Appuntamento notturno da ricordare

78Report
Appuntamento notturno da ricordare

Mentre ti tenevo stretto, l'acqua calda è caduta sui nostri corpi, tenendoci al caldo durante il nostro abbraccio appassionato. Era il nostro appuntamento notturno settimanale e abbiamo deciso di finirlo il più intimamente possibile. Abbiamo deciso di fare una doccia calda e buia insieme mentre le canzoni d'amore suonavano dal nostro altoparlante. Era assolutamente perfetto. Sentirti tra le mie braccia nell'oscurità più assoluta, aggiungeva questo senso di vicinanza che non sentivo da un po'. Non potevo fare a meno di baciarti. All'inizio con delicatezza, ma col passare del tempo ho trovato sempre più difficile contenere il mio amore per te. Ti sei sentito così bene. Il tuo corpo sembrava adattarsi perfettamente al mio e la tua pelle era come seta. Avevi le braccia sopra le mie spalle mentre io ti afferravo la vita, tirandoti il ​​più vicino possibile a me. Se potessimo ripetere questo momento ancora e ancora per sempre, non sarebbe una vita sprecata.

Dopo un po' di tempo, ho finalmente permesso alle mie mani di esplorare il tuo corpo. Ho iniziato a tracciare la punta delle dita su e giù per la tua schiena, potevo sentirti rabbrividire ad ogni passaggio. Successivamente, mi sono lentamente fatto strada fino alla tua testa dove ho fatto scorrere le dita tra i tuoi capelli. Mi sono presa del tempo per massaggiarti la nuca mentre le nostre labbra erano legate dall'amore. Mi hai sentito crescere lentamente contro di te e istintivamente hai premuto forte i fianchi contro di me. Ho emesso un basso gemito contro le tue labbra e le mie mani sono ricadute sui tuoi fianchi. Ti ho delicatamente allontanato da me, poi ho allungato una mano tra di noi e mi sono riposizionato tra le tue gambe. Lentamente, ti ho tirato avanti e indietro permettendoti di sentire tutta la mia lunghezza strofinare contro il tuo clitoride. Mi hai stretto più forte e hai fatto uscire alcuni lamenti gentili che mi hanno reso debole alle ginocchia. Ogni volta che gemi di piacere per me, non potevo fare a meno di sentire un formicolio lungo la schiena. Era puro paradiso ed essere nell'oscurità rendeva solo questi sentimenti più intensi. Lascio che le mie mani scivolino dai tuoi fianchi al tuo culo perfetto prima di afferrarti e tirarti forte verso di me. All'inizio ti ha scioccato e quando ti ho rilasciato, ho sentito che ti bagnavi contro la punta di me. Il calore della doccia rendeva la mia pelle particolarmente sensibile e sentirmi stuzzicare l'apertura della tua vagina era quasi troppo da gestire. Ho fatto scivolare la mia mano destra dietro la tua gamba e l'ho sollevata fino al mio fianco. Ti sei abbassato e hai tenuto il mio pene contro di te mentre rotolavo di nuovo i fianchi avanti e indietro. Ad ogni colpo mi sentivi entrare in te solo un po' prima di scivolare indietro e oltre la tua apertura. È stata una gioia e non ho potuto fare a meno di gemere il tuo nome nel tuo collo mentre tentavo di rosicchiarlo.

Le nostre prese in giro stavano diventando troppe e tu hai deciso che era ora di fare di più. Ti sei allontanato e ti sei girato per chiudere l'acqua. Mentre ti piegavi, ti assicuravi di posizionarti in modo tale che il mio pene si adattasse perfettamente alle tue gambe. L'ultima presa in giro. Ti sei guardato alle spalle e con l'aiuto della luce che sbirciava sotto la porta del bagno, ho potuto distinguere debolmente il tuo sorrisetto diabolico. Ci siamo asciugati, poi mi hai preso per mano e mi hai condotto in camera da letto dove le luci erano spente ma le candele illuminavano la stanza perfettamente. Ci fermammo prima del letto e continuammo il nostro abbraccio. Di nuovo, pomiciando appassionatamente per alcuni secondi prima che mi facessi sedere sul bordo del letto. Ero incredibilmente duro con l'anticipazione mentre cadevi in ​​ginocchio. Mi hai tenuto tra le mani e baciato per tutta la lunghezza, lasciando che la bava uscisse dalle tue labbra.

È stato così bello e ho lottato per mantenere la calma. Mi hai guardato e lentamente hai preso ogni centimetro, uno alla volta, fino a raggiungere il tuo limite. Mi hai tenuto in gola per alcuni secondi prima di scivolare lentamente fuori dalla tua bocca. Ero quasi dolorosamente duro a questo punto e le tue prese in giro stavano diventando atroci. Tuttavia, sembravi imperturbato dalla mia supplica, e continuavi a prendere lentamente ogni centimetro, a trattenerlo, quindi a rilasciarlo. Dopo quasi due minuti, non ce la facevo più e mi sono tirato fuori dalla tua bocca. Ti ho baciato profondamente, poi ho raccolto i tuoi capelli e li ho tenuti in una coda di cavallo con il pugno. Ho usato l'altra mano per guidarmi di nuovo nella tua bocca, questa volta ho controllato il tuo ritmo. Lasciandoti andare piano all'inizio, ho accelerato fino a quando ho potuto sentirti soffocare e sentire che mi inghiotti nella bava e nel pre-sborra. È stato così bello e ho riempito la stanza con i miei gemiti e grugniti mentre lottavo per trattenere il mio primo carico della notte.

Ogni trenta secondi circa, mi toglievo dalla tua bocca e ti permettevo di riprendere fiato. Mi stavi succhiando in modo così incredibilmente sciatto che sapevo che non sarei durato a lungo. Ti ho baciato appassionatamente un'ultima volta e ti ho chiesto dove volevi la tua calda sorpresa. Hai risposto, sul tuo viso, e ti ho rivolto un sorriso diabolico prima di riabbassare la bocca su di me. Non ho potuto fare a meno di spingerti leggermente in bocca mentre mi avvicinavo sempre di più. Hai allungato la mano e ti sei tenuto sulle mie palle, stringendole delicatamente, mandandomi oltre il limite. Mi sono alzato e mi sono tolto dalla tua bocca appena in tempo per eruttare su tutta la tua faccia. Ho emesso un enorme gemito mentre pulsavo su di te, sparando ogni flusso di sperma caldo sulla tua lingua, sul viso e sul petto. Mentre scendevo dal mio sballo, mi hai preso in bocca ancora una volta e mi hai pulito ogni centimetro, succhiandomi fino all'ultima goccia.

Ti ho aiutato a pulire, poi ci siamo sdraiati a letto, tu sopra di me, e abbiamo ricominciato a baciarci. Ero ancora sensibile e la mia pelle era calda e sfocata per l'incredibile orgasmo che mi hai appena dato. Un travolgente senso di affetto verso di te mi ha investito ed ero pronto a ricambiare. Girandoci in modo da essere ora sulla schiena, ho iniziato a baciarti il ​​collo. Ti ho dato un leggero succhiotto prima di tornare alle tue labbra. Ti ho sussurrato di stare fermo e mi sono alzato e mi sono diretto verso l'armadio. Dopo un momento o giù di lì, sono tornato con una scatola nera piena di tutti i nostri giocattoli e l'ho posata sul pavimento sul bordo del letto. Per prima cosa, tiro fuori due rotoli di corda e mi dirigo verso ciascun lato della testiera per assicurarvi le mani. Quindi, ho usato il secondo rotolo per fissare le gambe in modo che fossero piegate e divaricate. Tornai verso la scatola e tirai fuori una bacchetta massaggiante. Ti ho fatto un sorriso malizioso prima di posarlo sul letto. Successivamente, ho tirato fuori un frustino in pelle e una benda. Mi sono avvicinato alla testata del letto e mi sono assicurato la benda sugli occhi. Hai emesso un delizioso lamento mentre la tua mente ha iniziato a correre con anticipazione.

Mi sono chinato e ti ho baciato di nuovo il collo, poi ti ho dato un altro succhiotto, questo molto più scuro. Ti ho baciato il petto prendendomi il mio tempo e coprendo i tuoi seni con morsi d'amore. Il mio obiettivo era farti ripensare a stasera ogni volta che vedevi il tuo corpo. Hai ruotato i fianchi e hai implorato il piacere, ma ero determinato a esigere la mia vendetta per tutte le prese in giro a cui mi hai sottoposto. Ho usato il frustino, all'inizio con delicatezza, contro la pianta dei tuoi piedi. Hai emesso un sussulto mentre ogni colpo è atterrato contro la tua pelle. Presto, ho esaminato il tuo corpo per il mio prossimo obiettivo. Decido sul fondo delle tue cosce, comincio di nuovo dolcemente, ma acquisisco intensità ad ogni colpo. Ti do circa cinque secondi tra ogni colpo in modo da avere un momento per riprenderti e anticipare il prossimo. Presto stai piagnucolando e implorando di nuovo, quindi torno alla scatola e tiro fuori un bavaglio. Te lo metto in bocca e torno al frustino. Una volta che le tue gambe sono completamente arrossate, mi fermo e *********** il mio prossimo obiettivo, il tuo culo. Questa volta, non ti do il tempo di adattarti e di iniziare con colpi piuttosto duri. All'inizio piagnucoli, ma presto il dolore si trasforma in piacere quando la tua pelle inizia a riscaldarsi.

Dopo circa dieci minuti di utilizzo del nostro frustino, decido che ne hai avuto abbastanza e inizio a prepararti per il piacere. Ancora una volta, torno alla scatola nera ed estraggo una boccetta di lubrificante. Mi metto in ginocchio sul bordo del letto e inizio ad applicarlo delicatamente sulla pelle. Prima sulle cosce, poi sul culo e infine sulla figa bagnata gocciolante. Massaggio delicatamente le tue labbra luccicanti, poi inserisco in modo scherzoso solo la punta del dito dentro di te. Sei così incredibilmente calda e bagnata che mi sento di nuovo diventare duro. Poso la bottiglia di lubrificante e mi posiziono in modo da poterti finalmente assaggiare.

Comincio baciandoti su e giù per le cosce e poi soffiando delicatamente sul tuo clitoride, l'aria fredda manda i brividi in tutto il tuo corpo. Ripeto questo ciclo finché non ti lamenti di nuovo attraverso il tuo bavaglio. Dopo abbastanza prese in giro, finalmente prendo il mio primo assaggio. Lecco lentamente dalla tua apertura al tuo clitoride. Hai subito emesso una serie di gemiti mentre comincio a leccarti lentamente. Tutto quello a cui riesco a pensare è quanto hai un sapore incredibile. È quasi inebriante. A questo punto, ho finito con le prese in giro e mi dedico a farti piacere. Traccio il mio nome nel tuo clitoride ancora e ancora, poi faccio rotolare la mia lingua contro di te, prima di far scivolare la mia lingua dentro di te. A questo punto stai rotolando i fianchi contro il mio viso e ne sto amando ogni secondo. Nonostante le mie prese in giro, niente è più soddisfacente che divorare la tua figa e permetterti di macinare contro le mie labbra. Dopo qualche minuto rallento quel tanto che basta per inserire due dita dentro di te, rivolte verso l'alto. Premo contro il tuo punto g mentre succhio il tuo clitoride. Stai iniziando a pulsare e so che ti stai avvicinando. Continuo a toccarti mentre accendo la tua bacchetta massaggiante e la metto sul tuo clitoride. A questo punto, stai chiudendo. Alzo la vibrazione di alcuni clic e ti tocco un po' più velocemente. Presto diventa troppo e mi sborri sulle dita. Ti permetto di cavalcare il tuo fragoroso orgasmo prima di rimuovere il massaggiatore e sostituirlo con la mia lingua. Ti bacio e ti lecco lentamente e delicatamente finché non diventa troppo sensibile, poi ti do un momento per rinfrescarti.

Mi alzo in piedi, mi dirigo verso la testata del letto e rimuovo il tuo bavaglio. Iniziamo subito a pomiciare di nuovo furiosamente. Faccio fatica a scioglierti le mani mentre faccio del bacio la mia priorità. Alla fine, ci rompiamo le labbra l'una dall'altra e ti slego le gambe. Mentre scendi dal culmine del tuo orgasmo, ammetti di essere pronto per me. L'eccitazione accende un fuoco dentro di me e ti ho sdraiato a pancia in giù. Uso un paio di cuscini per alzare i fianchi in aria e posizionarmi dietro di te. Lentamente e delicatamente faccio scivolare dentro di te ogni centimetro di me stesso ed entrambi emettiamo un gemito carico. Dopo un'intera serata di preliminari, è un vero piacere essere finalmente dentro di te. Mi spingo completamente dentro di te e lo tengo per un paio di secondi prima di uscire. È una sensazione indescrivibile sentire il tuo calore contro di me senza impedimenti. Ti do un altro paio di carezze lente e profonde prima di riposizionarmi, così posso accelerare. I tuoi lamenti e lamenti riempiono la stanza e io do il benvenuto a ciascuno con un altro colpo. Sei così caldo e stretto che è difficile per me pensare o concentrarmi. Non posso fare a meno di lasciare che il mio lato animalesco più primitivo prenda il sopravvento e ti scopi il più forte e velocemente possibile. Ti do tutto quello che posso per circa un minuto prima di passare di nuovo ai colpi profondi lenti. Questa volta, tirandoti fuori quasi completamente da te, poi dandoti ogni centimetro in una volta. Piangi dopo ogni colpo violento. Dopo una decina di questi, le tue gambe iniziano a tremare e ti sento pulsare intorno a me. Passo di nuovo a una scopata più animalesca, portandoti sull'orlo di un altro climax. Mi spingo più in profondità che posso e alla fine rilasci un altro orgasmo sconvolgente, tenendomi sepolto nel profondo di te fino a quando non ti riprendi finalmente.

Comincio a scivolare dentro e fuori di te lentamente, ma questa volta mi chino e avvolgo le braccia sotto di te e inizio a stringerti i seni. Usando la leva di questa nuova posizione, sono in grado di accelerare e mantenere comunque la profondità che ti stavo dando. Dopo qualche minuto, non posso sopportare molto di più del tuo calore e mi sento sempre più vicino di secondo in secondo. Senti il ​​mio corpo tremare e agitarsi su di te e sussurrare il permesso di venire dentro di te. È tutto ciò di cui ho bisogno per spingermi oltre il limite e per la seconda volta stasera esplodo per te. Mi fai un debole gemito ogni volta che mi senti pulsare dentro di te, consegnando corda dopo corda del mio sperma. Non posso fare a meno di tenermi dentro di te mentre il mio orgasmo provoca un terremoto di piacere dentro di me. Dopo pochi istanti, finalmente torno sulla terra e mi tiro fuori da te. Siamo entrambi così esausti che tutto ciò che possiamo fare è sdraiarci insieme. Ti bacio la nuca e la nuca e ti ringrazio per una notte così incredibile mentre ti rannicchi davanti a me. Non ci vuole molto prima che ci addormentiamo entrambi. Senza dubbio sognando le incredibili sensazioni che ci dedichiamo a regalarci.

Storie simili

Stregoneria

Avendo poteri soprannaturali, Ann ha completamente dominato suo marito Albert. Con la moglie come capo, Albert doveva fare tutti i lavori di casa. Anna, sul d'altra parte, non ha fatto nulla del genere. Quando si torna a casa dal lavoro tutti i giorni, diceva sempre ad Albert di preparare la cena. Inoltre, dopo aver cenato, e Albert aveva fatto i piatti, Ann gli ordinò di alzarsi in piedi dicendogli di farlo bacia e adora le dita dei piedi. Inoltre, ogni volta che le piaceva, si alzava su e abbassa la gonna e le mutandine, girati e infine dì: Bacia il mio...

614 I più visti

Likes 0

Confessioni di una troia sborra Pt. 1-2

Sono una troia da quando avevo diciotto anni. È difficile per me raggiungere l'orgasmo senza un cazzo in bocca. Sono dipendente dallo sperma. Lo mangio, a volte più di due volte al giorno. Lo sogno. Ho fatto docce di sperma. Esiste un programma in dodici fasi per le troie sborrate? Scommetto che c'è. Il problema è che in realtà mi piace essere una troia sborra. Quando c'è della sborra sulla mia faccia, di solito c'è anche un sorriso lì. E viceversa. Non sono sempre stata una troia sborra. Ho iniziato come una vergine innocente, come tutti gli altri. Ma questo è...

776 I più visti

Likes 0

The Futa Fairy - Futa Doctor's Hot Wish Capitolo 1: Futa Desire della dottoressa Rita

La Fata Futa - Il caldo desiderio del dottore Futa Capitolo uno: Il desiderio futa della dottoressa Rita Con il mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2017 Era passato un mese da quella fatidica mattina in cui imparai qualcosa di impossibile. Qualcosa di straordinario. Qualcosa che mi faceva bagnare la figa quasi ogni mattina quando sprofondavo nel sonno durante il giorno. Sì, il giorno. Ho fatto il turno di notte al St. Claire's Hospital. Un mese fa, ero stato fermato dal poliziotto futa, l'agente Cindy. Il solo pensiero di quella futa prepotente ha reso la mia figa così bagnata. Rabbrividii nel mio camice...

644 I più visti

Likes 0

La Vergine violata di Ward Fulton Capitolo 1

Non mio... Capitolo 1 Il centro commerciale era affollato di studenti, tutti desiderosi di approfittare del il sole e la dolce brezza primaverile che soffiava dolcemente dal fiume. Ogni panchina era occupata, e anche gli ampi bordi di cemento che orlate le aiuole erano stipate di adolescenti chiacchieroni, i loro gli spiriti sollevati dall'ultima partenza dell'inverno e dalla vista di migliaia di narcisi che annunciavano l'avvicinarsi della stagione. L'orologio dell'Old Main segnava le undici e mezzo e Suzanne alzò lo sguardo... con impazienza mentre si faceva strada tra la folla. Yvonne aveva detto 1115. Dov'era? Nervosamente, Suzanne si voltò e urtò...

839 I più visti

Likes 0

Imparare lo stile di vita Pt 4 - Eccitarsi con i tatuaggi

Hanno cambiato la biancheria da letto e Michael si è fatto la doccia e poi si è vestito. Poi Michael ha messo le lenzuola sporche in ammollo nella macchina e poi erano in viaggio. A questo punto, Silk stava morendo di fame. Michael ha preso le chiavi e quindi Silk lo ha lasciato guidare naturalmente. L'ha portata nel suo appartamento per prendere un'altra camicia da indossare poiché all'altra mancavano alcuni bottoni. Ha cambiato il suo vestito e lo ha incontrato di nuovo in macchina. Ha portato loro una tavola calda per camionisti e l'ha guardata in faccia. Fu lieto di notare...

793 I più visti

Likes 0

Sotto la sua scrivania

Mi ha assunto tre settimane fa. Un lavoro per il quale sono grato ma completamente non qualificato. Ma poi io sono giovane e asiatica, e lui è più vecchio e bianco, e nel corso dei miei doveri (e sì, anche nel corso del mio ficcanaso) ho scoperto la metrica del porno sul suo hard- drive con giovani donne asiatiche. Sono ben lungi dall'essere scoraggiato da questo. Voglio dire, non fraintendetemi, non ho alcun desiderio di scopare fino in cima, e sono anche dolorosamente consapevole dell'intero cliché della dinamica di potere tra uomo bianco e ragazza asiatica. Ma togliendo tutto questo dall'equazione...

830 I più visti

Likes 2

Bravado, parte 2

Kevin si svegliò la mattina dopo intontito, sbronzo e duro come una roccia. Debby giaceva accanto a lui nuda, sorridendo e accarezzando il suo piccoletto. Charles non era a letto. Kevin sussurrò, smettila! e ha provato a staccare le mani, ma ha semplicemente stretto e ha continuato a giocare con lui. Kevin sapeva che Charles non era felice che fossero finiti tutti in una cosa a tre la scorsa notte, ma a Debby non sembrava importare. Kevin sentì Charles che girava per la cucina. Kevin guardò Debby negli occhi e gridò: “Charles! Debby non smetterà di giocare con il mio cazzo!...

1.1K I più visti

Likes 0

Quale videoregistratore?_(1)

Ho tenuto d'occhio Eric da quando ha iniziato a occuparsi di bar nel ristorante in cui lavoravo. Avevamo avuto alcune conversazioni casuali, ma niente che sembrava portare da nessuna parte. È stato frustrante da morire. Lo volevo tanto, ed ero determinato ad averlo. Giovedì è stata una serata presto per entrambi. Facevo il turno di pranzo così uscivo di lì verso le 6 ed Eric scendeva alle 10. Gli ho chiesto se sapeva qualcosa sui videoregistratori dato che avevo problemi a far funzionare correttamente il mio. Gli ho detto che la foto era tutta incasinata e poteva darci un'occhiata. Certo, ha...

778 I più visti

Likes 0

Le conseguenze 5

Jim stava camminando avanti e indietro per un'ora, dopo aver distrutto la loro flotta d'invasione, erano partiti dopo il unica nave rimasta della flotta Krang. Mary e Amber lo avevano osservato per quasi tutto il tempo Jim se non lo fai Siediti, ti farò fuori di testa, non posso sopportare molto di più del tuo ritmo,” Mary quasi ringhiò. Jim si sedette rapidamente sulla sedia di comando cercando di non guardare Mary, scusa Mary, odio questa attesa, è vero niente a portata di mano su cui non fare nulla su cui lavorare, sai che odio essere inattivo. Mi rendo conto che...

602 I più visti

Likes 0

I ragazzi ricchi amano 24

Quando sono entrato a casa di Havreys ci siamo seduti e abbiamo camminato per le cose che Harvey stava facendo sembrare che non saremmo durati molto più a lungo, poi mi ha chiesto quanto pensi che dureremo ero così scioccato e sconvolto dalla domanda che mi ha appena chiesto che sono uscito da casa sua e sono tornato a casa. Sulla strada di casa, Harvey deve aver chiamato il mio cellulare almeno 5 volte, ma ho tenuto gli occhi sulla strada e ho lasciato che il mio telefono andasse alla segreteria. quando sono tornato a casa sono andato sul mio twitter...

598 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.