Ragazzi adolescenti nudi che nuotano al liceo con hard-on

709Report
Ragazzi adolescenti nudi che nuotano al liceo con hard-on

Ero una matricola in un liceo di una grande città negli anni '70 e non sono rimasto sorpreso quando nel mio primo semestre ho nuotato e per "motivi di salute pubblica", tutti i ragazzi lo facevano nudi. Ero stato avvertito dai miei fratelli maggiori e provenendo da una famiglia di nove bambini, tra cui sorelle e una madre che allatta continuamente, non ero timido o estraneo al corpo nudo.

Il primo giorno ci è stato detto che se avessimo sentito tre brevi raffiche di fischio, dovevamo uscire rapidamente dalla piscina, allinearci sul bordo e affrontare le gradinate, perché potrebbe esserci un'emergenza e qualcuno sarebbe lì per dacci istruzioni.

C'erano circa 40 ragazzi nella classe, di tutte le razze, tutti pubescenti, anche se ce n'erano alcuni che probabilmente lo erano a malapena, per i peli radi sui loro cazzi e palle. Alcuni ragazzi erano più grandi o più avanzati, come dimostrano i loro cespugli più spessi oi peni più grandi. Molti mi somigliavano, non tagliati e bianchi, circa la metà erano circoncisi, ma io cercavo di non fissare. Tuttavia, era la prima volta che vedevo un cazzo che non era di mio padre, di mio fratello o di mio cugino.

Ci siamo tuffati tutti in piscina e abbiamo nuotato, abituandoci all'acqua. Mi sentivo bene sul mio corpo nudo ed era qualcosa che non avevo mai fatto. Come molte volte durante il giorno da giovane adolescente, il mio cazzo era solido come una roccia. Mi masturbavo molte volte al giorno per alleviare me stesso allora...

Improvvisamente, il fischietto suonò tre volte e tutti saltammo fuori e ci allineammo sul bordo della piscina. Nel freddo, le mie palle si sono strette e il mio giovane cazzo era eretto, ovviamente. L'allenatore era a circa quattro file sulle gradinate e rise: "Va bene uomini, ci sono circa 12 di voi con erezioni, rigidità, erezioni, WOOOOD! Non nuotiamo nudi perché questo è un campo per nudisti, nuotiamo nudi per via delle regole! Non penso che nessuno di voi ragazzi sia una fata, ma non c'è un asino in piscina. Concentrati sul nuoto e i tuoi uccelli rimarranno giù! Torna là dentro!” Ci sono state delle risate nervose tra i ragazzi e siamo tornati in piscina.

Col passare del tempo, ho continuato a guardare i cazzi di altri ragazzi, principalmente negli spogliatoi e ho notato che anche alcuni altri ragazzi stavano guardando. Ci siamo vestiti più lentamente. Dato che abbiamo pranzato dopo il bagno, alcuni di noi hanno iniziato a mangiare insieme, anche se non abbiamo mai parlato di nient'altro che di scuola e ragazze.

L'allenatore ha fischiato di nuovo la settimana successiva e ce n'erano sette con erezioni. Scosse la testa e disse: "Rimani concentrato sul nuoto, maledizione".

Quando l'ha fatto la volta successiva era dopo le vacanze del Columbus Day e c'era un numero maggiore di assenze, quindi meno possibilità di un gruppo di cazzi duri. Ero l'unico ragazzo con un'erezione. L'allenatore sembrava contento mentre guardava in fondo alla linea finché non è arrivato da me. Ha inzuppato un piccolo asciugamano in piscina, me lo ha lanciato e mi ha ordinato di salire all'estremità del trampolino. Quando sono arrivata lì, il mio cazzo era ancora duro, anche se stavo iniziando a spaventarmi. Ordinò agli altri ragazzi di voltarsi e di disprezzarmi. Poi l'allenatore ha urlato: "Copri quell'erezione con l'asciugamano!" Vedere quei 30 cazzi morbidi allineati, anche se hanno iniziato a ridere di me con un asciugamano bagnato drappeggiato sul mio palo rigido della tenda, è stato umiliante e allo stesso tempo mi ha eccitato. Ho avuto la prima idea di quanto possa essere elettrizzante una buona umiliazione e mi sono sentito stranamente orgoglioso di essere "diverso", allo stesso modo in cui mi sarei sentito, anni dopo, in un gruppo di giovani uomini come l'unico disposto a essere il " cum secchio" a una festa della confraternita... ho notato il mio amico Steve, uno dei miei compagni di pranzo, un ragazzo asiatico con un folto cespuglio di peli pubici neri e un cazzo lungo e sottile, alla fine della linea che riceveva un'erezione mentre guardava il mio umiliazione. Questo mi ha reso più audace e duro e quando l'allenatore ha visto che non mi rendeva morbido, ha detto a tutti di tornare in piscina.

L'allenatore non ha più fischiato quel semestre. Non mi ha mai detto una parola e mi ha dato una A nella sezione. Alcuni dei ragazzi mi hanno dato merda, ma ero un buon atleta e studente e da allora non ne ho mai sentito parlare. Penso che fossero felici che non fossero loro... Ogni tanto mi battevo al ricordo di quel giorno.

Quel semestre ho avuto le vere emozioni della mia stessa sessualità, in realtà, la bisessualità. Mi piace la forma e la forma del pene, amo quello che fa. Sono un po' esibizionista. Io e il mio amico Steve abbiamo fatto un paio di pigiama party. Non sapevamo come gli uomini si compiacessero a vicenda. Non c'era internet. È stato il primo ragazzo/uomo a cui mi sono inginocchiato davanti (ancora una mia posizione preferita!) e gli ho baciato e leccato il bel cazzo e le palle, accarezzandolo. Ci siamo battuti uno di fronte all'altro e ho assaggiato un po' del suo sperma, acquisendo un gusto per lo sperma di altri uomini che mi piace ancora. Mi godo il cazzo di un uomo nella mia bocca e nel mio culo. Non ho mai avuto Steve completamente, anche se continuo a masturbarmi anche con lui.

Da allora ho nuotato in molte piscine pubbliche e mi sono cambiata in molti spogliatoi. Mi sono inginocchiato davanti ad alcuni uomini asiatici anonimi e ho succhiato i loro cazzi, anche davanti ad altri uomini, ripensando al mio primo anno e alla mia "umiliazione". Di solito mi fermo a un pompino, ma ci sono state volte...

Frank Mills scrive storie vere della sua vita e della vita di amici per persone reali. Non presentano modelle e pornostar. Nomi e dettagli vengono cambiati per proteggere gli innocenti.

Storie simili

La mia figliastra mi sta facendo impazzire (Parte 9)

È passata una settimana. Sono ancora incredulo su quello che è successo tra me e la mia figliastra Nadine giovedì sera. Le ho davvero sborrato nel culo? Quindi ha davvero spinto il mio sperma fuori dal suo culo e me lo ha spalmato su tutto il corpo? Dopo, mi ha davvero pisciato sul cazzo sotto la doccia mentre stavo venendo? Ho davvero infilato il mio cazzo nel suo culo e ho fatto pipì nel suo culo mentre lei stava venendo? Tutto questo suona così selvaggio. Così incredibile. Ma so che è successo. È solo difficile da elaborare. Ho fantasticato su Nadine...

663 I più visti

Likes 1

Il destino come un vampiro

Quindi sono sicuramente uno scrittore dilettante, ma questa fantasia è stata nella mia mente ultimamente. Ho sentito che il modo migliore per assecondarlo era farlo uscire su carta, per così dire. Tieni presente che lo stavo scrivendo più per me stesso che per qualsiasi altra cosa, ma mi sentivo come se dovessi condividerlo, nel caso in cui qualcun altro lo apprezzasse. Questa è solo la seconda storia erotica che scrivo, quindi per favore, andateci piano con me. Mi piacerebbe critiche o commenti costruttivi, e se ricevo feedback positivi, prenderò in considerazione un sequel, o una serie, o qualunque cosa faccia galleggiare...

91 I più visti

Likes 0

Quale videoregistratore?_(1)

Ho tenuto d'occhio Eric da quando ha iniziato a occuparsi di bar nel ristorante in cui lavoravo. Avevamo avuto alcune conversazioni casuali, ma niente che sembrava portare da nessuna parte. È stato frustrante da morire. Lo volevo tanto, ed ero determinato ad averlo. Giovedì è stata una serata presto per entrambi. Facevo il turno di pranzo così uscivo di lì verso le 6 ed Eric scendeva alle 10. Gli ho chiesto se sapeva qualcosa sui videoregistratori dato che avevo problemi a far funzionare correttamente il mio. Gli ho detto che la foto era tutta incasinata e poteva darci un'occhiata. Certo, ha...

922 I più visti

Likes 0

Cameriera di latte cremoso

Cameriera di latte cremoso Kelsey Diaz aveva sempre avuto ragazzi dopo di lei, anche alle elementari. C'era solo qualcosa in lei che sembrava attirarli. Non lo capiva davvero quando era una ragazzina, ma era diventato almeno un po' più ovvio quando aveva frequentato il liceo. Kelsey era un bel mix di latino e nativo americano, circa un quarto nativo americano per quanto ne sapeva. Ma ciò che significava fisicamente per lei era che era quella che i ragazzi chiamavano una bomba totale. Sospettava segretamente che a volte volessero solo stare con lei per avvicinarsi alla sua famigerata mamma pornostar. A volte...

192 I più visti

Likes 0

Io e Gavin

Questa è una storia sul mio amico e sua madre che vivono nella porta accanto. Avevo 24 anni, mi ero diplomato presto al liceo e poi mi ero laureato presto al college. Ho ottenuto un ottimo lavoro con una grande azienda con un considerevole bonus alla firma che ho applicato a un acconto su una casa. Vivevo lì da 6 mesi e conoscevo molto bene i miei vicini. Janice, un'infermiera che lavorava nell'ospedale locale. Era divorziata da diversi anni e ha lavorato duramente per provvedere al figlio di 12 anni Gavin. Gavin era un ragazzo snello di 12 anni in seconda...

1K I più visti

Likes 0

Sotto la sua scrivania

Mi ha assunto tre settimane fa. Un lavoro per il quale sono grato ma completamente non qualificato. Ma poi io sono giovane e asiatica, e lui è più vecchio e bianco, e nel corso dei miei doveri (e sì, anche nel corso del mio ficcanaso) ho scoperto la metrica del porno sul suo hard- drive con giovani donne asiatiche. Sono ben lungi dall'essere scoraggiato da questo. Voglio dire, non fraintendetemi, non ho alcun desiderio di scopare fino in cima, e sono anche dolorosamente consapevole dell'intero cliché della dinamica di potere tra uomo bianco e ragazza asiatica. Ma togliendo tutto questo dall'equazione...

980 I più visti

Likes 2

Nicole, l'amica di mia sorella

Questa è una storia completamente vera e cercherò di raccontarla nel modo più accurato che posso ricordare. Spero vi piaccia e fatemi sapere se volete la seconda parte. Mi chiamo Kevin e questa è la storia della mia estate prima del college. Era l'estate dopo che mi sono diplomato al liceo ed ero felice di avere un'estate per rilassarmi prima di iniziare l'università. Avevo una sorella, Caitlin, un anno più grande di me che aveva finito il suo primo anno di college. Ho anche avuto un fratello minore alle medie. Ora un po' di background su me stesso. Non sono particolarmente...

1.1K I più visti

Likes 0

La mia sorellina Lily, Capitolo 2: Il primo amante di Lily_(0)

Il sole è entrato nella camera da letto e mi sono svegliato e mi sono strofinato gli occhi. Guardai in basso accanto a me e c'era la mia sorellina. Ho preso il mio telefono e ci ho ordinato la colazione, poi l'ho tirata tra le mie braccia. Si è svegliata solo un po' e mi ha massaggiato il petto mentre giaceva lì. La sua mano rallentò mentre si riaddormentava e io giocavo con i suoi lunghi capelli castani con le punte grigio blu. Presto suonò il campanello e scivolai lentamente fuori dal letto. Quando sono tornato lei era seduta e si...

886 I più visti

Likes 0

Giù alla fattoria_(3)

C'è poco sesso in questa storia. La storia parla di sesso ma non entra nei dettagli che molti di voi desiderano. Oltre 17.000 parole; 34 pagine di lunghezza. Non sono un agricoltore né ho mai passato un solo giorno a lavorare in una fattoria. Per favore, non infastidire i dettagli di questa storia e dimmi: Non è così che si fa in una fattoria. Giù in fattoria Edward Johnson era in piedi sul portico anteriore della casa colonica a due piani della sua famiglia e osservava la campagna circostante. I primi raggi di sole avevano appena illuminato i campi di grano...

679 I più visti

Likes 0

Appuntamento notturno da ricordare

Mentre ti tenevo stretto, l'acqua calda è caduta sui nostri corpi, tenendoci al caldo durante il nostro abbraccio appassionato. Era il nostro appuntamento notturno settimanale e abbiamo deciso di finirlo il più intimamente possibile. Abbiamo deciso di fare una doccia calda e buia insieme mentre le canzoni d'amore suonavano dal nostro altoparlante. Era assolutamente perfetto. Sentirti tra le mie braccia nell'oscurità più assoluta, aggiungeva questo senso di vicinanza che non sentivo da un po'. Non potevo fare a meno di baciarti. All'inizio con delicatezza, ma col passare del tempo ho trovato sempre più difficile contenere il mio amore per te. Ti...

247 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.