Per un sottotitolo (1 e 2)

687Report
Per un sottotitolo (1 e 2)

Parte 1.

Dormi da un po' ormai. Il che ha senso, dopo l'intensa sessione che abbiamo avuto, mi hai chiesto di tenerti per un po'. Ci baciamo, ci coccoliamo... Senti il ​​mio corpo nudo premuto contro il tuo. Il mio calore si irradia e riscalda il tuo corpo mentre ti stendi sul mio petto.

Non dormivi così bene da molto tempo mentre il suono del mio battito cardiaco ti culla in un sonno profondo. Durante il sonno ti giri per un momento mentre vado in bagno. Al mio ritorno trovo il tuo corpo nudo parzialmente coperto dalla coperta. I tuoi capezzoli si induriscono nell'aria fresca. Una gamba piegata, l'altra dritta. Riesco a vedere il tuo sesso, ancora leggermente gonfio e luccicante.

Una scena invitante a cui non posso resistere. Torno a letto con te ma tra le tue gambe, aprendole abbastanza per avere accesso alla tua figa succosa ma non abbastanza da svegliarti.

Pianto baci all'interno delle tue cosce mentre mi faccio strada fino alla tua scatola dell'amore. L'odore dei nostri succhi combinati è forte e inebriante. Solo poche ore fa mi stavo seppellendo nel profondo di te mentre mi stringevi. Ora, il mio viso sfiora le tue labbra succose, la mia lingua scivola attraverso e tra i petali di quel fiore. Non appena la mia lingua raggiunge il tuo clitoride, ti muovi leggermente.

La prossima volta che ti muovi è quando senti la mia bocca agganciarsi alla tua figa, la mia lingua aprirsi nel tuo sesso. Istintivamente, le tue gambe si aprono nel sonno e posso sentire il tuo respiro cambiare. Allungo il tuo corpo e ti accarezzo dolcemente il seno mentre continuo a banchettare con la tua figa. I tuoi fianchi si muovono con pigra urgenza mentre un dito scivola dentro di te. Nonostante la nostra sessione precedente, ti aggrappi saldamente all'intrusione. Un gemito sfugge alle tue labbra.

La mia erezione è cresciuta con necessità, piena e dura. Man mano che il tuo desiderio si intensifica, ti avvicino al limite sia della coscienza che dell’estasi. Bacio lungo il tuo corpo lasciando piccole leccate nei punti che so essere sensibili.

La punta del mio cazzo sfiora la tua femminilità. Un bacio sulle tue labbra. Ti muovi di nuovo raggiungendomi nell'oscurità. Le tue braccia avvolte attorno al mio busto, le gambe divaricate... spingo mentre tu tiri e scivolo lentamente dentro di te. Gemi in agonia quando senti che comincio ad aprire di nuovo le tue mura. I tuoi fianchi ruotano, io mi angola e spingo, le tue gambe cedono.

Un altro bacio... La punta del mio cazzo contro la tua cervice. Ancora una volta senti il ​​calore del mio corpo contro di te così caldo e rilassante. Un morso sul collo ti risveglia. "oh cazzo" quando realizzi che sono di nuovo sepolto nel profondo di te, con le tue gambe avvolte attorno a me. Una spinta delicata mentre infilo lentamente il mio grosso cazzo nel tuo grembo. Quasi istantaneamente il tuo orgasmo aumenta. Con un nuovo bisogno mi spingo dentro di te facendo gemere il letto sotto di noi. Le tue unghie affondano nella mia schiena, le tue labbra cercano le mie nell'oscurità. Senti il ​​mio ritmo aumentare, la mia urgenza è lì. Senti il ​​mio membro gonfio e gonfio che inizia a pulsare. "Sì tesoro, oh merda" piangi. Mi avvicino al tuo fianco, aprendoti la figa mentre spingo in profondità.

Veniamo forte insieme. Il mio grosso, duro e grosso cazzo che erutta e spara si carica in profondità nella tua figa spasmodica, serrata e tremante. Ti ho reclamato ancora una volta mentre il mio seme riscalda le tue profondità, i miei testicoli si contraggono in forti schizzi di sperma nel tuo grembo. Il tuo corpo formicola mentre mi stringi forte, non vuoi mai lasciarmi andare. Mi sdraio lì, sopra, dentro di te, mentre torni alla deriva nel tuo paesaggio da sogno.

Parte 2.

Svegliarti con la mia faccia tra le tue guance succose, assaggiando la tua dolcezza da dietro. Il tuo sesso umido e gocciolante ancora tenero dal nostro ultimo incontro. Ciò nonostante, inconsciamente respingi la mia bocca impaziente. Senti la mia lingua che sonda dentro di te, tra le tue labbra, lungo il tuo clitoride e nella tua vagina. Tu tubi e inizi a emettere un leggero ronzio mentre ti apro con le mani, sollevando una gamba nel processo. Divaricato e di traverso sul letto, alzando il culo per me... Così seducente, caldo e vulnerabile. Posso sentire la tensione nelle tue gambe che inizia a crescere, la tua spinta che diventa più urgente, cercando più intensamente la mia lingua che dà piacere tra le tue pieghe.

Uno schiaffo sul culo ti sveglia di soprassalto ma intensifica anche il tuo orgasmo imminente. Le tue mani stringono le lenzuola accanto a te. La tua schiena si inarca ancora di più. "oh cazzo" e "sì" e "non fermarti" escono dalle tue labbra mentre annaspi per respirare. Posso sentirlo.

Le mie labbra si attaccano al tuo clitoride e inizio a succhiare. Ti spezzi e gridi mentre ondate di piacere ti attraversano. I tuoi fianchi sussultano mentre ti dibatti nella tua estasi. Due dita scivolano nella tua figa fradicia e disordinata mentre esplori il tuo piacere. Si attaccano al tuo centro del piacere all'interno della tua figa mentre la mia lingua scivola sul tuo buco del culo increspato. La nuova sensazione che ti manda un fulmine lungo la schiena. Non ne sei sicuro, ma il nuovo attacco al tuo punto G unito alla sensazione estranea ma intensa di essere cerchiato ti manda in euforia. Mentre le mie dita entrano ed escono dal tuo sesso, strofinandolo e stimolandolo, senti qualcosa che arriva... duro e veloce. Vuoi che mi fermi perché non puoi controllarlo, sembra troppo intenso. Ti dimeni tra i miei lavori. "aspetta.... Uhh.... Aspetta...."

"NO"

Lo sapevi meglio. Ti spingo sempre più in questo treno merci di sensazioni incontrollate. La mia lingua entra nel tuo buco del culo proprio mentre stringo le mie dita dentro di te. Colpisce. Un improvviso bisogno di fare pipì e rendersi conto che non puoi trattenerti. Comincio a toccare furiosamente il tuo sesso zampillante mentre spruzza il tuo eiaculato sulle lenzuola. Hai convulsioni sulle mie dita mentre ti incoraggio sempre più fluido. L'intensa pressione ti ha completamente esaurito. Solo pochi secondi fa, stavi urlando nel cuscino. Ora sei a faccia in giù, con tracce della tua stessa saliva, senza fiato. Il battito del tuo cuore che ti risuona nelle orecchie. Ti senti pesante e debole, ignaro che le tue gambe tremano.

Un'altra pacca sul culo. Quella rassicurazione che stai bene e che mi sono preso cura di te. Mentre le gocce di sudore si formano sulla tua schiena, la mia lingua risale lentamente lungo la tua spina dorsale prima di piantarti un bacio sulla parte posteriore del collo, facendoti venire la pelle d'oca dappertutto.

Un altro inizio per una splendida giornata in quarantena.

Storie simili

Decadente

Diritto d'autore 2003 Pubblicazioni FK Mmmmm..., sì, Lisa... sì... continua così... sì..., lecca..., leccami! Sbuffo! Sbuffo! Sbuffo! Con i capelli corti e scuri, Lisa leccò via la fica della sua amica bionda, entrambe ragazze di ventun anni tutte nude e sole nella stanza del motel, che si divertono, eccitandosi a vicenda. Oh Lisa..., oh, oh, sisss!, gridò Sue dai capelli lunghi e dagli occhi azzurri mentre la lingua di Lisa scendeva in profondità nella figa della bionda, andando avanti all'infinito per i successivi tre minuti! Alla fine, Sue esplose, Sissss..., si...Sto per venire...Sto per venire! Cinque secondi dopo, le labbra...

759 I più visti

Likes 0

Salendo in Cumpany

Una specie di cosa per la prima volta, ho deciso di provare a scrivere. Probabilmente è orribilmente e sicuramente un'ustione lenta, quindi scusa in anticipo se scegli di continuare a leggere. ----------------------------------------------------------------------------------------------------- SALIRE IN AZIENDA Tra un lavoro e l'altro, John ha accettato qualsiasi lavoro fosse disponibile. Essendo un tranquillo diciottenne, sapeva che non si sarebbe mai adattato a un call center, ma accettò comunque il lavoro sapendo che doveva fare dei soldi per continuare a pagare le bollette. Fatture come i viaggi che ha dovuto fare per far funzionare davvero la sua relazione a distanza. Era dura, ma nei fine...

824 I più visti

Likes 0

Sorella divertente (Pt1)_(0)

Andare in discoteca in città non è poi così male dici ai tuoi amici quando continuano a chiederti perché lo fai, Perché lo faccio? ti chiedi per la decima volta mentre tu e tua sorella state sulla piattaforma affollata aspettando il tubo a casa. Entrambe vestite con gonne quasi troppo corte per decenza e top attillati, tua sorella si è sempre lamentata del fatto che non indossi mai un reggiseno, i tuoi seni sodi e larghi e quasi cadono dalla linea del collo del taglio inferiore. 23:00 e non puoi credere a quante persone stanno ancora viaggiando, la vedi saltare e...

1.6K I più visti

Likes 0

Assumerlo

Ken non avrebbe mai pensato che sarebbe successo a lui. Era un ometto topo e ancora molto vergine. Sapeva di essere gay fin dall'inizio, ma non sapeva come esprimersi. E poi il nuovo club ha aperto proprio in fondo alla strada da casa sua. La prima volta è stata molto dura. Ha lasciato la sua casa 4 volte solo per tornare poco dopo essere uscito, indeciso. Era tutto il e se che lo ha appena fatto entrare. E se non piacesse a nessuno? E se nessuno gli avesse parlato? E se ridessero? Era stato deriso prima, soprattutto quando era un ragazzino...

723 I più visti

Likes 0

Una storia d'amore al liceo pt 3

Era lunedì, ma fortunatamente le vacanze di primavera erano in pieno svolgimento. Mi sono svegliato dopo un altro sogno, questa volta su Hailey e Abbey allo stesso tempo. Abbey stava cavalcando il mio cazzo, mentre limonava con Hailey. Questa volta non mi sono schizzato nei pantaloni, ma mi sono comunque svegliato piantando una tenda importante. La prima cosa che ho fatto è stata controllare il telefono quando mi sono ripreso. Anna-beth mi ha mandato un messaggio chiedendomi se volevo venire a casa sua. Ho accettato ma non sono potuto venire fino alle 12:00. Ho lasciato la mia stanza e sono andato...

1.2K I più visti

Likes 0

La nipote, la moglie e i loro bisogni Pt3

PARTE 3 È giovedì e Ed e Sheila non hanno ancora chiamato, quindi vado sul sito degli scambisti e mando loro un messaggio quando vedo che sono online. Chiedo se hanno deciso di non incontrarci perché non hanno chiamato. Non risponde per cinque minuti circa e il mio cuore sprofonda. Proprio in quel momento squilla il mio telefono fisso di casa e mentre rispondo vedo Sheila Thompson visualizzata sull'ID chiamante. Avrei giurato di aver dato loro il mio numero di cellulare, penso mentre dico, ciao. Ciao Rick, sono Sheila di Swappernet. Volevo solo chiamarti e scusarmi personalmente per non averti chiamato...

1.4K I più visti

Likes 0

Affronta un diavolo arrapato - Una storia di Halloween

AVVERTIMENTO! Questo avviso potrebbe non essere necessario per questa particolare storia, ma lo includo perché è necessario per la maggior parte delle mie storie. Se decidi di leggere altre mie storie, assicurati di leggere le informazioni e gli avvertimenti all'inizio di ogni storia. Tutta la mia scrittura è destinata SOLO agli adulti di età superiore ai 18 anni. Le storie possono contenere contenuti sessuali forti o addirittura estremi. Tutte le persone e gli eventi raffigurati sono fittizi e qualsiasi somiglianza con persone vive o morte è puramente casuale. Azioni, situazioni e risposte sono SOLO fittizie e non dovrebbero essere tentate nella...

1.2K I più visti

Likes 0

Vecchio magazzino abbandonato

Ho chiamato Marci dandole l'indirizzo di un vecchio magazzino abbandonato che possedevo nel Queens New York, le ho chiesto di incontrarmi lì. Il colpo dei tacchi dei suoi stivali che echeggiano sui muri di cemento è l'unico suono mentre entra nel magazzino e percorre il lungo edificio cercandomi. Si fermò. Le luci fluorescenti verde giallastre le infastidiscono gli occhi. Il pavimento è umido, bagnato in alcuni punti con pozzanghere di acqua nera, e le pareti di cemento scrostate si stanno sgretolando in alcuni punti. Questo magazzino è una discarica, decrepita, deprimente e anche disorientante. Puzza di benzina e fumi di diesel...

1.3K I più visti

Likes 0

INTERROMPERE UN'ABITUDINE

Se non fosse per il neo sul cazzo di Aaron Denton, sarei molto più felice, io ti garantisco. Quel neo mi dà fastidio dalla terza elementare, quando l'ho visto pisciare nel bosco. Che cosa? disse con aria assente, guardando i nostri sguardi inorriditi, no rendendosi conto che stava facendo qualcosa di completamente innaturale. Il resto di noi stava solo ciondolando, pisciando regolarmente attraverso il nostro chiusure lampo come persone sensibili, ma non Aaron. Merda. Senza nemmeno dare ci ha pensato un secondo, Aaron si è aperto la zip dei jeans, si è abbassato i pantaloni, fino alle ginocchia -- (aaack!) --...

1.3K I più visti

Likes 0

Frappè

Frappè Jenna era una ragazza minuta probabilmente di 18 anni in un campo estivo (felice xnxx??). Le piacevano attività come il nuoto, il tiro con l'arco, le minimoto e l'equitazione. Stava andando tutto alla grande, tranne che a tarda notte aveva sempre fame. La cena era alle 6, ma aveva problemi a dormire e, a mezzanotte, aveva un disperato bisogno di uno spuntino. Avendo circa 18 anni, i suoi ormoni stavano entrando in azione ed era interessata a tutto ciò che riguardava il sesso. Jenna: Se solo ci fosse un grosso carico di sperma, potrei ingoiare, andrebbe a segno... (pensò Jenna)...

875 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.