White Lucy, Dark Meat ch.1

141Report
White Lucy, Dark Meat ch.1

Introduzione

“Shhhh…. Shhhh. sibilò Chris, interrompendomi. "Tieni la testa bassa... non guardare in alto... ti vedranno." La mia reazione istantanea, ovviamente, è stata quella di guardare dritto in alto. Fu allora che li vidi. Due neri, alti e robusti, che stavano tagliando la radura erbosa, dritti nella nostra direzione. Non so chi sia stato davvero più sorpreso, Chris o me stesso. Negli 8 mesi in cui siamo venuti qui abbiamo visto forse 3 persone tutte. "Our Spot", come eravamo venuti a chiamarlo, era una vecchia riserva abbandonata e ricoperta di vegetazione, in riva al lago.

Il nostro posto segreto

Era accessibile solo a piedi, lungo uno stretto sentiero al termine di una strada sterrata. Il sentiero si intrecciava tra l'erba e gli arbusti che dovevamo superare ogni volta che andavamo al nostro posto.. All'inizio ci sedevamo e parlavamo sulla panchina scheggiata, o sdraiati sull'erba e abbronzavamo il sole. Oppure Chris mi avrebbe insegnato cose che non sapevo, per lo più cose noiose, ma l'ho apprezzato. A 19 anni, però, ero già moderatamente esperto in una serie di cose. Mentre le settimane si trasformavano in mesi e le visite al nostro posto continuavano, i nostri giovani impulsi alla fine hanno preso il sopravvento sui nervi. Adesso ero io a insegnare a Chris cose nuove ed eccitanti.

"Come hai fatto a diventare così bravo?" Chiedeva ripetutamente mentre accarezzavo su e giù il suo albero in crescita.
Oppure: "Quando l'hai imparato?" e "Sembra così così così bello!" quando ho iniziato a fargli dei pompini.

Mi chinavo, sotto la panchina del parco, durante il giorno. O semplicemente fuori sull'erba di notte, poi fallo toccare il mio coochy. Lo lasciavo tuffare tra le mie gambe con la lingua e mi leccavo meglio che poteva... Era terribile a dire il vero, ma per la maggior parte lo sopportavo. Anche lasciandogli prendere goffamente la mia verginità all'interno del blocco dei bagni abbandonato.

Siamo passati a sperimentare ancora di più, ma le cose stavano cambiando anche in altri modi. Cominciavo a perdere interesse per gli attributi fisici di Chris. La sua mancanza di fisico e la pelle bianca e pastosa, oltre a non misurare più di un metro e mezzo di altezza, lo hanno reso meno desiderabile col passare del tempo. Mi aspettavo che attraversasse una sorta di scatto di crescita e di trasformazione in un uomo, ma non è mai successo. Una cosa che suppongo fosse dalla mia parte era la mia stessa altezza, non avevo alcuna preoccupazione di essere mai più alto di un ragazzo che mi piace. Non crescendo di un pollice da circa 10, ero ancora a 4 piedi e 5 pollici, nel mio 19° compleanno.

Tuttavia, sono stato maledetto dal gene dello zenzero. La mia pelle pallida e la "quantità ideale" di lentiggini andavano con la mia altezza, immagino. Per finire, però, indosserei una gonna corta di cotone con le mie volée e calzettoni. La mia totale mancanza di qualcosa nel reparto seno, a malapena una coppa A, mi ha permesso di farla franca indossando canottiere e crop top senza il disagio di un reggiseno.

A. continua...


L'incontro


“Perché hai guardato,” sussurrò “Ora stanno arrivando…. Fanculo!"

Prima che potesse dire un'altra parola erano su di noi, lasciando solo la panchina tra le due bestie giganti e noi stessi. Le loro ombre proiettavano su di noi bloccando il sole, quindi era difficile distinguere i loro volti.

"Devi fumare der 'honky?" fu tutto ciò che sentii, brontolare dal più alto dei due.

Chris cercò una sigaretta dal suo pacchetto. Diventando bianco come un fantasma nel processo "Lui... ecco a te", riuscì a balbettare.

Si alzò per passarlo all'uomo più vicino. Come un fulmine dal nulla, Chris è stato colpito direttamente al mento da un enorme pugno nero, grande quanto un gorilla. Cadde a terra in un mucchio e non si mosse. mi sono congelato. Sembrava quasi al rallentatore. Uno degli uomini afferrò Chris e lo gettò in spalla. Poi da dietro mi è stato dato lo stesso trattamento, l'uomo più alto mi ha fatto girare sulla sua enorme spalla muscolosa e ha iniziato a camminare. Non riuscivo a vedere dove stavamo andando, ero ancora paralizzato dallo shock.

Il suono familiare della porta che si apriva davanti a noi mi riportò alla realtà quando il sole scomparve e venni lasciata cadere sul pavimento freddo e umido del vecchio edificio dei bagni in cui per caso ho perso la verginità.


Chris è stato scaricato a terra davanti a me, poi subito trascinato per una gamba dietro l'angolo e fuori dalla vista. Un altro suono familiare di un cubicolo che veniva aperto e chiuso, poi l'uomo di colore tornò da solo e si affrettò ad assicurarsi che la porta e le finestre fossero sicure, sapevo nella parte posteriore della mia testa che nessuno sarebbe venuto a interrompermi ma ho tenuto la bocca chiusa . Non ha fatto differenza, sono stato scaricato nello stesso modo in cui Chris era stato pochi istanti prima, direttamente in una pozzanghera stantia di ciò che era acqua o piscio. Mi alzai in piedi e le vertigini si placarono.

Rimasi lì in piedi nel mezzo del vecchio blocco dei bagni degli uomini. Sembravano nervosi o incerti su cosa fare dopo, camminando avanti e indietro controllando le finestre ancora e ancora.

"Allora..." mi schiarii la gola, "Allora... chi è Jerome e chi è Tyrese?" È appena uscito, non sapevo cos'altro dire a quel punto. Non poteva essere nessuno tranne loro.

Sembravano quasi scioccati come mi sentivo a dirlo. La bestia più alta e più anziana di un uomo sembrava quella al comando. Si fece avanti, cominciai a sentire i miei nervi salire.

"Quindi, dopotutto, la piccola puttana rossa parla", la sua voce echeggiò dalla stanza fredda. “Se proprio proprio devi saperlo, io sono Jerome. Tyrese è solo in ritardo, quindi ho avuto un altro fratello che si è unito a me fino all'arrivo di T, questo è Maurice.

L'altro uomo si fece avanti, senza fare altro che annuire timidamente. Avrebbe avuto almeno 20 anni meno di Jerome, che ne aveva almeno 50.

"Più siamo, meglio è." sbottai prima di arrossare per l'imbarazzo il mio viso pallido e lentigginoso.


È successo davvero


"Quindi questa è la piccola Lucy bianca che ti ha detto che ha succhiato il cazzo del ragazzo di sua madre e lui le ha sbattuto il culo?" Maurice sembrava quasi scioccato mentre guardava verso Jerome che ora stava cominciando a spogliarsi. "Dannazione ragazza, sei cattiva"

"Chiudi quella cazzo di bocca e togliti i vestiti di dosso a Maurice" Jerome sapeva usare le parole, Maurice scattò sull'attenti e fece come gli era stato detto.

Chris era ancora immobile nell'angolo contro i bacini e ora avevo due enormi neri pelosi che torreggiavano davanti a me come giganti. Proprio quando pensavo che stesse per cominciare, Maurice si inginocchiò sui suoi vestiti per terra e frugò nelle tasche. Tirando fuori una piccola custodia, l'ha aperta con un clic e da dove mi trovavo potevo vedere solo un terzo del suo contenuto, dandomi comunque un bel colpo. Ha due buste con almeno 20 pillole ciascuna. Un pacchetto blu, l'altro rosso. Insieme a un'altra borsa piena non meno della metà di cristalli bianchi. Gli voltarono le spalle e fecero qualche passo verso il muro. Prendendo ciò di cui avevano bisogno si girarono di nuovo verso di me e si avvicinarono di nuovo.

"Adesso tocca a te troia!" Dissero entrambi in una volta. Non essendo così nuovo alle droghe di qualsiasi natura, naturalmente ho allungato la mia mano per ricevere qualunque cosa avessero da offrire.

Jerome emise una forte risata: "Non è così facile, sciocca puttana. Ora girati, piegati e allargati!

Feci esattamente come mi aveva chiesto, come in una sorta di trance o incantesimo. Mi sono voltato e ho affrontato il muro, ho tirato il mio perizoma e l'ho fatto scendere da sotto la gonna fino a quando non è stato intorno alle mie caviglie. Contando fino a tre nella mia testa, chiusi gli occhi e mi chinai il più possibile, allargando le guance con ciascuna mano allo stesso tempo. Sussultai di circa un piede quando sputò, atterrò perfettamente sul mio buco del culo rosa e corse tra le mie gambe. Poi sussultai una seconda volta quando il suo enorme dito toccò il mio ingresso. È spuntato dentro dopo una leggera spinta. Lo ha rimosso rapidamente anche se mi ha fatto finalmente aprire gli occhi. L'ho intravisto mentre scuoteva diverse pillole dalla busta e se ne metteva una sul dito prima di ributtarmela dentro. Lo fece altre due volte, con l'ultima pillola fece scivolare il dito tanto in profondità quanto la sua mano gli permetteva, dimenandolo dentro di me. Jerome e Maurice si sono allontanati un'ultima volta per controllare le finestre e le porte, ricordo che entrambi si sono girati verso di me solo nelle loro mutande e hanno finalmente visto i contorni e i rigonfiamenti di ciò che stavo per essere in serbo. Ero bagnato oltre ogni immaginazione, stordito e le cose cominciarono a sembrare di nuovo al rallentatore.


Arriva il backup


Ero in ginocchio, sputo che mi colava lungo il mento e due cazzi neri mostruosi nella presa di ciascuna delle mie minuscole mani bianche quando il mio ragazzo di 8 mesi si è svegliato. Il suo naso sanguinava e ha evitato rapidamente il contatto visivo quando ho guardato nella sua direzione. I farmaci che mi erano stati somministrati stavano facendo effetto, quindi l'ultima cosa che avevo in mente era Chris a quel punto. Tuttavia, non ero riuscito a pianificare davvero nulla oltre questo punto. Dubitavo che sarebbe successo fino al momento in cui li ho visti quella mattina.

Poi bussarono alla porta e Maurice tirò indietro il cazzo e si diresse verso il cancello.

"Non ti fermare adesso, cazzo." Jerome ha detto con autorità, schiaffeggiandomi un paio di volte il suo fungo umido contro la faccia: "Divora quel grosso cazzo di gorilla bionda, il tuo giocattolo da ex ragazzo sta guardando".

Tornai a guardare verso Chris ancora una volta. Il cancello era stato aperto e ora aveva 3 uomini africani in piedi sopra di lui. Ho continuato a succhiare e sbavare su tutto il suo elmetto rosa mentre guardavo Chris con la coda dell'occhio. Mentre stringevo il membro di Jerome ho visto Maurice ei due nuovi arrivati ​​tirare i pantaloni di Chris fino a quando non erano intorno alle sue caviglie. Con un po' di sorpresa e risate da parte del gruppo, il suo minuscolo cazzo bianco era rigido come una roccia, fissando il soffitto. Maurice è tornato per avere il suo turno con la mia bocca, ma gli altri due uomini sono rimasti con Chris. Tra accarezzare palle pelose e leccarmi su e giù salato, negro dong. Ho guardato mentre gli uomini misteriosi procedevano a decomprimere i propri serpenti e pisciare addosso al mio ragazzo. Quando finalmente si sono scrollati di dosso, uno ha finito per sputare direttamente in faccia a Chris e l'altro, uomo più alto, ha schiaffeggiato Chris proprio sulla guancia con il suo cazzo mezzo eretto.

"Quindi alla fine ce l'hai fatta a Tyrese." disse Jerome, tirando fuori il suo cazzo dalla mia presa e indicandomi la bocca e poi di nuovo verso Tyrese con un sorriso. "È tutta tua."

Hanno poi passato la migliore mezz'ora, a turno, a fottermi la bocca e la gola mentre io accarezzavo e tiravo altri due. I farmaci che mi avevano dato stavano davvero funzionando a quel punto e la mia figa era bagnata. Potevano vedermi tentare di prenderlo con una mano libera e mi fermavano rimettendolo sul loro palo, o tra le loro fessure del culo.

"A quattro zampe, ADESSO!" È venuto urlando da Jerome.

“Abbaia come un cane” disse Tyrese, ridendo di se stesso.

"Bau bau." Sono riuscito a piagnucolare. Sono rimasto sorpreso quanto loro, credo. Sono scoppiati a ridere e si sono avvicinati di nuovo a me.

"Jerome ottiene gli onori". annunciò Tyrese.

Non ho nemmeno avuto il tempo di pensare. Due mani pelose, grandi come il dorso argentato, sbatterono sulle mie pallide guance. Stringendole forte tutto ciò che ho sentito dopo è stata la barba ruvida sul suo viso, graffiarmi le guance. Seguito solo pochi secondi dopo dalla sua lunga lingua bagnata che si tuffa nel mio buco del culo. In qualche modo ha manovrato due delle sue dita all'interno della mia scatola di velluto contemporaneamente ed è andato in città su di me mentre gli altri 3 mi guardavano, accarezzandosi e ridendo. La faccia di Jerome si staccò dal mio culo e fu rapidamente sostituita dal caratteristico pugno di bambino dalla forma… e dalle dimensioni simili a una testa di pene. Ha premuto senza fortuna, nonostante i succhi bagnati che scorrevano lungo l'interno delle mie gambe. Quindi sputò e sputò. Quindi ha allineato ancora una volta il suo mostro con un occhio solo. Questa volta l'ho respinto con eccitazione e provocando un dolore istantaneo mi è esploso dentro. Come se la mia figa avesse appena ingoiato la testa.


Nuovo di zecca dopo i primi 4 pollici

Ho guaito un po' e Jerome si è tirato indietro. Ora sembrava che fosse bloccato dentro di me, come se infilassi la testa in un buco e non riuscissi a tirarla fuori di nuovo. Il dolore scomparve rapidamente e l'estremo impeto di piacere ed eccitazione prese il sopravvento. Mi sono appoggiato tra le mie gambe, il suo cazzo sembrava un pezzo setoso di salame. Si dimenò e io spinsi, ancora tenendo e guidando la sua asta, potevo sentire ogni centimetro che si tuffava più in profondità. Stava scoprendo un nuovo territorio laggiù ed era ancora un'altra mano che afferrava dalle palle in profondità.

Non essendo avido o volendo tenere su gli altri ragazzi, si è divertito un po' con me, ha segnato il suo terreno e ha risparmiato il suo carico per dopo. Con un ultimo tuffo della sua canna si tirò fuori con velocità. Sembrava che mi stesse strappando le viscere in una specie di strano modo buono. Mi ha anche fatto quasi piegare le gambe sotto di me quando ho fatto uscire un'enorme scoreggia di figa.

Jerome fece un passo indietro pulendo il suo cazzo prima di parlare. "Dichiaro questo piccolo bianco... Questo piccolo pezzo bianco e stretto di un cassonetto di sperma noto come Lucy Rosebud è gratuito per gli uomini che prendono. Fai come lei ha desiderato e fai come desideri!

Ero ancora a quattro zampe dove Jerome mi aveva lasciato, non avevo la possibilità di muovermi, erano su di me come un branco di cani selvaggi pronti per l'uccisione. 6 mani desiderose, afferrando e frugando tutto ciò che riescono a trovare. Considerando che nessuno di loro sarebbe stato alto meno di 6 piedi, mi sono sentito perso sotto i loro enormi corpi pelosi. Stavo cercando cazzi in ogni modo possibile e loro mi ispezionavano fino all'ultimo centimetro. Tyrese mi diede un pugno dritto nella lentiggine con la lingua secca e Maurice era impegnato a farsi strada dentro il mio vadge con le sue dita paffute. Sono rimasto al servizio del ragazzo, di cui non avevo ancora idea il nome, quando ho notato quanto fosse giovane. Gli altri 3 uomini erano sui 40 se non sui 50, ma questo ragazzo non avrebbe avuto un anno o due più di me. Era decisamente il più timido, il suo bastoncino di carne era paffuto, pesante e puzzolente, ma lo adoravo. Ho staccato la guaina e ho sbavato dappertutto.

“Arrosto allo spiedo!” Maurice e Tyrese hanno urlato dietro di me quando hanno deciso che ne avevano abbastanza per esplorare e riscaldarsi.

"Ho quel suo dolce sfintere rosa, aight!" Tyrese ha chiamato fucile nel mio buco del culo, "Senti, quella signorina, stai venendo a fare un giro sul Tyrese Meat Train, esprimi il tuo culo. Tutti a bordo!” Ha finito con un sorriso, poi mi ha schierato per il take down. Mi ha buttato addosso a Maurice che era sdraiato per terra, mi sono messo a cavalcioni su di lui ed è entrato in me con poca fatica. Ho continuato a servire l'uomo misterioso e Tyrese ha preparato la mia porta sul retro... Intendiamoci molto minimamente. In pratica mi ha aperto a pugni lo sfintere con nient'altro che l'umidità e il pre cum sotto il suo prepuzio cadente. È saltato dentro e mi ha riempito di strani sentimenti. Le aste di Maurice e Tyrese si sfregano l'una contro l'altra, separate solo dal rivestimento tra la mia figa e il mio culo. Poi all'improvviso, senza alcun preavviso, ho sentito il primo sparo. Un caldo scoppio contro il mio viso, mentre scorreva lungo la mia guancia, ne seguì un altro.

"Darnell, che cazzo amico!" La voce di Maurice proveniva da sotto di me. "Cos'hai che non va!"

Sono rimasto con i due uomini più grandi per quello che sembrava un'eternità, avanti e indietro, la figa e il buco del culo pieni di grossi cazzi neri. Poi Jerome è tornato al divertimento. Insieme ad altri farmaci. Questa volta ha spruzzato una discreta quantità di polvere bianca sulla punta del suo albero duro come una roccia.

"Leccalo via ora cagna", ordinò, "Quando hai finito lì, ce n'è uno per te scivolo di merda!"

"S.. si... si Maestro." Sono riuscito ad uscire.

Storie simili

Una ragazza di nome Areola Parte 06

Una ragazza di nome Areola e sua sorella di nome Beaver di Vanessa Evans Come al solito, è meglio leggere le parti precedenti prima di questa. Parte 06 Pigiama party da Jade Non avevamo idea di cosa avremmo fatto mentre eravamo lì, o cosa avremmo dovuto indossare, quindi abbiamo buttato una varietà di vestiti e altre cose in una piccola valigia e l'abbiamo messa in macchina. Poi abbiamo passato un'oretta in bagno facendoci apparire al meglio e sfogando un po' di eccitazione in ognuno di noi. Abbiamo indossato una gonna e una canotta, le gonne erano minigonne, non micro-mini, e le...

322 I più visti

Likes 0

La moglie di Rick parte 5 di 6

La storia del mio amico La moglie di Rick 5 (5 di 6) La scena: Bendata, ero in ginocchio sul soggiorno pavimento, le ginocchia divaricate, l'inguine stretto contro il sedere di Linda, la mia moglie, anche lei inginocchiata e seduta sui talloni. Linda, dentro volta, era inginocchiato tra le gambe tese di William, che seduto sul nostro divanetto. Ora, immagina questo: io, il signor eterosessuale, mi stavo sporgendo in avanti con le braccia intorno a mia moglie. La mia mano sinistra era posta su quella di Linda mano sinistra che strizzava e massaggiava le palle di William. Il mio diritto la...

222 I più visti

Likes 0

La storia di Jeannie

Molti anni fa, quando avevo 15 anni, ho scoperto la scorta di riviste porno di mio padre. A quel punto sarei stato felice di vedere semplicemente una foto di un seno nudo. Tuttavia, i gusti di mio padre erano un po' più contorti del tipico porno di Playboy. La sua scorta includeva riviste di bondage, graphic novel e diverse copie della rivista Variations. Suppongo che sia stata questa scoperta e le innumerevoli ore che ho passato con quelle riviste a condurmi alla storia che devo raccontarti oggi. Ho letto ogni rivista e copertina del libro per coprire ogni possibilità che ho...

179 I più visti

Likes 0

La mia sorellina Lily, Capitolo 2: Il primo amante di Lily_(0)

Il sole è entrato nella camera da letto e mi sono svegliato e mi sono strofinato gli occhi. Guardai in basso accanto a me e c'era la mia sorellina. Ho preso il mio telefono e ci ho ordinato la colazione, poi l'ho tirata tra le mie braccia. Si è svegliata solo un po' e mi ha massaggiato il petto mentre giaceva lì. La sua mano rallentò mentre si riaddormentava e io giocavo con i suoi lunghi capelli castani con le punte grigio blu. Presto suonò il campanello e scivolai lentamente fuori dal letto. Quando sono tornato lei era seduta e si...

147 I più visti

Likes 0

Moglie violentata in Sudafrica

Mia moglie Elaine ed io abbiamo fatto una vacanza in Sudafrica l'anno scorso e abbiamo deciso di provare a vedere quanto più possibile del paese. Abbiamo volato a Johannesburg e abbiamo trascorso un paio di giorni a guardarci intorno. Abbiamo ricevuto molti avvertimenti sui pericoli della città, capitale mondiale degli omicidi, e abbiamo preso taxi ovunque. Le township sono state un vero shock culturale ma con una guida e stando nei trasporti, non abbiamo avuto problemi. Abbiamo viaggiato a Port Elizabeth e abbiamo affittato un bungalow, era bellissimo. Ci siamo rilassati e probabilmente eravamo meno consapevoli di ciò che ci circondava...

412 I più visti

Likes 0

Moglie perfidamente selvaggia

Era solo un altro martedì, un martedì come un altro, Barbara si stava vestendo per andare al lavoro e suo marito John si stava già svegliando. Sono sposati da oltre cinque anni e la loro relazione li ha tenuti entrambi soddisfatti. Entrambi hanno convenuto che non avrebbero voluto condividere l'un l'altro con nessun altro, essendo solo una famiglia sposata tradizionale e normale. Barbara amava John immensamente. Ha continuato a mostrare la sua cura per lei proprio come era quando si sono sposati. L'avrebbe baciata, abbracciata, fatto regali, parlato con le sue parole dolci, praticamente tutto. Era sicura che suo marito fosse...

287 I più visti

Likes 0

Quale videoregistratore?_(1)

Ho tenuto d'occhio Eric da quando ha iniziato a occuparsi di bar nel ristorante in cui lavoravo. Avevamo avuto alcune conversazioni casuali, ma niente che sembrava portare da nessuna parte. È stato frustrante da morire. Lo volevo tanto, ed ero determinato ad averlo. Giovedì è stata una serata presto per entrambi. Facevo il turno di pranzo così uscivo di lì verso le 6 ed Eric scendeva alle 10. Gli ho chiesto se sapeva qualcosa sui videoregistratori dato che avevo problemi a far funzionare correttamente il mio. Gli ho detto che la foto era tutta incasinata e poteva darci un'occhiata. Certo, ha...

193 I più visti

Likes 0

The Futa Fairy - Futa Doctor's Hot Wish Capitolo 1: Futa Desire della dottoressa Rita

La Fata Futa - Il caldo desiderio del dottore Futa Capitolo uno: Il desiderio futa della dottoressa Rita Con il mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2017 Era passato un mese da quella fatidica mattina in cui imparai qualcosa di impossibile. Qualcosa di straordinario. Qualcosa che mi faceva bagnare la figa quasi ogni mattina quando sprofondavo nel sonno durante il giorno. Sì, il giorno. Ho fatto il turno di notte al St. Claire's Hospital. Un mese fa, ero stato fermato dal poliziotto futa, l'agente Cindy. Il solo pensiero di quella futa prepotente ha reso la mia figa così bagnata. Rabbrividii nel mio camice...

159 I più visti

Likes 0

Tre possono mantenere un segreto se due sono... confusi

«Allora è deciso. Domani Ron va al lavoro e vede con cosa dobbiamo lavorare. disse Kim mentre si rannicchiava nel mio petto, e io l'ho abbracciata. Era stata una domenica mattina emozionante; prima con la russa e poi sesso con le due sorelle. Eravamo tutti un po' stanchi, ma eravamo ancora più affamati. Qualcuno a pranzo? ho chiesto Sto morendo di fame rispose Kim entusiasta Guardai Rachel, che sembrava essere in un altro mondo. “Rach? Pranzo? Ho riprovato. Rachel ruppe il suo sguardo nell'infinito, guardò me e poi Kim. Che cosa? lei ha detto “Pranzo? Sì, ho fame. Stai bene? ho...

109 I più visti

Likes 0

Fuga alle terme

Introduzione: Mia moglie Lucy vende apparecchiature per ufficio di fascia alta per una grande società nazionale. Questo è il suo quarto anno di successo nelle vendite sul campo. Lucy è stata nominata VENDITORE DELL'ANNO negli ultimi tre anni. Mi chiamo Jim 42 anni e il nome di mia moglie Lucy 40 anni. Siamo sposati da 15 anni. Siamo tanto innamorati ora come lo eravamo il giorno in cui ci siamo sposati. Lucy è una donna straordinariamente bella e lo sa. Ama il sesso e ama stuzzicarmi e darmi piacere. È così disinibita che non mi ha mai negato nessuno dei miei...

444 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.