La mia spirale discendente che mi ha portato a diventare una troia. capitolo 3

401Report
La mia spirale discendente che mi ha portato a diventare una troia. capitolo 3

Il giorno dopo sono rimasto sorpreso quando ho ricevuto una telefonata da Lisa, la ragazza che era diventata cheerleader universitaria al secondo anno. Mi ha detto che lei e un gruppo di ragazzi sarebbero andati al lago e mi ha chiesto se volevo venire con me. Ci ho pensato e ho deciso che potevo prendermi una pausa da Scott e ho deciso di accettarla. L'ho detto a mia madre che poi ha controllato con la mamma di Lisa e con la crema solare, il costume da bagno e il pranzo al sacco sono andato da Lisa dato che sua madre ci avrebbe accompagnato. Siamo stati lasciati al lago e ci siamo diretti verso la zona della piscina. Ed eccomi lì con la maggior parte dei ragazzi popolari del liceo. Ero lì da meno di 20 minuti quando qualcuno mi ha afferrato da dietro. "Ciao tesoro", disse la voce di Scott. "Ciao", dissi ancora irritato con lui e lui lo sentì nel mio tono. "Andrà tutto bene, tesoro, aspetta e vedrai che ti divertirai", ha detto e ho capito che aveva organizzato tutto questo. Sono stato arrabbiato per un po', ma ho capito che potevo rendermi infelice o semplicemente cercare di divertirmi.

Non passò molto tempo prima che mi divertissi giocando a pallavolo, cosa che mi piaceva perché ero abbastanza brava. Scott ha sottolineato che era nella mia squadra e in breve tempo si è complimentato con me e ha persino impostato la palla per farmi schiacciare. Ha scherzato di più con me e ha lottato con me un po' e presto mi ha baciato di fronte a quello che sembrava essere un quarto dei ragazzi che sarebbero stati nella nostra scuola in autunno. Finalmente ho lasciato andare la mia rabbia e mi sono divertito. Quando vuole, Scott può essere un ragazzo così responsabile e sono rimasto molto sorpreso dal fatto che LUI si sia assicurato di tenermi con la protezione solare per tutto il tempo che eravamo lì. Me lo ha messo addosso tre volte con mia sorpresa.

Qualcuno ha portato un barbecue così non ho dovuto mangiare il pranzo al sacco. Invece c'erano hotdog, hamburger, patatine e molto da mangiare. Una cosa che ho capito è che far parte del gruppo popolare significava che potevi farla franca e sono rimasto scioccato nel vedere un refrigeratore di lattine di birra. Ma i miei colleghi hanno avuto anche l'intelligenza di mantenerlo segreto avendo dei coozies di marca di soda per camuffare le bibite. I poliziotti si sono avvicinati al nostro gruppo e non hanno visto altro che coozies rossi, verdi e bianchi sulle bevande in lattina. Sono sicuro che pensavano che fossero solo bibite, ma lì stavamo tutti bevendo birra e nessuno di noi era abbastanza grande per farlo. Ho iniziato a rendermi conto che la folla popolare viveva secondo un diverso insieme di regole. La cosa più spaventosa per me è che ho scoperto che mi piaceva farne parte e ho iniziato a pensare di essere migliore di tutti gli altri, proprio come loro.

L'unica cosa che devo dire è che Scott aveva ragione, questo è stato un giorno davvero speciale e mi sono divertito moltissimo. Ero diventato parte del gruppo, il gruppo di cui mia sorella e tutti i suoi amici avrebbero ucciso per farne parte e beh, non avevo ucciso per farne parte, semplicemente succhiavo qualche cazzo e bevevo un po' di sperma. . Ma ho cercato di non pensare a quella parte, invece ho amato la mia nuova popolarità. In effetti alla fine di quella giornata penso che ci fossero 20 o più ragazzi che conoscevano il mio nome. Ragazzi che alla fine dello scorso anno scolastico non avrebbero avuto idea di chi fossi e ora non solo non sapevano che ero la sorellina di Sherri, ma che ero la nuova fidanzata di Scott. Quindi sono stato trattato come un re da tutti, anche dalle ragazze più conosciute. Da tutti tranne Sara che mi guardava con disprezzo. Devo ammettere che mi sentivo male per lei, ma non avevo intenzione di restituirglielo. Strano però, una piccola parte di me si chiedeva se fosse mai stata spinta a succhiare i cazzi del suo amico. Non appena mi è venuta in mente quella domanda, l'ho subito scacciata di nuovo e ho cercato di godermi la gloriosa giornata.

Scott mi ha accompagnato a casa dal lago e speravo che mia madre non se ne accorgesse, quindi ho deciso di farmi accompagnare da Lisa e da lì sarei tornata a casa a piedi. Lungo la strada poi mi ha chiesto se avessi pensato più alla sua proposta di fare l'amore. Prima che potessi protestare e dirgli perché non volevo farlo, mi ha detto velocemente: “Pensala in questo modo, Tori, se sei con me e Mike non stai violando la tua regola. Non dovresti essere solo con me, ma non lo sarai perché Mike sarà lì con noi. E sono sicura che sarà la prima volta più memorabile che una ragazza possa mai avere. Non credo che molte ragazze abbiano rinunciato a due verginità contemporaneamente per due ragazzi così fantastici. Pensaci!" E con questo mi ha dato il bacio della buonanotte. E l'ho fatto, era tutto ciò a cui potevo pensare.

Il giorno dopo Scott mi chiamò la mattina e invitò sia me che anche Sherri ad andare su una mini pista per auto da corsa. Mi ha detto che sarebbero andati molti ragazzi e che eravamo stati invitati a venire con noi. Non ci è voluto molto per convincere la mamma a lasciarci andare e Sherri era molto emozionata. Ancora di più una volta arrivati ​​lì perché ha visto così tanti ragazzi popolari. Il luogo della gara di mini car sembrava davvero divertente. Le auto sono un po' più grandi dei go-kart e sembrano piccole auto da corsa. Scott ovviamente mi ha salutato con un bacio non appena sono arrivato. Ognuno di noi ha una carta da gioco e tu la usi per tenere traccia di tutto ciò che fai e per pagare tutto ciò che fai. Poi alla fine paghi per quello che hai fatto. Scott mi ha portato per la prima volta in linea per correre e in breve tempo ero seduto su una delle macchine da corsa e ascoltavo le istruzioni del ragazzo che correva le gare. Una delle istruzioni era di non scontrarsi con altre auto. Il ragazzo ha spiegato che questi NON erano autoscontri e se fosse stato stabilito che stavi sbattendo intenzionalmente saresti stato cacciato. Pochi secondi dopo eravamo pronti per le gare. Ora devo ammettere che non avendo guidato nessun tipo di macchina prima ero piuttosto patetico all'inizio. Scott è partito dietro di me ma non passò molto tempo prima che mi passasse. Ho faticato in pista imparando a sterzare e quando rallentare o accelerare. Anche Sherri mi ha ignorato. Non passò molto tempo prima che Scott mi superasse. Ben presto la gara finì e io arrivai penultimo davanti solo a una ragazza di circa 9 anni. Mike ha riso di me ma mi ha aiutato a scendere dalla macchina. In qualche modo mi ha convinto a rimettermi in fila per fare un'altra gara. Questa volta sono rimasto sorpreso quando mi ha portato a un'auto con sedile del conducente e passeggero. Gli ho subito detto che non era necessario farlo, ma lui mi ha detto che mi avrebbe insegnato a guidare.

Questa volta ho iniziato a fare meglio perché Scott mi ha insegnato l'importanza di dove guidare in pista, come fare meglio le curve e quando rallentare. Mi ha detto che in queste vetture non serviva davvero il freno fino alla fine della gara. In poco tempo, grazie ai suoi consigli, stavo andando abbastanza bene e ho finito a metà del gruppo. Per la gara successiva Scott tornò di nuovo a guidare una macchina tutta sua. E sono dovuto partire davanti, ho semplicemente deciso dove sei in fila, ma stavo guidando alla grande ed ero in testa. A due giri dalla fine, il mio schifoso ragazzo, ha toccato il lato posteriore destro della mia macchina facendomi girare. Mi sono girato completamente all'indietro e sono passato dal primo al peggio. Ero così, così arrabbiato con lui per aver infranto la regola e so che lo ha fatto apposta ma non riusciva a smettere di ridere. Si è scusato ma mi ha lasciato comunque fumante perché avrei effettivamente vinto quella gara. Era stato comunque molto divertente.

Oltre alle macchine, il posto aveva anche videogiochi e persino minigolf. Quindi siamo andati a giocare ad alcuni degli altri giochi. Anche il minigolf è stato davvero divertente, l'unico problema è non giocare contro un atleta famoso. Penso che Scott sia bravo in ogni cosa competitiva che ci sia. Non è un cattivo insegnante dato che mi stava allenando a minigolf, ma diventa frustrante quando vince ogni volta. Anche i videogiochi sembrava essere bravo con tutti. Almeno meglio di me. Il posto aveva anche uno snack bar e abbiamo mangiato la pizza, non era poi così male. Dopo pranzo abbiamo gareggiato ancora qualche volta e giocato più partite. Quello che mi è davvero piaciuto è che mia sorella non mi ha battuto in nessun'altra gara. L'ho persino raggiunta da molto dietro in una gara. Un'altra cosa che Scott ha capito è che alcune auto sono più veloci di altre. Così ha iniziato a guardare le gare e poi mi ha aiutato a mettermi in fila in un posto e mi ha insegnato su quale macchina provare a salire. Ero molto orgoglioso di essere sempre in testa al gruppo. Nelle mie ultime gare ho finito davanti a tutte le altre ragazze.

Dopo una delle mie gare, Scott è venuto, mi ha preso e mi ha riportato ai giochi. Pensavo che mi stesse portando di nuovo a giocare ai videogiochi o magari al minigolf. E invece mi ha portato appena oltre l'ultimo videogioco e ha aperto una porta senza segno. Era una specie di ripostiglio del custode con stracci, secchi e prodotti per la pulizia. Ho iniziato a parlare: “Cosa siamo? . . .” Ma prima che potessi finire mi stava baciando. Era davvero preso e mi baciava appassionatamente e ne ero così sopraffatto che all'inizio non mi ero accorto che mi stava tirando per i vestiti. Mi aveva sbottonato la camicetta e mi aveva tolto metà delle spalle prima che me ne rendessi conto. Pochi secondi dopo averlo tolto mi ha tolto il reggiseno. Poi mi ha abbassato la gonna e mi ha agganciato anche le mutandine. "Scott, nooooo, siamo in un luogo pubblico", ho protestato. Ma ha appena finito di spogliarmi dicendo: "Va tutto bene, tesoro, ho solo bisogno di vederti". Abbiamo pomiciato per un po' prima che lui mi spingesse sulle spalle dicendomi: "Inginocchiati". Non ne ero molto felice perché puzzava di sostanze chimiche, ma erano passati due giorni dall'ultima volta, quindi mi sono inginocchiato e ho subito iniziato ad aprirgli i pantaloni, a tirarlo fuori e a succhiargli il cazzo. Mi vergognavo un po' di essere nuda nell'armadio del custode e fare un pompino al mio ragazzo. Ma immagino che questo sia stato il prezzo da pagare per essere la fidanzata di uno dei ragazzi più popolari della scuola. Potevo dire che erano passati due giorni da quando era riuscito a scendere perché non c'era voluto molto tempo prima che arrivasse. Come al solito mi ha tenuto stretta la testa per alcuni minuti e poi sono rimasto inorridito quando ho sentito una serie di passi.

Lasciò andare la mia testa e mi tenne una mano sulla spalla e questo ragazzo che non avevo mai visto prima si avvicinò. "Tesoro, questo è Jose, è un mio amico e ho bisogno che anche tu lo succhi, okay", ha detto più come un'affermazione che come una domanda. Jose si è messo davanti a me e aveva già tirato fuori il cazzo. "Apri", ordinò Scott, e contro il mio miglior giudizio lo feci. Mi vergognavo così tanto, eccomi completamente nuda e questo ragazzo che non avevo mai incontrato appare dal nulla. Non solo si muove davanti a me con il cazzo già fuori in mano. Jose non era enorme o altro, immagino che tra i cazzi che avevo visto finora fosse nella media ma era molto aggressivo nel muovere i fianchi. Li mosse molto velocemente e per una volta fui felice che Scott mi stesse trattenendo da dietro. Ha spinto così forte e veloce che in realtà mi ha aiutato il fatto che Scott mi sostenesse la testa e la schiena. Ma poi ha fatto qualcosa che mi ha colto totalmente alla sprovvista, proprio prima di venire ha tirato fuori il suo cazzo dalla bocca e lo ha accarezzato altre due volte con la mano, dato che ero così sbalordito da questo che ho continuato a guardarlo finché non ho capito perché lo faceva Questo. Il suo cazzo poi cominciò a spruzzarmi la sborra direttamente in faccia. Ho chiuso gli occhi appena in tempo e ho provato a girare la testa, ma Scott mi ha tenuto fermamente e ha detto: "Va bene, tesoro, lascialo venire su quel bel viso". Ed è esattamente quello che stava succedendo. Jose ha sparato 4 volte spruzzandomi dalla fronte, al naso fino al mento. Era così disgustoso che dovevo tenere gli occhi stretti. Quando dovette aver finito, sentii le mani di Scott scivolare lungo le mie braccia fino ad afferrarmi i polsi. Lo sentii poi sollevarli delicatamente dietro di me piegando i gomiti. Una volta che li ebbe dietro di me riuscì a tenere entrambi i polsi con una mano. Poi l'ho sentito sporgersi in avanti, immagino per guardarmi perché poi ha detto: "Wow, sembra fantastico Jose, le hai fatto un bel trattamento viso". Passò un minuto o due prima che lo sentissi allungare il dito e asciugarmi con cura lo sperma dai miei occhi. "Ecco qua, tesoro, puoi aprire gli occhi", disse con quello che sembrava un sorriso sul viso. "Dio, sei bellissima", ha continuato. "Lascia andare", protestai. “Non ancora, tesoro, sei troppo bella. Poi l'ho visto sollevare il cellulare e scattare una foto. "NOOO Scott", protestai sconvolto. "È solo per me, tesoro, è solo per me", disse mettendo via il cellulare. Non potevo credere che fosse successo. Lì ero completamente nuda e il mio ragazzo mi ha convinto a fare un pompino a un ragazzo che non avevo mai incontrato. Mi vergognavo così tanto. Proprio mentre stavo pensando a Jose ha annuito con la testa verso Scott, immagino dicendo addio senza parole e ho visto Scott fare lo stesso. Poi uscì dalla porta. Scott mi baciò attentamente le labbra, solo un piccolo bacio. “Dio, sei fantastico. Sono l’uomo più fortunato del mondo”, ha detto scuotendo la testa sorridendomi. "Scott lasciami andare", implorai guardandolo sconvolto. «No, a meno che tu non prometta di non asciugarti ancora la faccia. Deve asciugarsi ancora un po',” rispose baciandomi di nuovo velocemente le labbra. L'ho visto allungare un dito sul mio viso e spalmarmi uno spesso strato di sperma intorno. "Assaggialo, tesoro," disse spingendomi il dito sulle labbra. Ho avuto un rapido assaggio sgradevole dello sperma di Jose prima di girare la testa di lato. "Ora non essere una stronza Tori, rilassati, va bene, ti amo più di chiunque altro al mondo", ha detto. L'ho odiato perché ero così arrabbiato con lui eppure poi ha detto qualcosa del genere. Non sapevo cosa pensare del mio ragazzo.

"Tori, voglio darti qualcosa di molto speciale ma per farlo devo lasciare andare le tue mani, se lo faccio voglio che tu mi prometta una cosa semplice", ha detto continuando, "Quando lascerò andare voglio non muoverti, lasciami prima darti il ​​mio regalo, voglio che tu non ti asciughi la faccia per due minuti, poi se vuoi ancora asciugartela puoi. Lo farai per me e ti fiderai di me per due minuti?" Ho pensato a quello che stava dicendo ed ero ancora sconvolto dal fatto che me lo stesse chiedendo, ma volevo anche che si lasciasse andare e non sembrava che lo stesse facendo. Annuii chiedendogli di lasciare andare le mie braccia. "Promesso", ha chiesto? Ho annuito di nuovo. “Dillo”, ha aggiunto. "Va bene, lo prometto", risposi. "Solo due minuti", disse mostrandomi il suo orologio. "Allora se non ti piace il mio regalo, se vuoi puoi pulirlo", ha continuato. Ho annuito di nuovo. Poi lentamente lasciò andare le mie braccia e fece un passo indietro davanti a me. Poi si frugò in tasca e tirò fuori una piccola scatola, una specie di scatola da gioielleria. L'ha aperto mostrandomi un girocollo di seta nera da cui pendeva un'unica perla. “Questo girocollo, una volta attaccato sulla parte posteriore del tuo collo, rappresenta il mio amore infinito e la mia dedizione a te. Rappresenta un cerchio continuo senza fine come il mio amore per te. Questa perla apparteneva a mia nonna e ti assicuro che ha un valore elevato, è una vera perla del mare", ha detto. Mentre diceva questo tirò fuori il fondo della scatola dei gioielli e sotto c'era un piccolo pezzo di carta. Ha continuato: "Questa è una valutazione di quella perla di due giorni fa, vale $ 950 e voglio che tu la indossi per me finché sarai disposta a essere la mia ragazza." Mentre diceva questo si è chinato per mettermelo al collo. Subito prima di allegarlo mi ha chiesto: “Lo accetti come una rappresentazione del mio amore infinito per te? Finché lo indossi, significa che farai tutto il possibile per rendermi felice e che rimarrò esclusivo per te.

Lo guardai sbalordito, trattenendo le lacrime, non proprio sicuro di cosa dire. Con le sue braccia ancora intorno a me dietro di me, tenendolo, poi ha chiesto: "Bene?" Ho fatto una piccola risatina rendendomi conto di averlo lasciato lì così con le sue braccia intorno a me, avrei voluto rispondere verbalmente ma non potevo perché avevo paura di piangere quindi ho semplicemente annuito. Detto questo agganciò il girocollo al suo posto. Poi tirò indietro le braccia e mi sorrise. "Ti amo", disse dolcemente. La mia mente girava e quasi dimenticavo che ero ancora lì, completamente nuda, con la sborra in faccia eppure il mio cuore si sentiva così vicino a lui così innamorato. Poi allungò la mano e mi strofinò un punto tra i capelli. Poi si avvicinò a uno scaffale e prese uno specchio rotto. L'ha portato davanti a me e ho potuto vedere la perla appesa al girocollo nero intorno al mio collo. Inoltre non riuscivo a vedere alcuno sperma sul mio viso, era solo un po' lucido. Prese i miei vestiti e cominciò ad aiutarmi a vestirmi. Poi prese il portagioielli e il foglio rimettendoli in tasca e appena fatto ciò mi trascinò per mano fuori dalla porta. Eravamo appena tornati nella sala giochi quando incontrammo mia sorella.

"Dove sei stato, sono pronta per andare", ha chiesto? Il mio cuore batteva forte chiedendomi se potesse dire che lo sperma era sulla mia faccia. "Scusa, stavamo passeggiando fuori", ho risposto. "Bene, possiamo andare", chiese? Ho guardato Scott. Lui annuì e disse: "Sì, lascia che mi occupi io del conto". Poi ha tirato fuori la sua tessera giocatore e ha teso la mano per la mia, io gliel'ho data un po' sorpresa di aver portato i soldi per pagare le mie partite. Poi mi ha davvero sorpreso e ha teso la mano per la carta giocatore di Sherri. “Non devi farlo”, ha detto. Al che lui rispose: "Lo voglio", e le rivolse il suo bel sorriso. "Grazie", disse porgendogli la sua carta. Ho aspettato lì accanto a Sherri, guardando Scott a metà. Si avvicinò alla cassa e QUASI non notai la persona dietro il bancone. Poi i miei occhi sono andati completamente lì e ho fatto anche solo un piccolo passo da quella parte. Il cassiere era Jose. Ho guardato sbalordito. Scott gli porse le carte dei giocatori e Jose le inserì nel computer. Poi fece un cenno a Scott, che salutò, si voltò e si diresse nella nostra direzione. Continuavo a fissare cercando di pensare se forse Scott gli aveva consegnato una carta di credito ma non l'ho mai vista, né contanti. "Va bene, tutto a posto", ha detto mentre ci raggiungeva, mi prendeva la mano e iniziava a dirigersi verso la porta. Sherri deve averci pensato niente e siamo usciti dalla porta. Scott mi salutò con un bacio alla nostra macchina e si diresse verso la sua. Non potevo fare a meno di chiedermi cosa pagava per i nostri giochi. Questo era il mio pensiero a tenermi sveglio quella notte.

************

Scott ha finito per lavorare un sacco di ore nei giorni successivi, quindi ho avuto alcuni giorni estivi tutti per me. Sherri sembrava felice di poter passare la giornata con molti ragazzi popolari e dato che era con me e Scott la trattavano piuttosto bene. Quando pensavo al lato pubblico della mia relazione con Scott, mi sentivo così bene con me stessa. Qui stavo per diventare una matricola e il quarterback titolare di football universitario senior era il mio ragazzo. La sua ragazza non avrebbe dovuto essere la capo cheerleader o qualcosa del genere, non una nuova matricola magra con l'apparecchio ai denti. Ciò che però continuavo a dover scacciare dalla mia mente erano le cose che facevo in privato con il mio nuovo ragazzo: succhiargli il cazzo, ingoiare la sua sborra, bere la sua pipì, succhiare il cazzo del suo migliore amico, ingoiare la sborra del suo migliore amico, e poi col tempo succhia i cazzi di altri tre ragazzi. Da poco tempo da quando ho parlato con lui in piscina sono passato da dolce e innocente che non aveva mai nemmeno baciato alla francese un ragazzo a una ragazza che ora aveva succhiato i cazzi di cinque ragazzi. Tremavo mentre ci pensavo. Ma era quello il prezzo da pagare per essere la sua ragazza? Era questo ciò che serviva per essere la fidanzata del quarterback.

I giorni sembravano passare così terribilmente lenti e dovevo ammettere che mi aveva consumato così tanto la vita. Quasi non ricordavo com'era prima di Scott e onestamente ero un po' imbarazzato perché quando ci pensavo ricordavo di essere molto meno maturo mentre andavo in bicicletta con le mie amiche parlando di film hot e inizi televisivi. Vivere in una terra fantastica in cui se mai incontrassimo qualcuno di loro ci darebbero l'ora del giorno. In realtà probabilmente sarebbero proprio come Scott che desidera le stesse cose da adulto. Ero un po' nervosa quando mia madre mi ha notato che indossavo il girocollo ogni giorno. Mi ha chiesto da dove venisse e ancora una volta ho deciso di dire la verità poiché le bugie sono molto più difficili da spiegare. Ho detto una piccola bugia innocente sul fatto che la perla probabilmente non era altro che bigiotteria sapendo che lui me lo aveva detto e mi aveva mostrato che era reale. Per fortuna non sembrava dargli troppo peso.

Sono rimasto un po' sorpreso quando mia mamma mi ha detto che avevo il permesso di uscire venerdì sera con Scott, Mike e Lisa. Non solo ero sorpreso di averlo scoperto da mia madre, ma anche che Lisa e Mike sarebbero stati con noi. Aveva fissato per me il coprifuoco alle 23:00 e lui le aveva promesso che sarei tornato a casa in orario. Scott mi ha chiamato più tardi quel giorno e gli ho chiesto cosa avrei dovuto indossare e lui mi ha detto di vestirmi in modo molto casual, jeans e maglietta. Ma non pranzare ed essere a casa sua entro le 16:00.

Il venerdì non poteva arrivare abbastanza velocemente e mi sono assicurato di arrivare a casa di Scott in tempo. Mi ha portato nella sua stanza e sono rimasto sbalordito quando ho visto cosa aveva per me lassù. Il motivo per cui mi ha detto di vestirmi casual è che mi aveva procurato un vestito da indossare. E oh mio Dio, quel vestito. Era come un vestito da ballo di fine anno, rosso con molta sequenza, top scollato con una spallina che mi girava attorno al collo e si tuffava in una V bassa davanti, la V che arrivava fino alla base del petto, la schiena era completamente nuda fino alla vita e l'orlo era solo pochi centimetri sotto il sedere. Aveva un nuovissimo paio di collant color nudo, trasparenti e trasparenti, e décolleté rosse abbinate da 4,25 pollici. Ho provato tutto e si è adattato bene. I tacchi erano più alti di quelli che avevo mai indossato e avevano un taglio mortale sui piedi, ma non ne ho parlato affatto. Poco dopo aver provato il mio vestito, Mike si è presentato sicuramente con Lisa al seguito. Il suo vestito era molto più tradizionale, azzurro, stretto attorno al busto con spalline a forma di schettino e scendeva almeno un po' più vicino a metà coscia. Potevo dire che era molto entusiasta di essere lì e questo ha reso anche me ancora più emozionato.

Scott aveva prenotato un SUV nero per venirci a prendere con un autista, non proprio una limousine ma molto carino. Siamo andati all'hotel a cinque stelle in città e siamo andati al suo raffinato ristorante. Abbiamo ricevuto carte menu stampate in modo molto bello, ma non per ordinare semplicemente mostrandoci le quattro portate della cena che avremmo mangiato. Ci hanno fatto accomodare in una stanza privata vicino alla sala da pranzo principale e il servizio era irreale. Sono rimasto sorpreso che ci sia stata servita una bottiglia di vino, non sono sicuro di come l'abbia tirata fuori, ma è successo comunque. Devo ammettere che adoro il vino perché mi ha fatto rilassare molto rapidamente. Eravamo arrivati ​​al ristorante alle 17:00 e la cena è durata due ore intere. Non volevo che il pasto finisse e mi chiedevo perché fossimo venuti qui così presto visto che avevo tempo fino alle 23:00, però non mi ci è voluto molto più tempo per capirlo. Dopo cena Scott e io ci siamo separati da Mike e Lisa, cosa che mi ha colto di sorpresa. Scott stava camminando in giro mostrandomi l'hotel e poi ci guidò verso un ascensore privato. L'ascensore arrivava solo all'ultimo piano e mi sentivo freddo e nervoso quando uscimmo e andammo verso una porta e Scott l'aprì con una chiave. Mi sorprese ancora di più quando dopo aver aperto la porta mi prese in braccio e mi portò dentro usando il piede per chiudersi la porta alle spalle. Mi mise giù e mi baciò appassionatamente per un po'. Poi mi ha accompagnato su un balcone e ha aperto la porta del balcone da cui siamo usciti. Il sole stava tramontando e sono rimasto sbalordito dalla vista dal balcone. Ci siamo baciati e pomiciati anche sul balcone per un po'. Poi mi ha sussurrato qualcosa all’orecchio che mi ha reso ancora più nervoso, anche se non sapevo cosa dire o fare in risposta. Sussurrò: "È ora, ok?" e poi mi abbracciò forte.

Sapevo cosa intendeva con questo, ma oh mio Dio ero così spaventato che non sapevo davvero cosa fare. Ci siamo baciati ancora un po' prima che lui mi prendesse la mano e mi riportasse dentro attraverso il soggiorno fino alla camera da letto della suite. Sono rimasto sorpreso e sono quasi saltato fuori dalle scarpe mentre entravamo nella camera da letto e ho guardato con la mia visione periferica: seduto in un angolo su una sedia solo con un accappatoio bianco dell'hotel c'era Mike. "Non conosco Scott!" L'ho detto, così spaventato. "È la regola di tua madre e lo renderà davvero speciale, te lo prometto."

La mia mente correva, sicuramente avevo avuto conversazioni con le mie amiche sul sesso e tutto il resto. Alcune ragazze che conoscevo facevano sesso anale, per evitare il rischio di una gravidanza, ma nessuna che conoscevo me ne aveva mai parlato né penso che avrebbe pensato di avere un ragazzo in entrambi i posti contemporaneamente. Avevo sentito dire che il grande lato negativo dell'anale era che poteva essere doloroso e, naturalmente, anche la prima volta che le ragazze hanno un rapporto sessuale è dolorosa. Allora cosa ha significato per me che tutto accadesse in una volta? Mentre pensavo a tutto ciò, Scott si stava spogliando restando in boxer e mi sono reso conto che, a parte il suo costume da bagno, era la cosa più bella che avessi mai visto. "Andrà tutto bene, tesoro, te lo prometto", mi disse dolcemente iniziando a slacciarmi il vestito dal collo. Prima che me ne rendessi conto, era alle mie caviglie e lui stava abbassando i collant, poi mi toglieva ogni pompa e poi il tubo dai miei piedi ed ero completamente nudo.

Il letto era già stato abbassato e devo dire che ha scelto un'ambientazione davvero carina per questo, ma ero così spaventata. Ripiegò ancora un po' le coperte e poi mi sollevò sdraiandomi sul letto. Lui salì dietro di me e mentre lo guardavo, sentii il letto spostarsi dall'altra parte e sentii anche Mike entrare. Ho iniziato a girare la testa per guardare Mike, ma Scott mi ha afferrato il mento prima di me e mi ha baciato di nuovo le labbra. "Fingi solo che siamo solo noi, tesoro," disse baciandomi di nuovo dolcemente e sentii Mike avvicinarsi alle mie spalle. Ero sdraiato su un fianco di fronte a Scott con Mike dietro di me quando ho sentito la mano di Scott andare sul mio sedere e tirare. Poi ho sentito qualcosa che sapevo era il cazzo di Mike che premeva contro il mio sedere e finiva nel buco. Il cuore mi batteva forte nel petto. Scott poi sollevò il mio ginocchio superiore piegato e si avvicinò anch'egli finché non sentii il suo cazzo toccare il mio sesso. Ho mantenuto la gamba dove l'aveva posizionata e ho sentito la sua mano scendere e muovere il suo cazzo su e giù per il mio sesso. Presto sentii le mie labbra aprirsi e lo sentii toccare l'ingresso della mia femminilità. Mi ha baciato le labbra ancora una volta dolcemente, poi l'ho sentito dire una parola: "Spingi". Stava parlando con Mike, ma prima che mi rendessi pienamente conto di aver sentito una pressione dolorosa su entrambe le mie aperture. "Spingi," disse di nuovo mentre entrambi i loro cazzi si erano appena induriti contro di me nel primo, il secondo però mi ha fatto aprire un po' entrambi i buchi e ho lasciato uscire un forte dolore. "Spingi", ha detto di nuovo e questa volta ho emesso un forte gemito quando ho sentito la penetrazione in entrambi i punti, faceva davvero male. "Va tutto bene, tesoro, prova solo a rilassarti, prova a farci entrare dentro di te", ha allenato e ha ripetuto la parola, "Spingi". Questa volta ho emesso un singhiozzo e mi sentivo come se stessi piangendo laggiù e non sono così sicuro di non esserlo perché i due cazzi hanno allungato così tanto entrambi i piccoli buchi. Ho sentito Mike da dietro mettermi un braccio sulla pancia e Scott metterne uno intorno alla schiena e di nuovo senza parole li ho sentiti entrambi spingermi dentro. Mi sentivo come se fossi stato squarciato, proprio come non pensavo che potesse andare peggio. Scott ha detto una parola, "Adesso", ed entrambi hanno spinto forte contro di me. Mi sentivo come se un coltello fosse stato appena infilato nel mio sesso e come se un tubo d'acciaio mi fosse appena salito su per il sedere, senza rendermi conto del tutto che Scott mi aveva appena fatto scoppiare la ciliegia. Non mi ero nemmeno reso conto di quanto forte avessi urlato con quella spinta, ma Scott mi ha detto più tardi che aveva paura che qualcuno chiamasse la polizia. Con un ritmo lento entrambi continuavano a spingermi contro, lavorando sempre più profondamente nel mio corpo. Mi sono reso conto che stavo piangendo, ma questo non li ha mai rallentati affatto. Continuavano a spingere ogni paio di istanti finché non sentivo come se entrambi i fianchi fossero contro i miei. Scott mi scioccò ancora di più mentre mi faceva rotolare sulla schiena sopra Mike e così facendo riuscì a mettere le braccia sotto entrambe le ginocchia sollevandole quasi fino alle mie spalle. Poi ha spinto forte con i suoi fianchi spingendomi più in profondità dentro di me e spingendomi più forte su Mike spingendolo più in profondità nel mio sedere. Poi li ho sentiti iniziare a muovere i fianchi, accarezzando i loro cazzi all'interno del mio corpo. Non ero più vergine di alcun tipo. Penso che stessero cercando di agire lentamente e con gentilezza, ma faceva così male che non sono sicuro che avrebbe avuto importanza, mi sentivo quasi strappato a metà, ma continuavano a muovere i loro corpi dentro il mio. "Sei fantastico e ti amo", ha detto Scott mentre sentivo i nostri corpi rimbalzare sul letto.

Quindi era questo, la cosa di cui tutti si preoccupano così tanto. E qui non ero con un ragazzo speciale ma con due ragazzi, il mio ragazzo e il suo migliore amico. Per qualche motivo il mio ragazzo mi voleva con due ragazzi contemporaneamente. Quindi volevo essere così grande, con due ragazzi più grandi dentro di me allo stesso tempo. Poi ho sentito la loro intensità crescere e il ritmo aumentare. E all'improvviso Scott stava spingendo più forte contro di me, costringendomi contro Mike più forte. Le sue mani scivolarono lungo le mie gambe dalle ginocchia alle caviglie e poi le spinse sul letto bloccandole vicino alla mia testa e spinse più forte. Poi sono rimasto sbalordito quando ho sentito Mike schizzarmi nel sedere e sentire il suo sperma schizzarmi nelle viscere. La mia mente si rese conto per la prima volta che non esisteva alcuna protezione, come se a scuola avessero ripetutamente insegnato a usare il preservativo. Ma il migliore amico del mio ragazzo mi ha spruzzato i suoi fluidi nel profondo del buco del culo. I successivi colpi di Scott lo hanno fatto schizzare ancora di più poiché l'ho sentito schizzare altre 4 volte. Il mio corpo si è teso pensando maggiormente alla protezione e alla possibilità di una gravidanza mentre stavo per dire qualcosa a Scott, era troppo tardi mentre spruzzava il suo seme nel mio grembo non protetto. Cinque colpi completi, pompando cinque schizzi completi nel profondo dentro di me. L'ultimo ha spinto forte il suo corpo su di me come se tirasse la mia testa dentro di sé quando mi viene in bocca, ma questa volta tutti i suoi oltre 200 chili di peso corporeo spingono forte contro di me. Ci teneva lì in quel modo e quasi non riuscivo a respirare, sentendoli entrambi così profondamente fermi dentro di me. La pressione nel mio sedere si stava attenuando un po', ma potevo ancora sentirlo dentro di me. Alla fine si lasciò andare dicendo: "Sei stato meraviglioso, tesoro, ti amo con tutto il cuore". Anche se la pressione si è allentata, ci ha trattenuto lì ancora un po'. Poi finalmente rotolò di lato trascinandomi con sé. Ho sentito entrambi i loro cazzi ritirarsi. Mike si alzò prima dal letto andando in bagno lasciando la porta aperta e lo sentii fare pipì. Quando è tornato nella stanza ho iniziato ad alzarmi per fare lo stesso ma Scott mi ha afferrato: "Non ancora tesoro, voglio che tu lo tenga il più a lungo possibile, tienilo dentro di te." Mike tornò a letto dietro di me e Scott gli disse di tenermi in braccio mentre poi usciva per andare in bagno a fare pipì. Quando è tornato gli ho detto che dovevo davvero andare, così è entrato con me in bagno e mi ha guidato delicatamente verso il water. Mi ha baciato mentre facevo pipì, il che mi è sembrato molto strano. Poi mi sono asciugata e lui mi ha preso in braccio e mi ha riportato a letto. Quando siamo arrivati ​​ho visto il mio sangue vergine sulle lenzuola e mi ha fatto sentire un po' male, ma Scott mi ha messo comunque lì. Anche lui è strisciato di nuovo guardandomi verso di lui ed entrambi si sono accoccolati vicino a me. Siamo rimasti tutti lì fino alle 22:20 circa e poi ci siamo alzati. Scott aveva una borsa sotto il comò e la tirò fuori. Dentro c'erano i vestiti che avevo portato a casa sua, comprese alcune delle mie mutandine. Mike indossò la veste e si diresse nell'altra stanza. Prima che mi vestisse mi faceva sedere sul bordo del letto nudo, non mi rendevo conto del perché fino a quando non fosse troppo tardi, ma lui tirò fuori il telefono e mi fece una foto seduto sul letto con le lenzuola con il mio sangue vergine . Poi mi ha vestito prima di vestirmi. Quindi Scott si è vestito e ha raccolto le nostre cose. Ci siamo quindi usciti dalla stanza verso l'ascensore privato. Siamo usciti e il SUV era lì ad aspettarci di nuovo. L'autista ha aperto la porta e Scott e io sono entrati nella parte posteriore. Mi ha tenuto vicino e mi ha soffocato la guancia e mi ha detto che mi amava. Mike ha anche detto: "Ti amo Toooooo" e ha fatto volti smoochy a Scott e I. La macchina mi ha lasciato per primo ma prima che uscissi Scott mi chiese di fare colazione a casa sua alle 8:00 del mattino. Gli ho detto che avrei visto se potevo, mi ha baciato addio e buona notte. Sono tornato a casa in sicurezza 20 minuti prima del mio coprifuoco. Ho fatto un punto da salutare mia madre, quindi sapeva che ero tornato e mi ha chiesto se mi sono divertito. Le ho detto che avevo, non volendo parlare a lungo spaventato a morte che la mia faccia avrebbe regalato quello che avevo fatto. Sono andato in bagno per fare pipì di nuovo e sono contento di averlo ancora sanguinante. Mi sono messo in un pad e mi sono messo in pigiama e ho acceso la mia musica e mi sono posata sul letto. Non ero più vergine e ne avevo perso due in una notte. Non ero davvero sicuro di cosa pensare di me stesso, ma ho cercato di non pensare troppo tranne le sue parole, "Ti amo".

Continua nel capitolo 4

************

Storie simili

Croma.

Sai che è strano, ma non riesco a ricordare nulla. Robert sentì la porta chiudersi alle sue spalle e rimase sull'ingresso con l'aria smarrita. È così? disse una voce da più lontano nella stanza. “Sì,” disse Robert, con la fronte aggrottata. In effetti, quando l'ho detto, non riuscivo nemmeno a ricordare il mio nome, che ci crediate o no. Charlotte guardò dietro l'angolo, alzando un sopracciglio verso di lui. Spero che tu non abbia dimenticato il mio. Carlotta! Naturalmente,” Robert rise sottovoce. “Ora che lo dici, sembra quasi che all'inizio non lo sapessi. E... la cosa più dannata, ma non riesco...

2.4K I più visti

Likes 1

RASATURA LE GAMBE DEI MIEI COMPAGNI PIATTI

RASANDO LE GAMBE E LA FIGA DEI MIEI COMPAGNI È puramente immaginario ma basato su un incidente realmente accaduto, ma il personaggio è reale ed è un'ex fidanzata in Thailandia. Spero che la storia ti piaccia. .................................................. .................................................. .......... Tornando a casa un giorno ho trovato la mia coinquilina Tan che stava frugando nell'armadietto del mio bagno. Questa è la storia che seguì. Tan ha 34 anni e io ne avevo quattro in più ed è per questo che andavamo così d'accordo che ci prendevamo cura l'uno dell'altra che spesso sfilava in mutande, tranne quando veniva il suo ragazzo. “Merda Barry...

1.9K I più visti

Likes 0

INTERROMPERE UN'ABITUDINE

Se non fosse per il neo sul cazzo di Aaron Denton, sarei molto più felice, io ti garantisco. Quel neo mi dà fastidio dalla terza elementare, quando l'ho visto pisciare nel bosco. Che cosa? disse con aria assente, guardando i nostri sguardi inorriditi, no rendendosi conto che stava facendo qualcosa di completamente innaturale. Il resto di noi stava solo ciondolando, pisciando regolarmente attraverso il nostro chiusure lampo come persone sensibili, ma non Aaron. Merda. Senza nemmeno dare ci ha pensato un secondo, Aaron si è aperto la zip dei jeans, si è abbassato i pantaloni, fino alle ginocchia -- (aaack!) --...

1.1K I più visti

Likes 0

The Hardwoods: Kevin impara ad amare il cazzo

13-15 LUGLIO 1973: KEVIN IMPARA AD AMARE IL CAZZO Questa storia è raccontata dal punto di vista del tredicenne Kevin Hardwood. Suo fratello diciassettenne lo incastra, il che fa sì che suo padre lo sculacci. Kevin cede alla richiesta di Luke di succhiargli il cazzo in modo che non continui a metterlo nei guai. Era una calda giornata estiva di metà luglio. Mi stavo rinfrescando nel cortile sul retro della piscina di famiglia. Avevo l'intera piscina tutta per me con mio padre al lavoro e mia madre e mia sorella in visita dai vicini. Nuotavo pigramente a dorso intorno alla piscina...

756 I più visti

Likes 0

RWBY - I preferiti dell'insegnante capitolo 1

Aspettatevi errori di grammatica, questa non è la mia lingua madre X-X-X-X-X Le cose sono tranquille alla Beacon Academy, soprattutto nelle camere da letto, anche se in una di esse succede qualcosa che nessuno potrebbe mai immaginare: I corridoi sono vuoti, tutti sono nel cortile oa passeggio per la città. Se qualcuno attraversasse uno di essi, sarebbe sorpreso di sentire suoni strani e piuttosto sospetti. Ora, se qualcuno entra nella stanza da cui proviene il rumore, la sua mascella cade a terra quando vede una scena così incredibile. In uno dei letti, tre corpi si agitano in un intenso atto sessuale...

718 I più visti

Likes 0

Island Royale: Il Rapporto (Capitolo Sette)

Capitolo sette ____________________________ Cynthia mi aveva incoraggiato a tornare all'asilo e ad assistere nel tutoraggio di un particolare gruppo di ragazze che solo di recente avevano sottoposto per la prima volta alla manutenzione dei genitali maschili. Su suo suggerimento ho saltato la colazione la mattina successiva, ansioso di non essere troppo tardi per iscrivermi a un'opportunità mattutina di visitare questa lezione, e sono passato direttamente dalla mia suite alla reception al piano principale. La possibilità di partecipare all'addestramento di alcune delle più giovani schiave sessuali studentesche di Island Royale sembrava essere stata ancora più apprezzata tra gli ospiti rispetto alla mia...

628 I più visti

Likes 0

Il mio compleanno speciale

La settimana scorsa è stato il mio diciottesimo compleanno, e che compleanno è stato. Non fraintendetemi però, è iniziato in modo schifoso come i miei ultimi tre compleanni, ma è finito in un modo che non avrei mai potuto prevedere. Mi chiamo Stephanie e, come ho detto prima, ho diciotto anni. Ho lunghi capelli neri e lisci, non chiamarmi bruna perché mi dà fastidio, sono neri, non castani, con scintillanti occhi azzurri. Di solito la gente si prende gioco della mia altezza, quando sei alto solo un metro e settanta, è destinato a succedere, immagino, e io peso quarantacinque chili e...

427 I più visti

Likes 0

Sotto la sua scrivania

Mi ha assunto tre settimane fa. Un lavoro per il quale sono grato ma completamente non qualificato. Ma poi io sono giovane e asiatica, e lui è più vecchio e bianco, e nel corso dei miei doveri (e sì, anche nel corso del mio ficcanaso) ho scoperto la metrica del porno sul suo hard- drive con giovani donne asiatiche. Sono ben lungi dall'essere scoraggiato da questo. Voglio dire, non fraintendetemi, non ho alcun desiderio di scopare fino in cima, e sono anche dolorosamente consapevole dell'intero cliché della dinamica di potere tra uomo bianco e ragazza asiatica. Ma togliendo tutto questo dall'equazione...

2K I più visti

Likes 2

Bravado, parte 2

Kevin si svegliò la mattina dopo intontito, sbronzo e duro come una roccia. Debby giaceva accanto a lui nuda, sorridendo e accarezzando il suo piccoletto. Charles non era a letto. Kevin sussurrò, smettila! e ha provato a staccare le mani, ma ha semplicemente stretto e ha continuato a giocare con lui. Kevin sapeva che Charles non era felice che fossero finiti tutti in una cosa a tre la scorsa notte, ma a Debby non sembrava importare. Kevin sentì Charles che girava per la cucina. Kevin guardò Debby negli occhi e gridò: “Charles! Debby non smetterà di giocare con il mio cazzo!...

2.4K I più visti

Likes 0

Sculacciata Amanda

Ho scritto questa storia per la ragazza dei miei desideri. L'ha letto e gli ha dato la sua approvazione. Ho cambiato il nome per proteggere i colpevoli :) È piuttosto breve: non riesco a immaginare di durare a lungo se questo si avverasse. Fatemi sapere cosa ne pensate. ====================================================================================================================================== ======================== Avevo incontrato Amanda 2 anni prima come parte di una chat room online. L'avevo considerata sexy dal momento in cui avevo controllato il suo profilo e non potevo credere alla mia fortuna quando ci ha provato. Eravamo in chat da un po' di tempo, ma alla fine ci siamo incontrati nel...

2.4K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.