Sorella divertente (Pt1)_(0)

530Report
Sorella divertente (Pt1)_(0)

Andare in discoteca in città non è poi così male dici ai tuoi amici quando continuano a chiederti perché lo fai, "Perché lo faccio?" ti chiedi per la decima volta mentre tu e tua sorella state sulla piattaforma affollata aspettando il tubo a casa. Entrambe vestite con gonne quasi troppo corte per decenza e top attillati, tua sorella si è sempre lamentata del fatto che non indossi mai un reggiseno, i tuoi seni sodi e larghi e quasi cadono dalla linea del collo del taglio inferiore. 23:00 e non puoi credere a quante persone stanno ancora viaggiando, la vedi saltare e guardarsi intorno rapidamente, "Sono appena stata presa in giro!" esclama, pervertita dice alla folla in generale mentre un certo numero di uomini la guarda malizioso.

Spingendo sul prossimo tubo che entra sei bloccato nel mezzo della carrozza, tua sorella di fronte a te si è schiacciata vicino. Senti i corpi dietro di te che spingono contro di te mentre più persone salgono sul treno. Quando le porte si chiudono e il treno barcolla, senti una mano afferrarti il ​​culo, tesa, senti che lascia andare e pensi che deve essere stato un incidente. Appoggiandoti a te tua sorella cerca di parlare mentre il viaggio continua. Di nuovo il treno barcolla e la mano ti afferra di nuovo, questa volta quando il treno si muove rimane dov'è!

Ti irrigidisci di nuovo ma non dire o fare niente, la mano ti stringe leggermente il sedere e quando non succede nulla si sposta fino all'orlo della gonna, notando che sei zitto tua sorella ti chiede 'cosa c'è che non va?' scuotendoti testa in bocca mal di testa. Sentendo la mano scivolare sotto la gonna sul tuo culo quasi nudo tremi leggermente, di nuovo si stringe e di nuovo quando non ti lamenti si sposta sulla fessura del tuo culo, un dito lo segue in basso, raggiungendo la parte superiore delle cosce si ferma. Il treno barcolla per la terza volta e la mano scompare, questa volta devi fare un passo avanti per evitare di cadere, mentre il treno si allontana, stai in piedi nervosamente con le gambe leggermente divaricate. Ti senti un po' in colpa quando ti rendi conto che speri che la mano torni.

Non succede niente e inizi a pensare che niente accadrà, poi tremi di nuovo mentre la mano si sposta dritta sotto la gonna e sul culo, scendendo dritta dov'era, la mano esita per un secondo quando trova le gambe leggermente aperte, poi muovendosi di nuovo scivola leggermente tra gli sfregamenti ma con il carrello pieno non può andare dove vuole e si allontana. Un'improvvisa delusione ti attanaglia mentre lo senti muoversi poi un corpo spinge più forte contro di te e senti la mano, ancora sotto la gonna, muoversi lentamente intorno all'esterno della coscia e sulla parte anteriore della gamba, questa volta la mano non si ferma ma si sposta dritto verso il tuo monticello rasato, due dita scivolano tra le tue gambe e la tua terra contro il corpo dietro di te. Inizi ad arrossire mentre le dita accarezzano abilmente il tuo cumulo di figa stuzzicandoti.

Sentendoti bagnato ti muovi quasi senza senso, allargando le gambe inviti le dita a fare come vogliono, accettando che entrambe le dita scivolino dentro le labbra della tua figa ora bagnate e inizi a stuzzicarti strofinandoti più forte la figa formicolio, trovandoti clitoride loro scivola su entrambi i lati mentre si strofinano, facendo rotolare la sua protuberanza indurente tra di loro mentre stai quasi ansimando mentre ti senti iniziare a tremare mentre ti rendi conto che stai per raggiungere l'orgasmo proprio lì nella carrozza piena e proprio di fronte a te anche sorella!

Cercando di controllarti la guardi per la prima volta e ti rendi conto che non ha detto niente per anni, vedendola guardare in basso con la bocca spalancata sai che può vedere cosa ti sta succedendo, improvvisamente guarda te e te arrossire furiosamente mentre il tuo orgasmo colpisce, afferri il palo tra voi due mentre un'ondata dopo l'altra di piacere pulsa attraverso il tuo corpo facendoti tremare più forte con lo sfregamento continuo delle dita sconosciute, il treno barcolla di nuovo mentre si ferma in una stazione e il la mano scompare mentre le persone salgono e scendono ti superano mentre tremi ancora.

Il treno si allontana e ora trovi abbastanza spazio per voltarti, la delusione scorre dentro di te quando ti rendi conto che una delle persone che sono scese dal treno era la tua mano misteriosa! Tremando ora ti volti di nuovo verso tua sorella che ha uno sguardo interrogativo negli occhi, senza che te lo chieda avvicinati e sussurri 'no non so chi era' mentre ansima senti la sua mano toccare il davanti della tua gonna e rendersi conto che i tuoi succhi l'hanno inzuppato dove era stata la mano. Sorridendo con imbarazzo guardi tua sorella mentre il treno arriva alla tua stazione. "Prendiamo la macchina" dici per farla smettere di parlare.

Nel parcheggio sali in macchina e lei si rivolge a te, 'perché hai lasciato che accadesse' si chiede. Incapace di risponderle, fai spallucce e dici "Non ho potuto trattenermi una volta che è iniziato", sospira e ammette che vorrebbe avere il coraggio di lasciare che qualcosa del genere le succeda, senza fermarsi a pensare che la raggiungi, " cosa stai facendo?» sussulta. Mettendo un dito sulle sue labbra la calmi, l'altra mano le fa scivolare la gonna esponendo il suo perizoma di pizzo bianco, lo accarezzi e lei salta "non farlo, questo è sbagliato" obietta. Ignorandola che la accarezzi ancora questa volta un po' più forte e più in basso tra le sue gambe, boccheggiando di nuovo le apre un po' più larghe senza che le venga chiesto. Accarezzi di nuovo e questa volta infili il perizoma mettendo a nudo la sua figa tagliata, mentre la guardi in basso senti la tua figa pulsare, toccando i capelli tagliati le accarezzi di nuovo la figa. Sentendolo inumidirsi mentre lo fai, infili un dito dentro e sfreghi su e giù coprendolo con i suoi succhi mentre ascolti i suoi ansimare e gemere piano.

Fermandoti per un secondo la guardi mentre allarga le gambe "per favore non fermarti" quasi ti implora, sembrando dimenticare chi sei. Di nuovo inizi a stuzzicare la sua figa strofinando la lunghezza del tuo dito su e giù, trovando il suo clitoride lo stuzzichi correndo con la punta del dito su e giù concentrando tutti i tuoi movimenti sul suo clitoride ora sfreghi più forte mentre lei inizia ad ansimare più forte, gemendo come niente che tu abbia mai sentito prima. Improvvisamente si stringe le cosce insieme intrappolando la tua mano tra di loro e tenendo le dita contro il suo clitoride palpitante ora duro come una roccia mentre il suo orgasmo squarcia il suo corpo, quasi si inarca e fuori dal sedile, gridando per il piacere.

Tremando mentre il suo orgasmo si placa, tua sorella lascia la tua mano e ti guarda scioccata, "Non posso credere di averti lasciato fare questo a me" sussurra imbarazzata. 'è la nostra sorellina segreta' rispondi mentre accendi la macchina e tiri via le dita ancora ricoperte dai suoi succhi, guardandola la senti di nuovo sussultare mentre dici 'forse ti piacerebbe provare qualcosa di più con me qualche volta ?'.

Storie simili

La mia figliastra mi sta facendo impazzire (Parte 9)

È passata una settimana. Sono ancora incredulo su quello che è successo tra me e la mia figliastra Nadine giovedì sera. Le ho davvero sborrato nel culo? Quindi ha davvero spinto il mio sperma fuori dal suo culo e me lo ha spalmato su tutto il corpo? Dopo, mi ha davvero pisciato sul cazzo sotto la doccia mentre stavo venendo? Ho davvero infilato il mio cazzo nel suo culo e ho fatto pipì nel suo culo mentre lei stava venendo? Tutto questo suona così selvaggio. Così incredibile. Ma so che è successo. È solo difficile da elaborare. Ho fantasticato su Nadine...

664 I più visti

Likes 1

Il destino come un vampiro

Quindi sono sicuramente uno scrittore dilettante, ma questa fantasia è stata nella mia mente ultimamente. Ho sentito che il modo migliore per assecondarlo era farlo uscire su carta, per così dire. Tieni presente che lo stavo scrivendo più per me stesso che per qualsiasi altra cosa, ma mi sentivo come se dovessi condividerlo, nel caso in cui qualcun altro lo apprezzasse. Questa è solo la seconda storia erotica che scrivo, quindi per favore, andateci piano con me. Mi piacerebbe critiche o commenti costruttivi, e se ricevo feedback positivi, prenderò in considerazione un sequel, o una serie, o qualunque cosa faccia galleggiare...

92 I più visti

Likes 0

Io e Gavin

Questa è una storia sul mio amico e sua madre che vivono nella porta accanto. Avevo 24 anni, mi ero diplomato presto al liceo e poi mi ero laureato presto al college. Ho ottenuto un ottimo lavoro con una grande azienda con un considerevole bonus alla firma che ho applicato a un acconto su una casa. Vivevo lì da 6 mesi e conoscevo molto bene i miei vicini. Janice, un'infermiera che lavorava nell'ospedale locale. Era divorziata da diversi anni e ha lavorato duramente per provvedere al figlio di 12 anni Gavin. Gavin era un ragazzo snello di 12 anni in seconda...

1K I più visti

Likes 0

Nicole, l'amica di mia sorella

Questa è una storia completamente vera e cercherò di raccontarla nel modo più accurato che posso ricordare. Spero vi piaccia e fatemi sapere se volete la seconda parte. Mi chiamo Kevin e questa è la storia della mia estate prima del college. Era l'estate dopo che mi sono diplomato al liceo ed ero felice di avere un'estate per rilassarmi prima di iniziare l'università. Avevo una sorella, Caitlin, un anno più grande di me che aveva finito il suo primo anno di college. Ho anche avuto un fratello minore alle medie. Ora un po' di background su me stesso. Non sono particolarmente...

1.1K I più visti

Likes 0

La mia sorellina Lily, Capitolo 2: Il primo amante di Lily_(0)

Il sole è entrato nella camera da letto e mi sono svegliato e mi sono strofinato gli occhi. Guardai in basso accanto a me e c'era la mia sorellina. Ho preso il mio telefono e ci ho ordinato la colazione, poi l'ho tirata tra le mie braccia. Si è svegliata solo un po' e mi ha massaggiato il petto mentre giaceva lì. La sua mano rallentò mentre si riaddormentava e io giocavo con i suoi lunghi capelli castani con le punte grigio blu. Presto suonò il campanello e scivolai lentamente fuori dal letto. Quando sono tornato lei era seduta e si...

887 I più visti

Likes 0

Appuntamento notturno da ricordare

Mentre ti tenevo stretto, l'acqua calda è caduta sui nostri corpi, tenendoci al caldo durante il nostro abbraccio appassionato. Era il nostro appuntamento notturno settimanale e abbiamo deciso di finirlo il più intimamente possibile. Abbiamo deciso di fare una doccia calda e buia insieme mentre le canzoni d'amore suonavano dal nostro altoparlante. Era assolutamente perfetto. Sentirti tra le mie braccia nell'oscurità più assoluta, aggiungeva questo senso di vicinanza che non sentivo da un po'. Non potevo fare a meno di baciarti. All'inizio con delicatezza, ma col passare del tempo ho trovato sempre più difficile contenere il mio amore per te. Ti...

248 I più visti

Likes 0

L'impiegato

È venerdì sera! Tecnicamente, è lunedì. Ma il mio programma di lavoro mi lascia libero il lunedì e il martedì, quindi quelle sono le serate in cui esco e mi diverto. Tuttavia, la mia idea di divertimento è diversa dalla maggior parte... Non passo le mie notti a casa; diavolo, non li spendo nemmeno nella mia città natale. Guiderò trenta, quaranta miglia fuori strada per divertirmi. Non vado nei club o nei bar. Non esco e non vado a organizzare feste, né mi ubriaco di merda e mi prostituisco con il primo ragazzo che mi viene a prendere da terra. Vado...

278 I più visti

Likes 0

Classe di schiavitù

“Benvenuta classe, alla prima lezione di...” il giovane insegnante maschio si avvicina alla lavagna, raccogliendo il gesso e scrivendolo a caratteri cubitali “BONDAGE 101” Tra gli studenti scoppia un ruggito di risate e risate, una presenza relativamente ridotta di sole 10 persone circa, 9 delle quali maschi e una femmina che non sembrava affatto appartenere a quel posto. Vestito con una gonna lunga con trecce e classi. Lentiggini chiare da abbinare alla sua pelle pallida. Con gli occhi bassi su un libro, senza prestare molta attenzione all'insegnante o agli altri studenti del resto. L'insegnante ha proseguito “Se sei venuto qui per...

216 I più visti

Likes 0

Cameriera di latte cremoso

Cameriera di latte cremoso Kelsey Diaz aveva sempre avuto ragazzi dopo di lei, anche alle elementari. C'era solo qualcosa in lei che sembrava attirarli. Non lo capiva davvero quando era una ragazzina, ma era diventato almeno un po' più ovvio quando aveva frequentato il liceo. Kelsey era un bel mix di latino e nativo americano, circa un quarto nativo americano per quanto ne sapeva. Ma ciò che significava fisicamente per lei era che era quella che i ragazzi chiamavano una bomba totale. Sospettava segretamente che a volte volessero solo stare con lei per avvicinarsi alla sua famigerata mamma pornostar. A volte...

194 I più visti

Likes 0

Le tette si fanno bang bang

Ancora una volta vi porto la copia scritta di un'avventura interrazziale più recente. Proprio come prima, adoro ricevere posta da tutti voi e se non ricevete una risposta da me la prima volta, diavolo, scrivetemi di nuovo. Un piccolo retroscena per questa storia: è successo una notte l'estate scorsa. Stavo tornando a casa da un club (mio marito è stato via per la settimana - allenamento). A circa ¼ della strada di casa, la mia macchina ha iniziato a fare i capricci e alla fine ha ceduto. Usando il mio cellulare e una rubrica di una stazione di servizio vicina, ho...

1.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.