Quando i miei sogni si sono avverati. Capitolo 3.

576Report
Quando i miei sogni si sono avverati. Capitolo 3.

Quando i miei sogni si sono avverati. Scritto e pubblicato da hard93

Capitolo 3. Imparare ad essere la Coppia che abbiamo sempre desiderato essere:



C'è più storia che sesso se non è quello che stai cercando, scusa ma prova un altro scrittore.


Nel capitolo precedente Andy ha scoperto di aver vinto alla lotteria. Anche Rachel, la sua cotta di lunga data, la ragazza che Andy sognava da quando la conosceva, aveva una cotta per lui. Dal loro secondo bacio in poi, la loro cotta è diventata amore e Rachel ha insistito che tutto ciò che le importava veramente era l'amore di Andy. Andy non ha intenzione di rifiutare il desiderio che nutre da molto tempo. Rachael desiderava Andy altrettanto a lungo. Dopo una giornata passata a prendersi in giro a vicenda, si sono intrufolati a letto insieme e hanno realizzato i loro sogni.


Riprendiamo la storia.

Dopo un po' i nostri genitori diventano seri e ci stabiliscono alcune regole. "Primo. Voi due non farete sesso da nessuna parte se non in una delle vostre camere da letto. Niente sesso in macchina, in un parco o in qualsiasi altro posto in cui pensi di poter farla franca.

Secondo. Finché Rachel lavora, niente sesso nelle sere di lavoro e quando inizia la scuola, niente sesso nelle sere di scuola. Avrà bisogno di dormire per lavorare.

Terzo: niente sesso dopo l'ora di andare a dormire. Devi comportarti come una coppia sposata, senza vantarti di fare sesso con i tuoi amici. Trattatevi a vicenda con rispetto e rispettate la famiglia”.

Non appena io e Rachel finimmo di fare colazione, sbadigliammo e ci stiracchiammo entrambi dicendo. "Hai bisogno di un pisolino?" Ridacchiando, entrambi scuotiamo la testa e corriamo di sopra.

Quando raggiungiamo il gradino più alto, Megan ci chiama: "Non così in fretta, tornate qui voi due."

Gemiamo entrambi prima di voltarci e tornare di sotto. Megan chiede: "Cosa avete programmato voi due per la giornata?"

Le dico: “Stavolta saremmo andati di nuovo al centro commerciale a prendere un vestito per Rachel, buono per la festa di sabato sera prossimo. Magari guardati intorno e fai qualche altra cosa.

La mamma ridacchia e dice: “Comprare vestiti sembra divertente, che ne dici di prendere le tue figlie e lasciare qui gli uomini? Penso che vogliano comunque parlare della nuova casa.

A me e Rachel non piace davvero l'idea di stare lontani l'uno dall'altra. Ma come immagino, loro hanno il controllo e io sono d'accordo. Do a Rachel un lungo bacio prima di lasciarli andare. Papà e Bill si limitano a ridacchiare un po'. Poi mi trascinano e iniziamo a ispezionare la casa. Papà mi dice che ci serve un elenco delle caratteristiche da incorporare per arrivare ad un architetto che conosce. Mi dice anche che se ti tieni occupato il tempo passerà più velocemente e non ti mancherà più di tanto.

Dico qualcosa che Bill ha detto ieri sera: "È più facile a dirsi che a farsi".

Facciamo davvero l'elenco che richiede un paio d'ore e andiamo avanti e indietro su alcuni punti. Per quanto riguarda l'energia solare per una casa grande come quella, stimiamo che ci vorranno quasi settantacinquemila dollari per avere abbastanza energia per farla funzionare. Faccio notare a papà che ci vorranno circa venticinquemila dollari solo per farsi portare a casa una linea elettrica più un contatore. Quindi questo aiuta a ridurre i costi. Se consideri che paghi venticinquemila dollari, solo per farti pagare una tariffa mensile.

Un altro problema che abbiamo dovuto affrontare era in cima alla collina. Per poter erogare l'acqua della città, sarebbe necessario l'utilizzo di una pompa secondaria. Lo stoccaggio dell'acqua per ottenere una pressione continua, poiché si alzava da settantacinque a cento piedi più in alto rispetto alla maggior parte della città.

Con 800 acri c'è spazio più che sufficiente per un letto di lisciviazione per il sistema settico e una separazione per un pozzo d'acqua, quindi abbiamo deciso di farlo invece di cercare di ottenere l'acqua della città, potremmo fare la nostra purificazione dell'acqua dopo averla pompata in un serbatoio di stoccaggio . Sarebbe necessario aggiungere cloro prima che l’acqua venisse immagazzinata per prevenire la crescita di qualsiasi contaminante indesiderato nel serbatoio. Lo filtreremmo e lo faremmo controllare spesso per garantirne la sicurezza. Abbiamo deciso di realizzare un piccolo impianto solare solo per la pompa: non avrebbe avuto bisogno della batteria e avrebbe potuto funzionare tutto il giorno e riempire il serbatoio.

Questo copriva le utenze della casa. Ora, per quanto riguarda la casa stessa, ho deciso che volevo una casa che fosse una villa, non solo per il numero di stanze, ma anche per lo scopo di quelle stanze. Una piscina e un'area solarium Sia io che Rachel adoriamo nuotare, un home theater con abbastanza posti a sedere per venti persone, poi Bill e papà hanno suggerito entrambi il biliardo e una grande sala giochi. Volevo una stanza sicura, capace di resistere a un tornado, la cima della collina era esposta. La nostra padronale con due salottini, che possono essere utilizzati come asili nido fino a quando i bambini non saranno cresciuti un po', camere da letto per sei bambini e una camera per gli ospiti. Poi Bill mi ha suggerito di aggiungere altre due camere da letto per un totale di dieci. Possiamo creare altre due master suite che suggerisco. Servizio lavanderia a causa di sei figli volevo due lavatrici e tre asciugatrici. La cucina dovrebbe essere abbastanza grande da poter cucinare abbastanza cibo per sfamare otto o più persone ad ogni pasto e più persone durante le vacanze. La cucina dovrebbe avere elettrodomestici da incasso come un grande frigorifero e un congelatore, sicuramente una lavastoviglie, probabilmente due. Voglio un ampio spazio di archiviazione, oltre a una superficie di lavoro e una dispensa per riporre altri prodotti secchi.

Volevo un garage separato con parcheggio per sei auto, deposito per un motoscafo e un peschereccio, oltre a un'area di lavoro e un deposito per il custode. Il garage dovrebbe avere anche un appartamento con due camere da letto.

Papà ha suggerito di costruire prima il garage. Potremmo usare il magazzino per costruire materiali. L'appartamento può essere la nostra residenza temporanea. La casa principale potrebbe richiedere un anno per essere completata, ma il garage potrebbe essere completato in un paio di mesi. Dato che saremmo rimasti fuori dalla rete elettrica, ho suggerito di aggiungere al garage una stanza per le batterie di accumulo e gli inverter necessari per il nostro sistema di alimentazione. In questo modo il potere sarebbe lì per assistere nella costruzione. Dovremmo realizzare i pozzi, i sistemi di alimentazione e di depurazione per l'acqua fino al garage e alla casa principale. Potremmo usare lo stesso letto Leach per l'appartamento della casa principale per evitare di aggiungere un'altra spesa.

Dato che l'appartamento sarà la nostra residenza temporanea, ho deciso di renderlo il più bello possibile. Quindi, invece di semplici due camere da letto, una delle camere da letto sarà una master suite con una seconda camera da letto che usiamo come ufficio, un ripostiglio con lavatrice e asciugatrice, un secondo bagno completo, una cucina completa e un ampio soggiorno per completare l'appartamento. Sembra più una casa con un garage enorme sotto.

Papà sta già pensando alla costruzione del garage. Utilizzando blocchi di calcestruzzo e cemento colato per il primo piano e un ponte per sostenere il secondo piano, il secondo dovrebbe essere fatturato proprio come una casa con un passaggio strisciante, ma verrebbe aggiunto uno strato bruciato di muro a secco tra il primo e il secondo piano per portarlo al codici di costruzione richiesti. Papà ride dicendomelo. "Avrai il garage residenziale più costoso dello stato." Con le spese dei tre principali servizi, energia elettrica, acqua e fognature, aggiunte al garage. Posso vedere il suo punto.

Decidiamo di realizzare la casa a due piani con un ampio seminterrato finito, parte del quale è accessibile. Utilizzeremo il pendio che la pendenza ci permetterà di ricavare in un seminterrato calpestabile. Il solarium e la piscina sono papà suggerisce che possiamo realizzare anche la parte serra, soprattutto se riorientata sul lato sud-est della casa. Se non altro che semplici fiori, suggerisce Bill. "Rachel ama moltissimo i fiori, averne alcuni tutto l'anno la renderebbe felice." Metteremo un ascensore per facilitare lo spostamento dei mobili dal seminterrato al secondo piano. Corridoi più ampi in alcune aree e una pianta aperta attorno alla cucina e alla zona soggiorno, una sala da pranzo e un soggiorno formale. So una cosa; Assumerò una domestica per aiutarmi a mantenere la casa pulita.

La maggior parte delle stanze più grandi si troverebbero nel seminterrato, l'home theater, la cassaforte, la sala giochi/biliardo, la piscina e il solarium andrebbero bene per la maggior parte degli intrattenimenti svolti nel seminterrato. L'ascensore dovrebbe essere valutabile in prossimità della cucina e del corridoio del secondo piano.

Voglio un sistema antincendio in casa. Almeno coprite le vie di fuga così potremo uscire in caso di incendio. La casa così lontana dai vigili del fuoco non fa altro che aumentare il pericolo di incendio. Dovremmo usare anche materiali ignifughi o resistenti. So che mio padre ha provato a usare borchie di metallo, ma la maggior parte delle persone resiste all'idea. Se non altro possiamo usarlo intorno ad aree soggette a incendi come la cucina e la lavanderia per rallentare, se possibile, la propagazione del fuoco.

Ciò dovrebbe fornire informazioni sufficienti con cui l'architetto può lavorare. Le prime settimane di questo processo richiederanno molto scambio di idee sui disegni grezzi. Volevo che l'architetto finisse prima i progetti per l'appartamento-garage. Decideremo lo stile generale degli edifici e costruiremo il garage. I punti principali della casa dovrebbero essere stabiliti prima della costruzione del garage. Speriamo di poter essere nel nostro appartamento in garage prima che l'estate finisca. Questo autunno vedrà l'inizio della costruzione del palazzo. Siamo ancora all'inizio di giugno, quindi è possibile. La casa che papà sta costruendo qui dovrebbe essere completata entro la fine del mese. Lo sarà senza ulteriori grandi ritardi. Dovrei avere i soldi della lotteria, il terreno acquistato e il titolo, i permessi di costruire, tutto fatto prima del primo luglio. La costruzione del garage dovrebbe iniziare la seconda settimana di luglio, con due o tre mesi di tempo per completarlo considerando che le utenze arriveranno con il garage.

Papà inizia a ridacchiare: "Te l'avevo detto che non sarebbe stato così terribile se ti fossi tenuto occupato".

La porta d'ingresso si apre e poi Rachel entra correndo, correndo dritta tra le mie braccia. Ci stringiamo quasi come se fossimo separati da un anno. Lei dice. "Mi sei mancato. Ho trovato un bel vestito, spero che ti piaccia.

Indossa lo stesso vestito con cui è uscita, quindi deve essere ancora fuori e non ha una borsa con sé. Gliel'ho detto. "Anche tu mi sei mancato, ti ho pensato per tutto il tempo che non c'eri."

Rachel chiede: "Vuoi dire che non hai realizzato nulla?"

Papà e Bill ridacchiano pensando che mi sono messo all'angolo. Dico. “No, penso che ne abbiamo abbastanza perché l'architetto possa iniziare con le planimetrie. Ci siamo fatti anche un'idea del programma di costruzione. Ma ogni idea, ogni piano a cui ho pensato riguardava cosa posso fare per farti piacere.

Rachel mi abbraccia e mi dà un grande bacio. “Voglio sapere tutto. Vuoi vedere il mio vestito nuovo?" Scuoto la testa sì.

Rachel dice, prendendomi la mano per condurmi alla macchina: "Dovrai aiutarmi a portare dentro le cose, se vuoi vedere il mio vestito".

Papà e Bill ridono prima di mormorare: "L'addestramento è iniziato".

La mamma e Megan stanno aspettando fuori mentre Emily è seduta in veranda a guardare. Nel bagagliaio dell'auto ci sono solo una dozzina di borse e non proprio piene, le quattro donne potrebbero portarle facilmente. Ma vedo che questo è un esercizio di allenamento per me e Rachel.

Chiamiamola lezione uno: come convincere il tuo uomo a fare ciò che puoi fare altrettanto facilmente.

Rachel dice: "Eccoli, tesoro, puoi portarli tutti dentro?"

Comincio a prendere le valigie e dico. "Sarà un piacere, amore." Tolgo tutte le borse e ne noto una di Fredericks of Hollywood, Victoria's Secret e qualche altro negozio simile. Metto giù le borse con una mano, chiudo delicatamente il bagagliaio, raccolgo le borse e mi dirigo dentro. Seguo Rachel che ha una decisa oscillazione dei fianchi. Mi apre gentilmente la porta vedendo che ho le mani piene. Una volta dentro le ho chiesto. "Sono tutti tuoi?" Lei scuote la testa per dire di no, quindi le ho chiesto quali sono i tuoi. Posai le borse per separare la sua dal resto. Mentre indica ciascuna borsa, la riprendo sono solo quattro borse che non sono sue. Una volta che avrò preso in mano tutte le sue borse, procederemo verso la sua stanza.

Emily ha un'espressione acida sul viso. Le chiedo: "Che succede, sorella, hai perso la scommessa?"

Lei sbotta prima di pensare: "Sì, l'ho fatto".

La mamma e Megan ridacchiano mentre prendono le altre quattro borse e trascinano Emily nella camera da letto principale.

Conduco Rachel di sopra nella sua camera da letto portando con me tutte le sue borse. Una volta dentro Rachel chiude e chiude a chiave la porta dietro di sé. Rachel ha un sorriso diabolico e si gira e fa un passo indietro verso di me prima di dire: "Potresti aiutarmi con questa cerniera?"

Sorridendo ripeto: “Sarà un piacere, Amore”.

In un secondo la mia mano è in cima alla cerniera e la abbasso lentamente, assicurandomi che non le graffi la pelle. Quando è in fondo mi chino in avanti e le bacio dolcemente il collo sotto il punto in cui era coperto dalla cerniera. Rachel ridacchia ma non si muove e non cerca di fermarmi. Le mie mani spingono delicatamente in avanti il ​​vestito rivelando più pelle. Continuo a baciarle la schiena e quando raggiungo il reggiseno lei dice: "Anche quello deve essere tolto". Slaccio la chiusura del reggiseno che lo tiene insieme e bacio la sua pelle con la biancheria intima appoggiata sul reggiseno. Continuo lungo la sua schiena, baciando dolcemente ogni centimetro di pelle che ora è esposta.

Il vestito di Rachel cade in avanti e scivola sulle sue gambe, il reggiseno cade sul pavimento e lei si gira tra le mie braccia. I suoi capezzoli sono duri mentre preme contro di me. Le nostre bocche si incontrano avidamente in un bacio appassionato. Alla fine si è tirata indietro massaggiandomi il mento e dice: "Andy, hai bisogno di raderti".

Mi sono completamente dimenticato di radermi. "Scusa amore, posso correre a casa mia, posso radermi e prendere una borsa per la notte."

Rachel, continuando a massaggiarmi il mento, dice: "Non adesso, tesoro, voglio fare la modella per i miei nuovi vestiti".

Dico: "Va bene amore, qualunque cosa tu desideri".

"Qualsiasi cosa desidero?" chiede Rachel con uno sguardo molto seducente. "Pensi che potremmo farla franca con una scopata molto veloce." Le sue mutandine cadono a terra, allarga leggermente le gambe, si china oltre il bordo del letto appoggiandovi le mani. Il mio cazzo è duro e pronto all'azione mentre mi slaccio velocemente i pantaloni e mentre cadono sulle mie cosce stando dietro Rachel mi allineo alla sua figa cremosa e inizio a spingerla dentro. Il mio cazzo è sprofondato solo di un paio di centimetri. Rachel mi spinge indietro con forza, prendendomi tutto. Si guarda alle spalle e geme: "È tutto il giorno che lo desidero".

Le do solo un secondo o due per adattarsi a me. Quando si tira in avanti, mi tengo ai suoi fianchi ritirando metà della mia virilità e poi la spingo indietro e inizio un ritmo lento e costante. Non ci vuole molto perché inizi a tremare. Lei si abbassa e inizia a massaggiarsi il clitoride e io accelero il ritmo per adattarlo alla velocità con cui si strofina con la mano. Abbassa la testa sul letto per attutire i suoi forti gemiti. Si avvicina un cuscino, poi inarca la schiena tenendo un cuscino sul viso e urla. Sento un suono soffocato: "Oh sì, Andy, sto venendo".

Tenendole ancora i fianchi i miei movimenti diventano più veloci e urgenti. Altri gemiti soffocati. "Sì, Andy, fallo." Spingo forte verso la sua cervice aprendola e permetto al mio sperma di inondarsi nel suo grembo, ora sto scaricando un flusso pesante del mio seme nella sua pancia. Le ginocchia di Rachel cedono e io la trattengo per evitare che cada, ma la stringo a me e basta. Non ci vuole molto tempo prima che anch'io sia completamente esaurito. Le tolgo la mia virilità ammorbidente e le permetto di scendere dolcemente sul letto. Prendo velocemente dei fazzoletti e glieli porto mentre lo sperma defluisce da lei.

Tenendosi i fazzoletti inizia a ridacchiare e io mi chino in avanti dandole un bacio affettuoso. Non sono sicuro del motivo per cui è ora che penso di chiederlo. "Rachel, prendi il controllo delle nascite?"

Rachel scuote la testa con un sorriso. Mi limito a sorridere e ad accarezzarle dolcemente la pancia prima di dire: "Stai cercando di ottenere un vantaggio sui nostri sei figli?" Ora la risatina di Rachel diventa una risata piena alla quale mi unisco.

Quando si calma un po' chiede: "Se restassi incinta mi sposeresti comunque?"

Con gioia dico: “Credo che l’abbiamo fatto stamattina. Emily ha officiato, ricorda e i nostri genitori chiedono le vocali.

Il viso di Rachel si illumina e dice: "E ora abbiamo appena consumato la nostra unione".

Dico: "Tutto quello che dobbiamo fare è ottenere una licenza di matrimonio e farla firmare e testimoniare".

Rachel ridacchia dicendo: “Voglio un matrimonio a giugno. Se questo è tutto ciò che dobbiamo fare, puoi farlo anche la prossima settimana?"

Adesso abbracciandola le dico: “Appena avremo gli anelli mi assicurerò che anche tutto il resto sia pronto. Se dobbiamo fare di più, lo faremo. Potrebbe non essere un grande matrimonio di giugno, ma ne avrà uno.

Rachel dice: "Qualunque cosa faremo finché sarò sposata con te entro luglio, andrà bene".

"Ricoverato." dico scherzosamente.

Ridacchiando dice: "Undici anni e non aspetto più".

Sorridendo brillantemente dico: "Devo essere d'accordo con te, non posso più aspettare anch'io".

Rachel dice ridacchiando mentre inizia a mettersi le mutandine e a prendere la borsa di Victoria per il suo nuovo vestito. "Forse è meglio sbrigarci prima che pensino che stiamo cercando di farli diventare nonni."

La bacio prima di dire: "Adorerò renderli nonni, sia che lo facciamo oggi o l'anno prossimo". Mi vesto mentre Rachel sceglie il vestito da provare.

La aiuto a indossare il vestito nuovo. Ha fatto un passo indietro da me e si gira lentamente. Il vestito aderisce perfettamente ad ogni curva del suo corpo ed è assolutamente stupenda. Dico: "Wow, quel vestito ti sta così bene".

Lei sorride e guarda e si gira allo specchio prima di chiedermi: "Pensi davvero che io sia carina?"

“Non devo nemmeno pensare a quella domanda. Sei assolutamente stupenda. Quel vestito lo dimostra. Alcune delle cose che indossi lo nascondono un po', ma lo vedo ogni volta che ti guardo.

Rachel mi avvolge di nuovo tra le sue braccia e ci baciamo di nuovo. Le sussurro: “Questa è l'unica cosa che mi manca del fare l'amore in quella posizione che abbiamo appena provato. Adoro baciarti quando facciamo l'amore.

Rachel sussurra in risposta: "Vuoi dire fare sesso".

“No Rachel, non abbiamo mai fatto sesso, ho sempre fatto l'amore con te. Ti amo e cerco sempre di assicurarmi che tu possa goderti ogni secondo in cui facciamo l'amore.

Rachel sussurra la sua domanda: "Quindi la differenza tra il sesso e fare l'amore è l'amore?"

"Sì amore mio, la differenza tra il sesso e fare l'amore è che io sono innamorato di te."

Rachel ora capendo esattamente cosa intendo dice: "Quindi, se sei innamorato di qualcuno e fai l'amore, cosa ti rende?"

“Beh, dipende se sei una donna. Ti rende una moglie. Se sei un uomo, dovrebbe farti diventare un marito. Ti rende sicuramente un amante. Le accarezzo amorevolmente il viso.

Rachel sorridendo dice: “Mi sentivo un po' troia pensando di fare l'amore con te, ma da come dici tu non mi sento più in colpa. Sarò tua moglie, la tua amante e la madre dei tuoi figli”.

Le sorrido e le dico: "Ti amo e sarò tuo marito, il tuo sostenitore, il tuo amante e il padre dei tuoi figli, sarò il loro papà, il loro compagno di giochi, tu e il loro protettore".

Rachel ridacchiando dice: "E se avessi bisogno di un compagno di giochi ogni tanto?"

Ancora accarezzandole dolcemente il mento dico: “Sono già la tua compagna di giochi. Giocherò con te in qualsiasi momento. Le metto la mano sul seno e la stringo leggermente attraverso il vestito."

Rachel imbronciata dice: "Non credo che potremo farla franca una seconda volta".

Inizio a baciarla leggermente sulle labbra quando interrompo dicendo: "Probabilmente hai ragione".

Si toglie il vestito e lo appoggia sul letto, prende un'altra borsa, si toglie un altro vestito e se lo infila. Questo vestito non è così rivelatore ma altrettanto aderente e accentua molto bene la sua figura. Gliel'ho detto. "Rendi quel vestito stupendo." È molto più facile darle il merito che il vestito.

Ancora una volta chiede: "Lo pensi davvero?"

"Sì, lo so. Ma ripeto, sono molto di parte essendo innamorato di te." Questo fa arrossire e ridacchiare Rachel.

Qualcuno bussa alla porta e ci fa voltare entrambi mentre la maniglia sbatte. Possiamo sentire Emily chiedere dall'altra parte della porta. "Perché la porta è chiusa a chiave?"

È una porta di casa standard con la serratura al centro e farò del mio meglio per coprire Rachel. "Oh scusa, devo averla chiusa accidentalmente quando ho chiuso la porta." Sto aprendo la porta per parlare senza ostacoli con Emily, ma Emily entra. Emily annusa e sente l'odore che è ancora pesante nell'aria. Rachel e io non ne sentiamo l'odore perché lo respiriamo da così tanto tempo.

Emily chiede: "Cos'è quell'odore?"

Rachel arrossisce e distoglie lo sguardo, ma Emily mi guarda negli occhi e io glielo dico. “È l'odore che si crea quando due persone fanno l'amore. Abbiamo deciso di rendere i tuoi e i miei nonni. Ma vogliamo sorprenderli. Vogliamo anche sposarci il più presto possibile. Se stamattina intendi celebrare il nostro matrimonio non sarebbe stato abbastanza ufficiale."

Emily arrossisce e comincia a balbettare. “Non ho... non credo... Ma...”

La guardo e dico. “I nostri genitori hanno chiesto le vocali a cui abbiamo detto lo faccio, e tu ci hai pronunciati marito e moglie. Non è un matrimonio?"

Emily si ritira dalla stanza più velocemente di quanto sia entrata. Rachel si gira e ridacchia prima di abbracciarmi. E possiamo sentire Emily dal piano di sotto chiedere. "Mamma, ho sposato Andy e Rachel stamattina?"

Nostro padre scoppia a ridere, le nostre madri si uniscono e io tiro Rachel di sotto e non appena facciamo la nostra comparsa. dice Megan. "Ecco la coppia felice nel giorno del loro matrimonio."

Rachel si gira e salta tra le mie braccia, mi avvolge le sue lunghe gambe intorno alla vita e inizia a baciarmi. È così che siamo diventati ufficiosamente marito e moglie. A noi andava bene, i nostri genitori ci trattavano come una coppia sposata.

Ho detto loro. "Otterremo una licenza di matrimonio la prossima settimana. Una volta fatti gli anelli, se il matrimonio di Emily non fosse stato abbastanza bello, troveremo un predicatore, un giudice, un giudice di pace o chiunque possa celebrare legalmente la cerimonia per noi. Lo faremmo Firmeremo la licenza. Sicuramente ci sposeremo legalmente prima della fine di questo mese. Abbiamo aspettato undici anni e questo è sufficiente.

Rachel ha continuato a baciarmi ad ogni parola finché non ho finito di parlare e poi ha detto. «Mio marito ha assolutamente ragione. Abbiamo aspettato undici anni e basta”.

Megan ridacchia prima di dirlo. “Okay, voi due dormite da Andy stanotte. Emily ha bisogno di riposo, e anche io e Bill. Voi due siete molto più rumorosi di quanto pensiate."

Mamma e papà si guardano prima che la mamma dica. "Abbiamo insonorizzato la nostra stanza anni fa."

“Questo spiega come riesco a dormire bene la notte per la maggior parte del tempo. Ti sento ancora ogni tanto." Riporto Rachel nella sua camera da letto per ridere dal piano di sotto. Inizia a riempire una borsa da viaggio che ha acquistato. Rido quando si mette quattro paia di mutandine. Lei sorrise prima di dire. "Ho dovuto comprarne un paio oggi perché perdevo così tanto che avevo inzuppato quelli che indossavo." Lei si allunga e si toglie il paio che indossa, assolutamente fradicio, ne prende un altro paio e se lo indossa.

Mettendosi giù, ne prende un altro paio e dice. "Mentre andiamo a casa tua dobbiamo fermarci in una farmacia. Voglio che tu prenda dei salvaslip e una doccia per me."

Comincio a ridere prima di dirglielo. “Non credo che mio padre lo prenderà per mia madre e sono sposati da diciannove anni. Ma se vuoi davvero che scelga qualcosa del genere per te, lo farò. Ma ti costerà davvero molto.

Si gira e mi spinge di nuovo sul letto prima di dire. "Quanto mi costerà fare una piccola cosa semplice per me?"

Ridendo, dico. “Vado a comprare due o tre bottiglie di doccia. Perché una volta che ti sarai fatto la doccia ti leccherò finché non ne potrai più. Poi ti darò un motivo per usare la prossima bottiglia.

Con un sorriso malvagio sul viso dice Rachel. "Se fossi andato a prenderli senza lamentarti, lo avrei fatto comunque."

Ridacchiando chiedo. "Questa parte della lezione uno è giusta?"

Ridacchia Rachel, dice. “No, sei saltato fino alla lezione cinque, sei andato benissimo nella lezione uno. La lezione cinque è un compito semplice per me, un compito molto imbarazzante per te.

Spiego: “No, se ti costringo a mostrarmi quali prodotti desideri. Se lo fai, tornerò volentieri a prenderli ogni volta. Per me non è un grosso problema farlo. È solo che non so quali vuoi. Io stare lì a cercare di ricordare o capire quali vuoi mi farebbe impazzire.

Rachel chiede: "Vuoi dire che entreresti direttamente nei prodotti femminili e prenderesti una scatola di assorbenti, una bottiglia di docciaschiuma e assorbenti femminili se sapessi quali voglio."

Con tutta serietà dico: "Se hai bisogno di tutto questo, andrei volentieri a prenderlo anche solo per tenerti seduto così puoi guardare la tua telenovela preferita".

Ora Rachel chiede: "Sul serio, andresti in una farmacia o in un grande magazzino e prenderesti questa roba per me".

Prendendole delicatamente il viso e guardandola direttamente negli occhi dico: "Per te faccio qualsiasi cosa, quello che la maggior parte degli uomini troverebbe imbarazzante, o lotterebbe per uscirne, lo farei per te."

"Torno tra un attimo." Si alza e va nel suo bagno. Quando ritorna tiene in mano tre coperchi di scatole. Lei istruisce: “Basta entrare nel negozio e trovare questi prodotti, il negozio dovrebbe avere esattamente gli stessi di questi. Basta abbinare le parti superiori e sei d'oro.

Tendo la mano verso i coperchi delle scatole; me li mette dolcemente in mano. Me li infilo in tasca. Poi dico: "Qualsiasi altra cosa ti serva prima di andare".

Rachel dice con un sorriso diabolico: "No, penso di aver preso tutto tranne quello che mi serve dal drugstore".

Baciandole la mano la aiuto ad alzarsi. Poi siamo tornati di sotto e siamo andati al mio camion, e io ci ho portato al drugstore e ho preso gli articoli di Rachel, invece di prendere solo una doccia ne ho presi quattro. Una signora anziana sulla cinquantina sta lavorando alla cassa mentre pago gli articoli. Mi guarda prima di dire: "La maggior parte degli uomini non verrebbe sorpresa a comprarlo per la propria ragazza o moglie".

Ridacchiando dico: "Ciò significa che non hanno superato la lezione cinque".

Ridacchiando dice: "Sembra che tu sia passato. Sai qual è la lezione sei?"

Alzando le spalle dico: "Mi dispiace, non sono ancora arrivato".

Dice: "Alzarsi nel cuore della notte per allattare il bambino, così tua moglie può riposarsi".

Sottolineo: "Sembra facile, a meno che mia moglie non abbia intenzione di allattare".

Mentre un altro cliente si mette in fila, afferma: “Anche per questo c'è una soluzione alternativa. Ma non sembra che tu abbia bisogno di saperlo ancora." Poi mi porge la borsa con gli oggetti dentro.

Esco nel parcheggio e, salendo sul mio furgone, consegno la borsa a Rachel. "Per favore controlla e vedi se ho preso quelli giusti?"

Rachel guardando attraverso la borsa sorride prima di dire: "Hai preso troppe stronzate ma hai fatto abbastanza bene".

Con un mio sorriso diabolico dico: "No, non ne ho presi troppi, semplicemente non sai di quanti ne avrai bisogno".

Rachel inizia a ridere: "Pensi che ti lascerò mettere così tanto del tuo sperma dentro di me."

Uscendo dal parcheggio le faccio notare: "Rachel, non ti piace che lo inserisco tanto quanto me."

Rachel deve ammettere: "Sì, mi diverto".

“Va bene Amore, basta che tu sappia che farne a meno è farne a meno a te. Allora perché dovremmo negare che entrambi godiamo nel renderci felici a vicenda. Solo qualcuno che non ha a cuore i nostri migliori interessi potrebbe suggerire qualcosa del genere."

Rachel dice: "Tutte le ragazze a scuola dicono che è sempre meglio che il tuo ragazzo voglia di più da te".

Faccio notare a Rachel: "Quante di queste ragazze hanno rotto con il loro ragazzo perché lui è andato a cercare altrove e lei lo ha beccato o perché volevano che si grattassero il prurito dato che non lo avrebbero dato al loro ragazzo che è stato sorpreso a tradire. Conosco almeno sette o otto ragazze, come tanti ragazzi, che si sono lasciati solo negli ultimi mesi di scuola per questo motivo."

Rachel mi chiede: "Come possiamo evitare qualcosa del genere?"

“Immagino che ci sia solo un modo per evitare qualcosa del genere. Dovrò fare del mio meglio per mantenerti soddisfatto del nostro fare l'amore. E se ho prurito, tu sarai l'unico a cui lascerò grattare, perché sono l'unico a grattare anche i tuoi pruriti.

Rachel dice: "Stai dicendo che se tradisco è finita?"

Le faccio notare: "Questo è quello che dice la clausola di fedeltà in un prematrimoniale, quindi l'hai già detto."

Rachel ridacchia: "Questa è stata la prima cosa che ho chiesto."

Entrando nel mio vialetto le dico: “Ho capito molto tempo fa che sei l'unica persona di cui voglio innamorarmi. Non dovrai preoccuparti che io tradisca."

Rachel ridacchia e dice: "Vuoi dire che se Emily attraverso se stessa ti guardasse nuda e ti implorasse di scoparla, non lo faresti?"

Le faccio notare: “Esatto, non lo farei. Anche tua sorella, bella com'è, non è vero? Non lo farei perché lei non è te."

Rachel ridacchia prima di prendermi in giro: "Dirò a mia sorella che hai detto che è bellissima..."

Non cedendo alle sue prese in giro le dico: “Va bene, diglielo se vuoi. Non è bella quanto te."

Questo la ferma di colpo mentre mi guarda prima di chiedere: "Davvero ho sempre pensato che fosse più bella di me."

Le dico ora: "Rachel per me sei la donna più bella, splendida, attraente e desiderabile che io conosca".

Rachel chiede: "Lo sono davvero?"

Le dico: “È tutto vero. Ora porta quel bel culo nel mio letto. Rachel afferra il retro del drugstore e si dirige verso la mia porta. Prendo la sua borsa da notte dal camion e mi avvicino alla porta sbloccandola e aprendola per Rachel. Rachel ridacchia quando la sorprendo a sollevarla e la porto oltre la soglia di casa mia. Una volta nel corridoio la posai delicatamente. Torno alla porta d'ingresso, la chiudo e la chiudo di nuovo. Tornando indietro Rachel è scomparsa ma sento l'acqua scorrere nel bagno.

Questo mi dà un momento o due per andare all'armadio della biancheria e prendere lenzuola fresche per il mio letto. Vado velocemente in camera mia, spoglio il letto delle vecchie lenzuola e lo rifaccio. Quando Rachel esce dal bagno ha un sorriso sexy sul viso. Mi ha riportato in bagno e ha detto: “Voglio vederti raderti. Quando ero molto piccola guardavo il mio papà mentre si radeva. Ho sempre sognato di vedere mio marito radersi la mattina."

Dopo la rasatura torniamo nella mia camera da letto. Visto il letto appena rifatto e abbassato fa un passo avanti, si gira e mi fa slacciare la cerniera. Proprio come prima, mentre le slaccio la cerniera, bacio delicatamente la pelle non appena viene esposta. Le bacio la schiena a metà strada. Rachel rabbrividisce e poi geme. "Oh, mi abituerò a questo."

Quando la cerniera è completamente abbassata, Rachel lascia cadere il vestito a terra. Ancora una volta il mio amore sta davanti a me completamente nudo. Si gira verso di me, i suoi capezzoli sono duri e i suoi occhi brillano di felicità e amore. La sua voce è molto lussuriosa mentre mi sussurra. “Ho usato una delle docce. Ti piacerebbe leccarmi la figa?"

Senza dire una parola la sollevo di nuovo da terra e la metto delicatamente sul letto mentre ridacchia. Lei mi afferra la camicia e inizia a slacciare i bottoni e a baciarmi la pelle non appena appare. Mi bacia la parte superiore dello stomaco e poi si avvicina alle mie labbra mentre continua ad abbottonarmi la camicia. Una volta sbottonato completamente, inizia a spingermelo sulle spalle e io lo tolgo velocemente e si unisce al vestito di Rachel sul pavimento. Le sue mani lavorano freneticamente sulla mia cintura e poi la cerniera, i pantaloni mi cadono intorno alle caviglie e io ne esco. Ora anch'io sto nudo davanti al mio Amore. Rachel mi guarda negli occhi con uno sguardo malizioso sul viso. She grabs my manhood going to her knees pulls it to her mouth taken me in to her warm wet mouth causes me to shudder and moan. Rachel moans round my hard cock and the vibrations send pleasure through my body.

“Oh Rachel, I love you.” Rachel just smiles up at me with the same mischievous look in her eyes. Now Rachel slides more of her mouth along my manhood taking me deeper. Her tongue rubs the underside of my cock over sensitive areas causing me to moan. “Oh, oh Rachel that feels so good.”

Encouraged by my reaction Rachel tries to take me deeper still, but do to my length she hits the back of her mouth and her gag reflex causes her to back off quickly. She coughs a couple times before looking up at me. I ask, “Are you all right Love?”

After she recovers Rachel says. “You're the first person I've ever tried to give a blow job to.”

I kneel down to her and kiss her. I say, “You were doing great until you got a little over aggressive. You don't need to be perfect. We have the rest of our lives to learn how to please each other.”

Rachel again grabs my cock and pulls it forward to her mouth forcing me to stand again, looking at me she says, “I'm going to learn how to do this and there's no time like the present.”

She begins to lick the head of my cock cause me to moan. “Oh yes Love that feels good.” She runs her tongue around the rim of my cock causing me to inhale sharply. Then she takes my cock back into her mouth bobbing her head not as deeply as before but it still feels magnificent. With one hand she strokes the base of my cock the other gently fondles my scrotum. I have the urge put my hand on the back of her head and force her mouth to take all my cock, I fight that urge. She’s given me so much pleasure I don't want to force her into doing anything she can't yet. That would be a good way to make sure she never does it again. I do let my hand played with her hair brush it from her eyes as her head bobs. Looking up Rachel looks into my eyes and I moan. “I love you.” After some time my breathing becomes more rapid and my heart rate has increased I feel my cock throb with each heartbeat. I know I'm not going to last long so I warn Rachel. “Rachel love… I'm getting very close… I'm going to cum...”

Rachel looks up she doesn't stop bobbing her head, her eyes lock with mine. I feel my nuts tighten and it's too late to do anything but enjoy the moment. As I unload a massive amount of cum into Rachel's mouth. I hear Rachel struggled to swallow and I try to pull back or stop coming but I can't. Cum drips from Rachel's chin falling on her belly and running downward. Rachel doesn’t release me from her mouth until I stopped cumming.

Rachel licks me from base to head cleaning any cum left and giving me a hard suck which causes me to shudder once again. Now using her fingers to clean her chin and scoop the come back into her mouth Rachel smiles looking into my eyes. Now Rachel says, “You taste good and you cum a lot.”

As soon as she releases me I sink down to my knees now looking Rachel straight in the eye I tell her. “That was my first blow job anyone is ever given me. È stato fantastico. Thank you, I love you.” Not caring I lean forward and kiss her. I realize I taste myself but I want to thank Rachel for giving me such pleasure.

It doesn't take me long to want to return the pleasure she's given me. I begin to raise her up and set her on the edge of the bed. I break my kiss and start to kiss down her body massaging her breast now as my mouth slowly kisses towards them. Her nipples still diamond hard I remove my hand and quickly place my mouth over her left breast and begin to suck on her beautiful tit. I feel my manhood beginning to come back to life. I'll take my time so it can recover give Rachel the pleasure she's given me. Her fingers run through my hair as I gently suck on her breasts teasing her nipple with my tongue.

Rachel moans, “Oh yes Andy you're getting better at that.”

Her hand moves me to her right breast and I suck and tease her right nipple. I am gently biting it she thrust her hips forward moaning louder. But she warns, “Don't bite them hard.”

I realize they are probably as sensitive as my cock, especially when there hard like this. So I go back to sucking and teasing with my tongue. Rachel moans her appreciation, “Oh yes that's better oh suck harder.”

Again I suck a little harder a little deeper into my mouth a little more pressure with my tongue as I caress the nipple with my tongue. Rachel shudders and pushes my head into her breast. I don't suck harder I increased the speed at which I nurse and Rachel continues to shake. Her hips gyrate mostly moving forward and back Rachel moans again, “Oh Andy you're going to make me cum, don't stop.”

I increased the massaging of my right hand on her left breast running my thumb more rapidly over her nipple. She spreads her legs wider and my free hand goes to her back to prevent her pulling away from me. Her hips thrust shaking the bed. I lean in to make sure she doesn't slide from the bed and her clit now rubs against my upper stomach. Rachel throws her legs tightly around my back forcing us together tighter and screams. “I'M CUMMING. OH FUCK I'M CUMMING.”

Rachel spasms hard against me her hips shake and thrust and my stomach becomes wet from her juice. She arches her back and begins to push my head away. I let her fall back to the bed as her legs unlock and spread wide on the edge of the bed. The aroma of her cum on my belly makes me want to dive in to that leaking pussy right in front of my face now. Her labia spread wide and the inner lips protrude, I lick over them causing them to open, her clitoris stands out pass its protective hood. Like a tiny erect penis and almost looks like it is throbbing. I continue to lick at her leaking vagina the taste of her cum is driving my manhood to full hardness. Her hand comes to the back my head as my tongue enters her body to get more of the taste. Rachel moans, “Oh, oh yes you're going to make me cum again.”

I withdrawal my tongue and gently insert a finger filling the inside of her vagina pushing up I find the spongy area that from my reading is her G-spot. My tongue runs up her slit until I begin to tease her clit. Rachel spasm and screech a high pitched tone that last forever as she shakes and spurts wetting my chin and chest. As her screech goes silent she falls limp to the bed. I hear giggling and turn to see the door closing. I hear my mother’s muffled voice say, "Our daughter-in-law is a screamer."

I stand and gently move Rachel onto my bed her limp body now rests beside me. I gently stroke her stomach and watch her beautiful face as she sleeps. I realize I been dreaming of this for years being here with her is a dream come true. Being her lover, being her husband is something I have always wanted to be.

There is a gentle tap at the door and I get up and pull my pants on and cover Rachel with the sheet before I answer. Mom's there with a couple glasses of cold water. She hands me the glasses and gives me a wink tells me dinner will be ready in an hour. I hear giggling from behind me and Rachel says. "We’ll be there may be just a little late."

Mom giggles as she pulls the door to, “I'll come back and knock on the door again.”

I walk back to the bed as Rachel sets up and the sheet falls revealing her beautiful breasts. If I hadn't been harder ready I would be before the two steps to my bed. Rachel looks at me offers both her hands and says, “Hand me those glasses and you take off those pants.”

As I come back into the bed and set beside her she hands me back a glass of ice water. She is drinking heavily from her glass. She sees the dampness on my chest she runs her fingers through it and smells her fingers. She has a questioning expression not knowing what the substance is. I inform her as she smells her fingers again. “I love the way your cum smells. It makes me so horny I can't stand it.” Then I take a quick drink from the glass of ice water.

Then Rachel asks, “That came from me, did I pee on you?”

“No Rachel, you ejaculated on me. That's the smell of your ejaculate, your cum, when you had a strong orgasm you produced that.”

Rachel giggled, “You did give me one hell of a strong orgasm.” She looks down see my hard cock she giggles again set her empty glass down on the end table and takes mine and sets it beside hers. She straddles my waist and brings my hard cock up to her wet pussy. She lines herself up and slowly sinks down over my nine inches. We both moan at the pleasure. She pushes me back with her hands on my chest as she begins to move her hips up and down.

I moan. "Oh yes my Love.” As Rachel changes to rocking back and forth rubbing her clit across my pelvis. Her eyes are locked on mine as a sexy smile place a crossed her face. I moan again. “I'm going to love getting used to this.” That causes her to giggle but not slow down. It doesn't take long before she's pushing down hard and convulsing as she moans.

I pull her down to me and roll us over I really wish I had a bigger bed as I scoot us back to the middle Rachel's legs wrap around me as I begin a long deep thrusting with a medium rhythm as I make love to Rachel. Rachel's hips thrust up to meet my strokes. Her eyes locks onto mine as her arms wrap around my shoulders and pull me down to kiss her. We’re kissing hot and passionately as she spurs me into a faster rhythm. Rachel moans in our kiss. Finally she breaks forcing her back into an arch as she shakes and her pussy spasms trying to milk my cock. I continue the rhythm and tell she relaxes only for a minute or so and she begins to spasm again as her pussy clutches and milks my cock she has a high pitched scream as she orgasms again. She keeps spurring me into a faster rhythm as I continue to make love to her. I feel my balls tighten as another of Rachel's orgasm begins I push deep past her cervix and a stream sperm enters her fertile womb. She shakes convulses her body slamming into mine her legs pulling me deeper. Then she relaxes falls limp and I barely manage to roll us so Rachel now rests on my chest.

At the door there's a loud knocking as my mother wakes us. "You two need a shower. Then come to dinner."

Rachel grins down at me. Lifts her hips and I slide from her as a torrent of our juices pours onto my pelvis area. Giggling Rachel says, “You're going to have me pregnant before you get that ring on my finger.”

I pick her up and wrap the sheet around us carrying her into the bathroom, dropping the sheet onto the bathroom floor as I set her down gently. She starts the shower and when it gets warm enough she steps in pulls me with her. I pull Rachel's gorgeous wet body to me rubbing crossed her shoulders over her back I kiss her passionately than say to her. “I love you and I'm really enjoying getting you pregnant. I'm going to love getting up in the middle of the night to feed our baby. Just so I can watch you sleep.”

Giggling Rachel says, “Promises, promises.”

“If I get you pregnant now that means you'll be delivering in March next year. You think we can still finish high school with a newborn.”

Determined Rachel says, “It probably will be a lot harder, but we’ll do it.” Rachel wrapped in a towel goes back in my room to dress. I take clean plane white T-shirt and pair jeans from a closet and dress in them. Rachel just smiles at me, before I say. “I'm saving my preppy clothes for when we go out.” Rachel just takes one of my T-shirts and her jeans Rachel says. "Now we match."

Dinner is really good Mom outdone herself, Rachel really enjoys Mom's cooking too. Rachel helps Mom clear the table after dinner. I can hear them giggling from the kitchen as Dad and I go to the living room.

Dad tells me, “You better be happy that your Mom and Rachel get along well. My mother didn't get along so well with your Mom. That created a lot of problems that we really didn't need. By the time you came along they work most of their differences out. It still made things tough for a few years.”

I hear Mom laughing hard as she comes into the living room pulling Rachel behind her. She pushes Rachel toward me; Rachel comes and sits herself down in my lap. Mom says. “Your son is already a better husband than you are. He went and bought her feminine products today, and got the right ones.”

Dad looks at me saying, “Son you're making me look bad. How the hell did you manage to get the right ones?”

I say, “Rachel gave me the box tops that way I could match the one she wanted.”

Dad looks at Mom and says, “Apparently our daughter-in-law is a smarter wife than you are.” Then Dad blows Mom a kiss.

Rachel and I just crack up at the expressions the two of them have. I tell them, “The two of you have always told me never to sweat the small stuff. So Dad got the wrong douche once. If you give in the box top he would know which one to get.”

Mom turns around and shows her frustration on her face. Mom says, “The last douche he bought was strawberry flavored.”

Rachel has a questioning look, and she turns to me she asked, “Do you like strawberries?”

I answer and then ask, “Yes I do. Why?"

Rachel looks back at my Mom and asks, “You still got that douche.”

Dad is shaking his head no. Mom breaks out in to laughter. And I say, “Apparently I'm not the only one who likes strawberries.”

Mom's face turns red before she asks, “Honey, would you go back to the drugstore for me?”

Laughing Dad says, “Only if you admit that I didn't get the wrong type of douche.”

Mom says, “It wasn't the one I sent you after, but it was a good mistake.”

Dad laughing harder says, “It wasn’t a mistake I like strawberries.”

As a result Dad and I both end up going to the drugstore for a couple boxes of strawberry flavored douche. My excuse for buying one was easy. My wife didn't know they came in strawberry. The lady behind the counter laughed and said we got about three different flavors if you want try all three. I found they had an apple flavored one as well so what the hell I purchased that one too.

Since Dad had to be there anyway he picked up Mom's normal monthly supplies.

Arriving home Mom was pleased and tells Dad, “I'm sorry I shouldn't have said you were a bad husband because you’re far from it.”

Dad just pulled mom into a kiss. He whispers something into Mom’s ear and she giggles and they had off into the bedroom.

I laugh and pull Rachel onto my lap. "You want to hear how good my Mom’s and Dad’s bedroom is soundproof?"

Rachel giggles, “Why?”

“Because it really isn't you here just about every grunt they make. And if I'm lucky just hearing someone make love is enough to make you horny.”

Rachel giggles pulling me up she says, “You're enough to make me horny, I don't need anything else.”

Walking hand-in-hand to our bedroom I say, “Good, because I feel the same way.”

We make love two more times that afternoon. As we lay there in each other's arms I tell her about the house I had planned for her. When she commented so large is going to be hard to keep clean especially with six kids. I tell her we can always hire a maid to help you out. She likes the indoor pool and solarium I told her Bill suggested the greenhouse part of the solarium. She asked why ten bedrooms. I told her three master's bedrooms, a guess bedroom, and six bedrooms for the children.

She laughed saying, “They’re not even born yet and you're spoiling them already.”

I gently rub her belly and say, “I will spoil every single one of them, they will not want for anything. Especially they won't want for my attention. When I was little my Dad was working two jobs and I never saw him.”

Rachel says, “My dad worked some pretty long hours and I didn't get to see him a lot too.”

She asked. “Why I wanted a home theater? All we have to do is drive twenty miles to see a movie in IMAX.”

“With six kids in the house a home theater showing a movie that they can watch would be a two-hour break for us.”

Rachel giggled before saying, “They're not all going to be the same age so some won't want to watch kid’s movies. While the younger ones won't want to watch the more adult’s movies either.”

“Oh I really didn't think of that, I guess our oldest will be between twelve and eighteen years old when our sixth child is born.”

Rachel giggles, “You're going to keep me bare foot and pregnant for a long time.”

Jokingly I say, “We are going to have a lot of fun with our kids, and even more fun making them. I'm really wanted to practice for a while, how about you?”

Rachel says, “Now by practice do you mean make love?”

I pull her back into my arms and begin to kiss her. Then pushed her down onto her belly to try a different position I've read about. Straddling her legs I pull them apart lift her ass and push into her creamy pussy. She moans loudly into the pillows. Her hand drops down her body and she begins to rub her clit as I push into her from behind. After a few minutes she begins to scream into the pillows as I begin a fast hard rhythm pushing deeper into her with each stroke. As I come closer to my own orgasm I roll her over spread her legs and pushed back into her she pulls me down and we cling to each other and we kiss, until we both orgasm. Then I roll us over and we fall asleep in each other's arms.

We both awake in the morning smiling at each other, just happy to be together. We get up head to the bathroom I shave while she watches. We shower together, brush our teeth together then dress heading to the kitchen Mom's there making breakfast. Mom says, “Rachel did you call in to work today, if you come with us we can get a few more errands done that requires you to be there too.”

Rachel says, “I can always ask.”

I tell her to tell them, “We’re going to get our marriage license today.”

Giggling she says, “For that I'll quit. My husband's rich.” She gives me a wink. They did not give her a hassle for taking the day off. Business had been slow lately.

Mom says, "Why don't you quit anyway? Andy would love to have you around all day long.”

Rachel asks, “Aren't they supposed to give the store some money with a winning lottery ticket sold there?”

Mom says, “I have to admit, I don't know.”

I say, “The sooner we get to counselor Jenkins the sooner we can get the paperwork for the lottery trust done.”

Rachel reminds me, “And don't forget our prenuptial agreement.”

Pulling her close I say, “I'm not worried; as long as you love me I'm never going to divorce you.”

Rachel says, “I'll love you till I die, and then probably on after that. But I'm still getting a prenuptial.” I just kiss her knowing that I'll never have grounds to have it enforced.

Mom feeds us, which is a nice change were both used to cold cereal in the morning. Scrambled eggs and bacon with toast is a great change.

We get to the lawyers office just before he walks in. I had mom bring a copy of the lottery that I showed her, and my birth certificate. We called Megan and ask about Rachel's birth certificate and she said should meet us here with it. He has a preformatted trust that work for the lottery and is done in ten minutes. He quickly calls the lottery commission and sets an appointment time for two this afternoon.

Rachel asked them about the prenuptial and he begins filling out the paperwork for that that only took five minutes due to the fact that she only requested so few clauses. He also informed us that Emily's versions of the marriage vowels are not legally accepted. A license is required before the ceremony. In the state a seventy-two hour waiting period after the initial request is require for a marriage license. When Megan shows up with Rachel's birth certificate, the counselor completes a request form which Rachel and I signed all we have to do now is drop it by the County Courthouse three doors down and talk to the clerk come back on Thursday for our marriage license.

I invite Megan to come with us to the lottery commission this afternoon, but she declines. Rachel and I walked down and file the marriage license request. Megan and Mom do come along for that. Rachel and I both signed the prenuptial in the lawyer’s office. I kiss her and say, “You know I'll never give you cause to use that.”

Rachel giggled, “And I will not either.”

Counselor Jenkins laughed before saying, “For some reason I believe you two. I've had other couples in here that said the same thing but I knew they be using it before too long. I almost feel guilty for charging you for it.”

Two o'clock that afternoon we’re at the lottery commission, counselor Jenkins, Mom, Rachel and I walk in I have the ticket stored in a coin box to keep it out of sight. Once the lottery Commissioner allows us into his office, he requests to view the ticket which I produce. He scans it in a machine he has on his desk, this verifies the ticket as the winner. He takes the paperwork for the trust, and we had stop by the bank and created an account for it. He informs us that it would take one week for the lottery moneys to transfer into my account.

Counselor Jenkins request from him a receipt for the ticket and verification of the amount of the deposit. The lottery Commissioner hands me tax forms, both income and social security, age verification, and a statement for the press. The tax forms a very simple to fill out, age verification was also easily accomplished. The hardest one was a statement for the press because I wasn't sure of what to put down? Rachel comes to my rescue here. We write a nice little story about how I bought the ticket and how Rachel informed me I was the winner. I tell her, “When you pop the question to me, I didn't give a damn if the ticket one or not, I was more interested in you.”

The lottery Commissioner looks at us and says, “Looking at your age verification I see that you didn't turn eighteen until Monday the day you bought the ticket.” I shake my head yes. He continues, “I'm very sorry to inform you the rules say you must be over eighteen years of age. Since it was on your birthday you're in a gray area the ticket may not be any good.”

I look Rachel who is almost in tears ask her, “I know sweetheart, our life will be harder but I still want to marry you, as long as you still do?”

She throws herself in my arms and says, “Rich or poor it doesn't matter I love you.” As we get up to start to walk out of the office.

The Commissioner says, “Stop folks I was just joking the ticket is fine. I've seen everything I wanted to see. I'll see if I can get that money transfer to you as soon as possible. No guarantees it should be there within a week for sure.”

Rachel looks at him with a little anger. The Commissioner explains himself, “You think you're the first one to make a proposal to a lottery winner. Most of them run out of the office as soon as I say that. Leaving their supposedly love of their life behind. But I can tell you are the real deal.”

And then Rachel asks how he knew, “How do you know I'm the real deal?”

The lottery Commissioner says, “The entire time you held to each other. Each of you only concern was the other.”

Smiling Rachel says, “Thank you sir.”

Counselor Jenkins asks, “Is there anything else that needs to be completed?”

The lottery Commissioner says, “Just the transfer. The cash will transfer and everything else is up to you two. Good luck and have a long and happy marriage."

Counselor Jenkins shakes my hand and says, “I'll bill you in two weeks that way the money for the lottery will definitely be in your account. If not, give me a call.”

Back at the mall I decided it was time for me to acquire a cell phone. I checked around several providers, one required one thousand dollars security deposit. I laughed and walked away. Mom and Rachel were walking around the mall together, I went into another provider not only was I able to get a family plan but got two phones for two hundred dollars, state-of-the-art phones, a seventy-five dollar a month plan turned out to be more like a hundred and ten with the other charges. Wasn't all that bad considering I have friends that pay that much for disposable phones. But I found Rachel and Mom they were looking at wedding dresses through the window. Rachel said she is waiting on her Mom and they were going to go and take a look and see if there's anything that she liked. I asked if there's anything I can do? She told me go find somewhere else in the mall the hang out for a while. I gave her a kiss. I asked if I could see her phone for a moment I quickly added my new phone number under husband. I tell her, “I Love you. I will talk to you later sweetie.”

Walking down the mall I got just far enough away where I could still see her but not hear her or her me. I quickly call her phone. When it rings and lights up husband she opens the phone and asks, “Who is this?”

In a bright voice I say, “Well what did it say?”

“It said husband.” Then it hits her. “Andy you got a cell phone.”

I tell her, “Yes I did sweetie I got a cell phone more than that I had a family plan with a new cell phone for you if you want.”

Rachel says, “Of course I want it. I just like some time to move all the numbers over.”

“Okay love we’ll do that tonight I wanted to give you my number so you can call me back.” I'm telling her as I walk away. “I will be at Sears looking at the tools that’s the same thing my Dad always does.”

I can hear Mom giggling in the background before saying, "Like father like son.”

Rachel says, “I'll talk to you later Love, Mom is here.”

That week only got faster after that. On Tuesday the jewelry store called the ring set was ready. The money got into the account on Thursday. I negotiated an interest rate from the bank due to the large amount of capital I was going to allow to stay there I got three and one quarter percent annual. As long as I retained a fifty million dollars balance. After taxes I was surprised at the amount I had left put it into a trust directly had reduced the taxes quite a lot.

Thursday afternoon I placed the first offer for land. I followed Roger’s advice and made an offer for one point two million to my surprise he actually took it that day. We closed on the property Friday at noon.

Look at the weather forecast Rachel and I decided that we would have a small ceremony a few of her friends, and mine, our families and the Justice of the peace, Saturday morning at 10 o'clock on our new property we were married officially.

We had an archway of roses dozens of white, interspersed were red ones as accent. Rachel's bouquet was red roses, with baby’s breath. She wears a beautiful wedding dress which perfectly fits to her. When I first saw her in her dress she took my breath away. I wear a rented tuxedo traditional black for the groom. Bill walks Rachel down the aisle which was nothing more than a carpet runner. A little more than four dozen chairs are set up on either side of it. Being in a small town like this it didn't take long for the word to get around. As the chairs fill up quickly, and many of our friends stand as their parents and grandparents take the chairs.

The ceremony is traditional, Rachel and I say our, I do, although in our heart Emily's was the start of our marriage. The ceremony was just to make it legal. At the end of the ceremony we think everyone for showing up, and invite them back once the house was complete for a much postponed wedding reception. We got a few laughs, but everyone promises they would be there. Emily was the maid of honor, along with a few of the cheerleaders as bridesmaids. Rachel’s friend Lee and Kristi make up the bride’s party. George, my best friend, is my best man in the only one who stood for me. It was too short of a notice to get anyone else.

From the architect Saturday at three o'clock we receive a package in the mail with the initial floor plans. Looking them over Dad caught two mistakes, but the garage plans look good they even have the battery room set underground. An underground walkway from the garage to the basement of the house was in addition we hadn’t thought of. The computer disk that came with it had walk through show it to my new wife she was extremely excited she loved how the main house looked. Rachel like the garage as well I told her was going to build garage and the utilities and began on the main house as soon as we had a place to live. Going through the walk-through in the garage she realized the master bedroom would be ours. Rachel smiled saying that would be a good place till the house was finished.

One other major thing happened that week the gas station owner refused to share the percentage given to him even a small bonus to his employees. Needless to say this didn't go over well with Rachel or any of his other employees. He had to scramble to find replacements for everyone. I told Rachel if she needed a job that she always could be my personal assistant as long as she doesn’t file a sexual harassment charge against her new boss. Rachel laughed at my joke.

Our parents all got a surprise when Rachel told them that she wasn't on birth control and had no plans of starting, they all assumed we were. Her Mom cried for five minutes with Rachel holding her.

Storie simili

Decadente

Diritto d'autore 2003 Pubblicazioni FK Mmmmm..., sì, Lisa... sì... continua così... sì..., lecca..., leccami! Sbuffo! Sbuffo! Sbuffo! Con i capelli corti e scuri, Lisa leccò via la fica della sua amica bionda, entrambe ragazze di ventun anni tutte nude e sole nella stanza del motel, che si divertono, eccitandosi a vicenda. Oh Lisa..., oh, oh, sisss!, gridò Sue dai capelli lunghi e dagli occhi azzurri mentre la lingua di Lisa scendeva in profondità nella figa della bionda, andando avanti all'infinito per i successivi tre minuti! Alla fine, Sue esplose, Sissss..., si...Sto per venire...Sto per venire! Cinque secondi dopo, le labbra...

759 I più visti

Likes 0

Salendo in Cumpany

Una specie di cosa per la prima volta, ho deciso di provare a scrivere. Probabilmente è orribilmente e sicuramente un'ustione lenta, quindi scusa in anticipo se scegli di continuare a leggere. ----------------------------------------------------------------------------------------------------- SALIRE IN AZIENDA Tra un lavoro e l'altro, John ha accettato qualsiasi lavoro fosse disponibile. Essendo un tranquillo diciottenne, sapeva che non si sarebbe mai adattato a un call center, ma accettò comunque il lavoro sapendo che doveva fare dei soldi per continuare a pagare le bollette. Fatture come i viaggi che ha dovuto fare per far funzionare davvero la sua relazione a distanza. Era dura, ma nei fine...

824 I più visti

Likes 0

Sorella divertente (Pt1)_(0)

Andare in discoteca in città non è poi così male dici ai tuoi amici quando continuano a chiederti perché lo fai, Perché lo faccio? ti chiedi per la decima volta mentre tu e tua sorella state sulla piattaforma affollata aspettando il tubo a casa. Entrambe vestite con gonne quasi troppo corte per decenza e top attillati, tua sorella si è sempre lamentata del fatto che non indossi mai un reggiseno, i tuoi seni sodi e larghi e quasi cadono dalla linea del collo del taglio inferiore. 23:00 e non puoi credere a quante persone stanno ancora viaggiando, la vedi saltare e...

1.6K I più visti

Likes 0

INTERROMPERE UN'ABITUDINE

Se non fosse per il neo sul cazzo di Aaron Denton, sarei molto più felice, io ti garantisco. Quel neo mi dà fastidio dalla terza elementare, quando l'ho visto pisciare nel bosco. Che cosa? disse con aria assente, guardando i nostri sguardi inorriditi, no rendendosi conto che stava facendo qualcosa di completamente innaturale. Il resto di noi stava solo ciondolando, pisciando regolarmente attraverso il nostro chiusure lampo come persone sensibili, ma non Aaron. Merda. Senza nemmeno dare ci ha pensato un secondo, Aaron si è aperto la zip dei jeans, si è abbassato i pantaloni, fino alle ginocchia -- (aaack!) --...

1.3K I più visti

Likes 0

Assumerlo

Ken non avrebbe mai pensato che sarebbe successo a lui. Era un ometto topo e ancora molto vergine. Sapeva di essere gay fin dall'inizio, ma non sapeva come esprimersi. E poi il nuovo club ha aperto proprio in fondo alla strada da casa sua. La prima volta è stata molto dura. Ha lasciato la sua casa 4 volte solo per tornare poco dopo essere uscito, indeciso. Era tutto il e se che lo ha appena fatto entrare. E se non piacesse a nessuno? E se nessuno gli avesse parlato? E se ridessero? Era stato deriso prima, soprattutto quando era un ragazzino...

723 I più visti

Likes 0

Una storia d'amore al liceo pt 3

Era lunedì, ma fortunatamente le vacanze di primavera erano in pieno svolgimento. Mi sono svegliato dopo un altro sogno, questa volta su Hailey e Abbey allo stesso tempo. Abbey stava cavalcando il mio cazzo, mentre limonava con Hailey. Questa volta non mi sono schizzato nei pantaloni, ma mi sono comunque svegliato piantando una tenda importante. La prima cosa che ho fatto è stata controllare il telefono quando mi sono ripreso. Anna-beth mi ha mandato un messaggio chiedendomi se volevo venire a casa sua. Ho accettato ma non sono potuto venire fino alle 12:00. Ho lasciato la mia stanza e sono andato...

1.2K I più visti

Likes 0

La nipote, la moglie e i loro bisogni Pt3

PARTE 3 È giovedì e Ed e Sheila non hanno ancora chiamato, quindi vado sul sito degli scambisti e mando loro un messaggio quando vedo che sono online. Chiedo se hanno deciso di non incontrarci perché non hanno chiamato. Non risponde per cinque minuti circa e il mio cuore sprofonda. Proprio in quel momento squilla il mio telefono fisso di casa e mentre rispondo vedo Sheila Thompson visualizzata sull'ID chiamante. Avrei giurato di aver dato loro il mio numero di cellulare, penso mentre dico, ciao. Ciao Rick, sono Sheila di Swappernet. Volevo solo chiamarti e scusarmi personalmente per non averti chiamato...

1.4K I più visti

Likes 0

Affronta un diavolo arrapato - Una storia di Halloween

AVVERTIMENTO! Questo avviso potrebbe non essere necessario per questa particolare storia, ma lo includo perché è necessario per la maggior parte delle mie storie. Se decidi di leggere altre mie storie, assicurati di leggere le informazioni e gli avvertimenti all'inizio di ogni storia. Tutta la mia scrittura è destinata SOLO agli adulti di età superiore ai 18 anni. Le storie possono contenere contenuti sessuali forti o addirittura estremi. Tutte le persone e gli eventi raffigurati sono fittizi e qualsiasi somiglianza con persone vive o morte è puramente casuale. Azioni, situazioni e risposte sono SOLO fittizie e non dovrebbero essere tentate nella...

1.2K I più visti

Likes 0

Vecchio magazzino abbandonato

Ho chiamato Marci dandole l'indirizzo di un vecchio magazzino abbandonato che possedevo nel Queens New York, le ho chiesto di incontrarmi lì. Il colpo dei tacchi dei suoi stivali che echeggiano sui muri di cemento è l'unico suono mentre entra nel magazzino e percorre il lungo edificio cercandomi. Si fermò. Le luci fluorescenti verde giallastre le infastidiscono gli occhi. Il pavimento è umido, bagnato in alcuni punti con pozzanghere di acqua nera, e le pareti di cemento scrostate si stanno sgretolando in alcuni punti. Questo magazzino è una discarica, decrepita, deprimente e anche disorientante. Puzza di benzina e fumi di diesel...

1.3K I più visti

Likes 0

Frappè

Frappè Jenna era una ragazza minuta probabilmente di 18 anni in un campo estivo (felice xnxx??). Le piacevano attività come il nuoto, il tiro con l'arco, le minimoto e l'equitazione. Stava andando tutto alla grande, tranne che a tarda notte aveva sempre fame. La cena era alle 6, ma aveva problemi a dormire e, a mezzanotte, aveva un disperato bisogno di uno spuntino. Avendo circa 18 anni, i suoi ormoni stavano entrando in azione ed era interessata a tutto ciò che riguardava il sesso. Jenna: Se solo ci fosse un grosso carico di sperma, potrei ingoiare, andrebbe a segno... (pensò Jenna)...

875 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.