visti

Likes 0

Moglie violentata in Sudafrica

Mia moglie Elaine ed io abbiamo fatto una vacanza in Sudafrica l'anno scorso e abbiamo deciso di provare a vedere quanto più possibile del paese. Abbiamo volato a Johannesburg e abbiamo trascorso un paio di giorni a guardarci intorno. Abbiamo ricevuto molti avvertimenti sui pericoli della città, capitale mondiale degli omicidi, e abbiamo preso taxi ovunque. Le township sono state un vero shock culturale ma con una guida e stando nei trasporti, non abbiamo avuto problemi. Abbiamo viaggiato a Port Elizabeth e abbiamo affittato un bungalow, era bellissimo. Ci siamo rilassati e probabilmente eravamo meno consapevoli di ciò che ci circondava...

415 I più visti

Likes 0

Una ragazza di nome Areola Parte 06

Una ragazza di nome Areola e sua sorella di nome Beaver di Vanessa Evans Come al solito, è meglio leggere le parti precedenti prima di questa. Parte 06 Pigiama party da Jade Non avevamo idea di cosa avremmo fatto mentre eravamo lì, o cosa avremmo dovuto indossare, quindi abbiamo buttato una varietà di vestiti e altre cose in una piccola valigia e l'abbiamo messa in macchina. Poi abbiamo passato un'oretta in bagno facendoci apparire al meglio e sfogando un po' di eccitazione in ognuno di noi. Abbiamo indossato una gonna e una canotta, le gonne erano minigonne, non micro-mini, e le...

326 I più visti

Likes 0

Delizia del taglio

Frank si asciugò il sudore dalla fronte con il dorso del guanto e continuò a potare le rose di Seymour. Erano le 12:45 e, come un orologio, sentì Dee e la sua amica Tanya vagare nel giardino sul retro. Sbirciò da dietro i fiori e li vide camminare a piedi nudi verso il gazebo con un pranzo al sacco. Dee indossava il suo consueto abito leggero con stampa floreale. Il suo sorriso luminoso e i capelli dorati di seta di mais le davano una bellezza simile a una dea. Il suo vestito le abbracciava i fianchi e metteva in risalto le...

286 I più visti

Likes 0

Le conseguenze 5

Jim stava camminando avanti e indietro per un'ora, dopo aver distrutto la loro flotta d'invasione, erano partiti dopo il unica nave rimasta della flotta Krang. Mary e Amber lo avevano osservato per quasi tutto il tempo Jim se non lo fai Siediti, ti farò fuori di testa, non posso sopportare molto di più del tuo ritmo,” Mary quasi ringhiò. Jim si sedette rapidamente sulla sedia di comando cercando di non guardare Mary, scusa Mary, odio questa attesa, è vero niente a portata di mano su cui non fare nulla su cui lavorare, sai che odio essere inattivo. Mi rendo conto che...

153 I più visti

Likes 0

White Lucy, Dark Meat ch.1

Introduzione “Shhhh…. Shhhh. sibilò Chris, interrompendomi. Tieni la testa bassa... non guardare in alto... ti vedranno. La mia reazione istantanea, ovviamente, è stata quella di guardare dritto in alto. Fu allora che li vidi. Due neri, alti e robusti, che stavano tagliando la radura erbosa, dritti nella nostra direzione. Non so chi sia stato davvero più sorpreso, Chris o me stesso. Negli 8 mesi in cui siamo venuti qui abbiamo visto forse 3 persone tutte. Our Spot, come eravamo venuti a chiamarlo, era una vecchia riserva abbandonata e ricoperta di vegetazione, in riva al lago. Il nostro posto segreto Era accessibile...

144 I più visti

Likes 0

La ragazza dietro il muro

Ero al secondo anno di college quando l'ho incontrata. Kacey viveva nel dormitorio accanto a me, ma non l'avevo mai vista. La conoscevo solo dal nome sulla porta e da quello che ho sentito quella prima notte. Mi sono seduto nel mio letto preparandomi per andare a dormire. Accanto al letto fu spinto contro il muro, e fu allora che l'ho sentito; un gemito morbido e sexy dall'altro lato del muro. Ho spazzato via il primo suono ma quando ho sentito il secondo, un po' più forte e più a lungo, ho iniziato a immaginare il creatore di questi piccoli rumori...

76 I più visti

Likes 0

Incontri sessuali di un giovane - 26 – Prima notte di sesso con Rupali

Incontri sessuali di un giovane uomo- 26 – Trio con Rupali e Manavi. La storia è di uno dei miei amici Montu Kumar inizia intorno all'anno 2011-12, circa 7-8 anni indietro dal tempo presente. È diventato amico di me durante una sfilata di moda a Delhi.. Dove era l'Event Planner. Mi ha raccontato la sua storia durante i nostri numerosi incontri. Questa è una storia di sesso a tre con Rupali e Manavi La storia è di uno dei suoi amici Montu Kumar inizia intorno all'anno 2011-12, circa 7-8 anni indietro dal tempo presente. È diventato amico di me durante una...

412 I più visti

Likes 0

Vicini cattivi_(1)

Mi sono svegliato la mattina dopo con il luminoso sole mattutino di luglio che entrava dalla finestra. con un sorriso stampato in faccia ma ho ancora un leggero senso di colpa nello stomaco dalla sera prima. Mi sono girato per controllare l'ora e ho notato che Tony stava ancora dormendo. Erano le 8.50 di mattina. Mi alzai dal letto e mi tuffai subito nella doccia. Una volta fuori, con un asciugamano addosso, scesi le scale per farmi una tazza di caffè. In piedi in cucina, caffè in mano quando Andy stava tornando da una delle sue corse mattutine. Si era tolto...

353 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.