Vicini cattivi_(1)

973Report
Vicini cattivi_(1)

Mi sono svegliato la mattina dopo con il luminoso sole mattutino di luglio che entrava dalla finestra. con un sorriso stampato in faccia ma ho ancora un leggero senso di colpa nello stomaco dalla sera prima. Mi sono girato per controllare l'ora e ho notato che Tony stava ancora dormendo. Erano le 8.50 di mattina. Mi alzai dal letto e mi tuffai subito nella doccia. Una volta fuori, con un asciugamano addosso, scesi le scale per farmi una tazza di caffè.

In piedi in cucina, caffè in mano quando Andy stava tornando da una delle sue corse mattutine. Si era tolto la maglietta e il sole luccicava sul suo corpo tonico e sulle sue braccia. Mi ha notato, ha salutato e si è diretto verso la mia porta. Speravo che sarebbe andato direttamente a casa di sua madre perché non volevo vederlo dopo quello che è successo la scorsa notte. Mentre si dirigeva lungo il mio sentiero, andai ad aprire la porta in modo che non bussasse.

"mattina"

"giorno" ho risposto. "Sei pronto e funzionante oggi, vero?"

"sì, mi sono svegliato presto."

"Vorresti un bicchiere d'acqua" ho offerto. “guarda, per ieri sera mi dispiace che non sarebbe dovuto succedere”. dissi mentre gli porgevo l'acqua.

"non dispiacerti di averlo voluto quanto me, e non dirmi che non ti è piaciuto"

Non si sbagliava, mi è piaciuto, ho pensato tra me e me "sì, ma non dovrei farlo" ho spiegato.

"Così ti è piaciuto" disse mentre camminava verso di me.

Non ho risposto, ma la mia faccia deve aver detto tutto mentre lo guardavo negli occhi.

Si è avvicinato a me e mi ha spinto contro il tavolo della cucina, ho guardato verso le scale quando ho urtato
Nel tavolo mentre sbatteva contro il muro

"Tony e Katie sono ancora dentro" ha chiesto

"sì entrambi ancora a letto" dissi chiedendomi se entrambi si fossero svegliati dal rumore.

Non so cosa mi è preso quando Andy ha iniziato a baciarmi e io l'ho baciato forte. Ha tirato il mio asciugamano e l'ho lasciato cadere sul pavimento, lasciandomi lì senza niente addosso. Le sue mani stavano immediatamente strofinando i miei seni 34c. Ho emesso un leggero gemito mentre i miei capezzoli si tendevano così forte, la mia figa era già così bagnata che non mi importava di mio marito e mia figlia al piano di sopra, volevo solo sentirlo dentro di me.
Andy ha fatto un passo indietro e si è lasciato cadere i pantaloncini rivelando il suo bel cazzo di 9 pollici. Mi sono seduto sul bordo del tavolo, ho allungato la mano e ho preso il suo cazzo nella mia, gli do qualche carezza mentre ci guardavamo negli occhi entrambi sorridenti.

L'eccitazione totale si è trasformata in orrore totale quando ho sentito che Tony o Katie si erano alzati.

"Fammi un caffè Hun, scendo tra 5 minuti" gridò Tony.

Sempre con il cazzo di Andy in mano ho risposto ok. Ci stavamo guardando, poi entrambi ci rivolgiamo grandi sorrisi.
“dovrai andare” ho sussurrato”. "Possiamo finirlo più tardi se riesci a trovare una scusa per scappare" rispose. Ero un po' riluttante a dire di sì, ma entrambi sapevamo che lo volevo. "ok, vedrò se posso." Con quello ci siamo sistemati e se n'è andato.

Tony scese le scale pochi minuti dopo, prese il caffè e si sedette sul divano con i giornali del mattino.
Circa mezz'ora dopo il mio telefono ha emesso un segnale acustico, non conoscevo il numero mentre aprivo il testo, il mio cuore ha iniziato a battere un po' più velocemente mentre continuavo a leggere. “”ciao sono Andy. Spero non ti dispiaccia, ma ho il tuo numero di telefono di Katie. Mia mamma e mio papà staranno via per qualche ora se vuoi fare un salto verso le 11?" Mi sono ritrovato a sorridere mentre rispondo. "Non posso credere di essere d'accordo con questo, ma ok mi inventerò una scusa e ci vedremo allora."

"Era solo Julie che mi chiedeva se mi va di fare un giro in città per un po' di shopping" ho detto a Tony. “ok Hun vai a raggiungerla. Oggi mi siedo, c'è un sacco di calcio in TV oggi". Detto questo sono andato di sopra a vestirmi.

Viviamo a soli 10 minuti a piedi dalla città, quindi alle 10:50 ho detto a Tony che stavo andando. "ok dì a Julie che ho salutato." Il cuore mi batteva nel petto mentre camminavo lungo il sentiero e bussavo alla porta di Andy.
"wow" è stata la sua risposta quando ha aperto la porta e mi ha guardato dall'alto in basso notando i miei tacchi alti e la gonna al ginocchio. Una volta chiusa la porta, le nostre mani erano l'una sull'altra. Mi condusse in cucina e mi offrì da bere, io scossi la testa ed entrai per un bacio.

Dopo un po' di baci fece un passo indietro e lasciò cadere i jeans per mostrarmi la sua magnifica erezione, mi inginocchiai e lo presi in bocca. "mmmm" gemette mentre cercavo di entrare il più possibile, i miei occhi lacrimavano per il suo cazzo che colpiva la parte posteriore della mia gola. Mi prese una mano per i capelli e mi tirò su, spingendomi contro il bancone. Senza una parola mi fece girare, mi sollevò la gonna e mi tirò il perizoma. Ho mosso le gambe per aiutarlo a farle scivolare giù.

È stato davvero duro con me, il che sembrava eccitarmi mentre la mia figa era fradicia. Chinato sul bancone ha spinto il suo grosso cazzo alla mia apertura.

"aarrgggg" ho urlato mentre spingeva tutto il suo cazzo in una volta sola.

“uurrgggg sì fottimi……. Ah sì, sì, fottimi la fica più forte, più forte.

Mi ha scopato più forte e più velocemente, tirando fuori brutalmente una delle mie tette dalla mia parte superiore e stringendomi il capezzolo.

"Oh dio... oh dio yeessss cazzo, cazzo, cazzo aarrrrrrhhhhh" Non riuscivo a smettere di urlare mentre il mio orgasmo mi squarciava il corpo, le mie gambe diventavano gelatinose e Andy doveva tenermi su mentre continuava a scopare la mia fica malconcia che è stato causato dal suo grosso cazzo.

Dopo avermi scopato per circa altri 5 minuti ha iniziato a gemere mentre mi riempiva la figa con il suo sperma caldo. Rimanemmo così per qualche minuto per riprendere fiato. "Fottimi è stato meglio di quanto mi aspettassi", ha detto con respiri profondi. Ho appena sorriso quando mi sono reso conto di aver appena avuto il miglior orgasmo della mia vita.

Salimmo le scale e sentendoci un po' birichine gli dissi che volevo che mi scopasse nel letto di sua madre e suo padre. L'ho steso sul letto e sono salito sopra in posizione 69. Ho iniziato a succhiare il suo cazzo per riportarlo in vita mentre mi leccava la figa. Dopo molti altri orgasmi e una bocca piena di sperma ero lì da 2 ore, quindi ho deciso che era meglio che me ne andassi. Tornando a casa mia sapevo che avrei avuto bisogno di sentire di nuovo il suo cazzo dentro di me e non avrei potuto resistere.

Tony era ancora seduto sulla sua sedia a guardare la partita quando sono tornato. "ottieni qualcosa di carino?" chiese. "nah non ho visto niente che mi piacesse." beh, l'ho fatto, ma non potevo dirgli che era un grosso cazzo da 9 "che mi ha appena martellato la figa. Pensavo che mi sarei sentito in colpa, ma tutto quello che stavo pensando era quando potrò succhiarlo di nuovo.

Storie simili

Il destino come un vampiro

Quindi sono sicuramente uno scrittore dilettante, ma questa fantasia è stata nella mia mente ultimamente. Ho sentito che il modo migliore per assecondarlo era farlo uscire su carta, per così dire. Tieni presente che lo stavo scrivendo più per me stesso che per qualsiasi altra cosa, ma mi sentivo come se dovessi condividerlo, nel caso in cui qualcun altro lo apprezzasse. Questa è solo la seconda storia erotica che scrivo, quindi per favore, andateci piano con me. Mi piacerebbe critiche o commenti costruttivi, e se ricevo feedback positivi, prenderò in considerazione un sequel, o una serie, o qualunque cosa faccia galleggiare...

93 I più visti

Likes 0

Nicole, l'amica di mia sorella

Questa è una storia completamente vera e cercherò di raccontarla nel modo più accurato che posso ricordare. Spero vi piaccia e fatemi sapere se volete la seconda parte. Mi chiamo Kevin e questa è la storia della mia estate prima del college. Era l'estate dopo che mi sono diplomato al liceo ed ero felice di avere un'estate per rilassarmi prima di iniziare l'università. Avevo una sorella, Caitlin, un anno più grande di me che aveva finito il suo primo anno di college. Ho anche avuto un fratello minore alle medie. Ora un po' di background su me stesso. Non sono particolarmente...

1.1K I più visti

Likes 0

La mia sorellina Lily, Capitolo 2: Il primo amante di Lily_(0)

Il sole è entrato nella camera da letto e mi sono svegliato e mi sono strofinato gli occhi. Guardai in basso accanto a me e c'era la mia sorellina. Ho preso il mio telefono e ci ho ordinato la colazione, poi l'ho tirata tra le mie braccia. Si è svegliata solo un po' e mi ha massaggiato il petto mentre giaceva lì. La sua mano rallentò mentre si riaddormentava e io giocavo con i suoi lunghi capelli castani con le punte grigio blu. Presto suonò il campanello e scivolai lentamente fuori dal letto. Quando sono tornato lei era seduta e si...

887 I più visti

Likes 0

La mia figliastra mi sta facendo impazzire (Parte 9)

È passata una settimana. Sono ancora incredulo su quello che è successo tra me e la mia figliastra Nadine giovedì sera. Le ho davvero sborrato nel culo? Quindi ha davvero spinto il mio sperma fuori dal suo culo e me lo ha spalmato su tutto il corpo? Dopo, mi ha davvero pisciato sul cazzo sotto la doccia mentre stavo venendo? Ho davvero infilato il mio cazzo nel suo culo e ho fatto pipì nel suo culo mentre lei stava venendo? Tutto questo suona così selvaggio. Così incredibile. Ma so che è successo. È solo difficile da elaborare. Ho fantasticato su Nadine...

666 I più visti

Likes 1

Appuntamento notturno da ricordare

Mentre ti tenevo stretto, l'acqua calda è caduta sui nostri corpi, tenendoci al caldo durante il nostro abbraccio appassionato. Era il nostro appuntamento notturno settimanale e abbiamo deciso di finirlo il più intimamente possibile. Abbiamo deciso di fare una doccia calda e buia insieme mentre le canzoni d'amore suonavano dal nostro altoparlante. Era assolutamente perfetto. Sentirti tra le mie braccia nell'oscurità più assoluta, aggiungeva questo senso di vicinanza che non sentivo da un po'. Non potevo fare a meno di baciarti. All'inizio con delicatezza, ma col passare del tempo ho trovato sempre più difficile contenere il mio amore per te. Ti...

248 I più visti

Likes 0

L'impiegato

È venerdì sera! Tecnicamente, è lunedì. Ma il mio programma di lavoro mi lascia libero il lunedì e il martedì, quindi quelle sono le serate in cui esco e mi diverto. Tuttavia, la mia idea di divertimento è diversa dalla maggior parte... Non passo le mie notti a casa; diavolo, non li spendo nemmeno nella mia città natale. Guiderò trenta, quaranta miglia fuori strada per divertirmi. Non vado nei club o nei bar. Non esco e non vado a organizzare feste, né mi ubriaco di merda e mi prostituisco con il primo ragazzo che mi viene a prendere da terra. Vado...

278 I più visti

Likes 0

Classe di schiavitù

“Benvenuta classe, alla prima lezione di...” il giovane insegnante maschio si avvicina alla lavagna, raccogliendo il gesso e scrivendolo a caratteri cubitali “BONDAGE 101” Tra gli studenti scoppia un ruggito di risate e risate, una presenza relativamente ridotta di sole 10 persone circa, 9 delle quali maschi e una femmina che non sembrava affatto appartenere a quel posto. Vestito con una gonna lunga con trecce e classi. Lentiggini chiare da abbinare alla sua pelle pallida. Con gli occhi bassi su un libro, senza prestare molta attenzione all'insegnante o agli altri studenti del resto. L'insegnante ha proseguito “Se sei venuto qui per...

216 I più visti

Likes 0

Cameriera di latte cremoso

Cameriera di latte cremoso Kelsey Diaz aveva sempre avuto ragazzi dopo di lei, anche alle elementari. C'era solo qualcosa in lei che sembrava attirarli. Non lo capiva davvero quando era una ragazzina, ma era diventato almeno un po' più ovvio quando aveva frequentato il liceo. Kelsey era un bel mix di latino e nativo americano, circa un quarto nativo americano per quanto ne sapeva. Ma ciò che significava fisicamente per lei era che era quella che i ragazzi chiamavano una bomba totale. Sospettava segretamente che a volte volessero solo stare con lei per avvicinarsi alla sua famigerata mamma pornostar. A volte...

194 I più visti

Likes 0

La Vergine violata di Ward Fulton Capitolo 1

Non mio... Capitolo 1 Il centro commerciale era affollato di studenti, tutti desiderosi di approfittare del il sole e la dolce brezza primaverile che soffiava dolcemente dal fiume. Ogni panchina era occupata, e anche gli ampi bordi di cemento che orlate le aiuole erano stipate di adolescenti chiacchieroni, i loro gli spiriti sollevati dall'ultima partenza dell'inverno e dalla vista di migliaia di narcisi che annunciavano l'avvicinarsi della stagione. L'orologio dell'Old Main segnava le undici e mezzo e Suzanne alzò lo sguardo... con impazienza mentre si faceva strada tra la folla. Yvonne aveva detto 1115. Dov'era? Nervosamente, Suzanne si voltò e urtò...

989 I più visti

Likes 0

Io e Gavin

Questa è una storia sul mio amico e sua madre che vivono nella porta accanto. Avevo 24 anni, mi ero diplomato presto al liceo e poi mi ero laureato presto al college. Ho ottenuto un ottimo lavoro con una grande azienda con un considerevole bonus alla firma che ho applicato a un acconto su una casa. Vivevo lì da 6 mesi e conoscevo molto bene i miei vicini. Janice, un'infermiera che lavorava nell'ospedale locale. Era divorziata da diversi anni e ha lavorato duramente per provvedere al figlio di 12 anni Gavin. Gavin era un ragazzo snello di 12 anni in seconda...

1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.