La straordinaria vita dello stuzzicadenti (primi 3 capitoli con grammatica fissa)

1.1KReport
La straordinaria vita dello stuzzicadenti (primi 3 capitoli con grammatica fissa)

La storia dello stuzzicadenti

Mi chiamo John Tucker e in tutti gli anni della mia vita non ho avuto storie d'amore. La mia dolce metà è la mia mano destra. Perchè lo chiedi? Perché ho un grosso problema, beh, immagino che tu possa dire un piccolo problema (gioco di parole). Vedi, sono nato con un cazzo piccolo. Quanto piccolo chiedi? Ho 18 anni nel mio ultimo anno di liceo e il mio cazzo è grande come uno stuzzicadenti. Quindi ho avuto il soprannome di stuzzicadenti crescendo. Voglio dire, tutti mi chiamano con questo stupido soprannome. La mia migliore amica, la prima ragazza che mi sia mai piaciuta, e anche gli insegnanti. Sì, la mia vita fa schifo. Mia madre mi diceva sempre che alle donne non interessa la dimensione del pene di un uomo, ma come lo usa un uomo. (Stronzate) Direi a me stesso mentre mia madre continuava, mentre mia sorella rideva a crepapelle. Quindi ti racconterò come la tua vita è passata da cattiva a fottutamente fantastica, tutto a causa di un sito web. Sì, non ci credo neanche io, ma vedere crede, beh in questo caso leggere crede.

'John si sveglia dannazione' ho sentito nel sonno. "Se non ti svegli, mangerò i tuoi pancake." Finalmente apro gli occhi solo per vedere mia sorella maggiore Sara. “Cosa vuoi Sara? Non vedi che sto dormendo?
'Basta svegliare il cazzo già stuzzicadenti. La mamma mi ha detto di svegliarti” disse Sara con tono impertinente, sapendo che mi avrebbe irritato mentre usciva dalla mia stanza. "Sì, fottiti culo grasso" dissi piano perché sapevo che mi avrebbe preso a calci in culo se mi avesse sentito.
Mi vestii e scesi le scale, e con mia sorpresa la mia amica d'infanzia Ashley era a tavola a mangiare.
"Oh guarda chi finalmente si è svegliato è la star dello stuzzicadenti in persona." Mentre si stava rimpinzando la faccia di frittelle "Non dovresti essere a casa tua a mangiare?" chiedo mentre preparo il cibo.
Mia madre si è intromessa "Dovresti essere felice che una ragazza carina come Ashley venga a prenderti ogni mattina".
(Sì, lo so, l'unica volta che mi viene a prendere la mattina, è quando ha bisogno di un passaggio a scuola dato che ho una macchina.) Mentre mi versavo il succo d'arancia noto che Ashley si alza. Di solito non presterei molta attenzione a quello che Ashley indossava, ma c'era qualcosa di diverso in lei.
Era truccata e aveva i capelli sistemati. Vedi, Ashley era come un maschiaccio che cresceva, quindi l'ho sempre vista come come dovrei metterlo in un modo carino un amico con le tette. Vedi, avrebbe sempre i suoi capelli biondo sporco raccolti in una coda di cavallo. Indossava sempre pantaloni cargo o jeans, quindi questa è stata una piccola sorpresa per me visto che l'ho sempre vista come un maschiaccio di 5'6 110 libbre. Ma oggi indossava una gonna.
"Ei, tu; hai un appuntamento o qualcosa del genere stasera Ash?'
“Oh, intendi questo. Mia madre mi ha fatto vestire elegante oggi perché stasera usciamo. Sono stato un po 'rivissuto nel sentirlo per qualche motivo. Abbiamo fatto colazione e siamo partiti.

Quando siamo arrivati ​​a scuola è stato lo stesso di sempre, ho messo le mie borse nella mia borsa, ho preso i miei libri e sono andato a lezione. Le lezioni passarono come al solito, poi la campanella del pranzo. Ehi John, vuoi pranzare con me oggi, chiede Ashley con un sorriso. No, oggi non posso, devo fare qualcosa per la signora Hancock. Sto cercando di inventare una bugia veloce il più velocemente possibile. Ha detto con un sorriso forzato "oh ok allora immagino che dovremo pranzare un'altra volta insieme."
Prendo la mia roba e me ne vado. Vedi, non riuscivo a dire ad Ashley che ero vittima di bullismo da parte di altri ragazzi della scuola che sapevano che avevo un cazzo piccolo. "Ehi stuzzicadenti qui" gridò una ragazza. "Hai portato i miei soldi oggi stuzzicadenti?" Questa ragazza di nome Angela ha detto. 'No, l'ho dimenticato oggi. Dovrò…” Prima che potessi finire, mi diede un pugno in faccia e mi colpì sul culo. (Vedi, sono solo 5'8 127 libbre e questa bestia per una ragazza è alta 5 pollici e 10 e circa 200 libbre.) Poi altre due ragazze appaiono dal nulla. 'Trascinalo in bagno' abbaiò. Dopo avermi trascinato in bagno, ha detto loro di togliermi i pantaloni.

"Wow, è davvero piccolo come dicono." Volevo morire per l'imbarazzo che provavo. Ride e dice alle ragazze di tenermi fermo. Poi si è arrampicata sulla mia faccia e si è abbassata le mutandine. "Cosa stai facendo?" Chiedo sacro di quello che stava per accadere. Lei mi guarda e dice. “Ti ho detto di avere i miei soldi oggi. Dal momento che non puoi pagarmi i miei soldi, mi ripagherai con il tuo corpo.

Non potevo lottare perché le ragazze mi stavano tenendo giù con tutta la loro forza. Angela ha poi detto "farai meglio a farmi venire se vuoi vivere oggi". Poi ha fatto sedere tutta la sua figa cattiva sulla mia faccia. Mi rifiuto di mangiarla e immagino che il gorilla se ne accorga perché mi prende a pugni lo stomaco. Poi disse con voce severa “Mangiami la figa finché non vengo o ti picchierò a morte
Ero spaventato, quindi ho mangiato la sua figa rosa nel miglior modo possibile da quando ero vergine. Immagino che non stavo andando così bene perché presto ha iniziato a darmi istruzioni su come lavorare la mia lingua.
Ben presto le sue mani furono bloccate dietro la mia testa, e la mia bocca fu inondata dai suoi succhi.
Poi ho sentito da una delle ragazze "guarda Angela, si sta facendo duro". Lei ha guardato la mia erezione e ha detto "Sandra succhiamelo!" Il mio cazzo fu presto avvolto da un calore umido che riconobbi immediatamente come un pompino. Poi dalla stessa voce di nuovo questa volta con il mio cazzo in bocca ha detto; “Quindi questo è un vero cazzo! È così piccolo che posso picchiettarci sopra con tutta la lingua.»
Presto Angela mi stringe forte la faccia tra le sue fighe calde; e ha iniziato a piegarsi sulla mia faccia.

Avevo bisogno di aria era tutto quello che riuscivo a pensare. Poi si ferma con una breve pausa (credo dopo aver ottenuto l'orgasmo che voleva) e si allontana dalla mia faccia. Poi ha detto mentre cercava di riprendere fiato “Quella sensazione è il prossimo, ora so che voglio un assaggio del tuo cazzo. Sandra, smettila, l'hai bagnato abbastanza.

La ragazza si ferma e si avvicina alla mia faccia e inizia a leccare via tutto il succo di figa di Angela, mescolando le mie lacrime.

Ho sentito la punta del mio cazzo sfregare contro il suo clitoride. Con tutte le sue forze questo gorilla da 200 libbre sbatte tutto il suo corpo sul mio cazzo. Faceva male da quando ero sul pavimento del bagno. Emise un forte gemito. "Questo è davvero bello!" poi ha iniziato a muovere i fianchi. Si infila la mano nel reggiseno e tira fuori le tette grandi e dice alla ragazza che si stava ancora aggrappando alle mie braccia di succhiarmele.

"Sì! Sì! Oh Dio, sì, lo sento. Sto venendo. si lasciò sfuggire mentre gemeva.
Poi la sua figa è diventata davvero stretta. Ha iniziato a muoversi più velocemente. Questa volta ha emesso un ruggito “Cazzo! Sto per venire, lo sento. Sto venendo. Potevo sentirlo che ero troppo carico. È salita ancora una volta e con tutte le sue forze ha sbattuto e bloccato il mio cazzo con ogni suo ultimo muscolo. Sono venuto e, a quanto pare, ha avuto un altro orgasmo.

Dopo pochi minuti è scesa da me e ha detto. "Cazzo, è stato troppo bello!" Chi avrebbe mai pensato che quella piccola cosa che chiami cazzone potesse farmi scendere?
Beh, niente di grave, assicurati solo che tu abbia i miei soldi la prossima settimana o che tu debba giocare la prossima settimana. Spara, non mi dispiace, non importa come la guardo, vinco in entrambi i modi.

Mi ha gettato addosso un asciugamano e ha detto: "Ripulisciti, il pranzo sta per finire". Poi se n'è andata

Tutto quello che potevo fare era sdraiarmi lì e piangere dopo che se ne erano andati. Tutto quello a cui riuscivo a pensare era che la ragazza più brutta di tutta la scuola mi violentasse e mi rovinasse la verginità.

Mi sono vestito e prima che qualcuno potesse trovarmi me ne sono andato.

Non pensando, mi dirigo dritto verso la mia macchina e me ne vado.



















Cos'altro potrebbe andare storto mi sono chiesto? Ho provato a calmarmi; fumando. Non ha funzionato molto bene perché vado fuori di testa quando il mio vicino di casa; La signora Anna mi diede una pacca sulla spalla.
«Non toccarmi.» urlo con un tono forte. 'Quale piccolo stuzzicadenti sbagliato? Qualcosa ti dà fastidio? Sei drogato?' Chiede con tono a disagio. 'No! Voglio solo essere lasciato solo in questo momento. Era stordita (immagino perché da quando mi conoscevo. Dicevo sempre "no signora, e sì signora" ogni volta che mi chiedeva qualcosa.) "Va bene, volevo solo assicurarmi che stessi bene." Con un sorriso forzato ho detto "Sì, sto bene, è solo uno di quei giorni". Immagino che potesse dire che qualcosa non andava perché mi ha trascinato a casa sua per una tazza di tè.

Accende un po' di musica e dice "stuzzicadenti no, intendo John, che tipo di tè ti piace?"
"Qualsiasi tipo" dissi volendo solo tornare a casa.
(Vedi la signora Anna ha 45 anni e non è sposata con un figlio che ne ha 24. Si chiama Bill e viene solo una volta all'anno per vedere sua madre quando ha bisogno di soldi. Quindi immagino che debba essere sola. Non capirmi sbagliato, è piuttosto sexy per la sua età. Lei 5 "6, capelli ambrati di media lunghezza, abbronzata, molto sinuosa ma non grassa più di una forma a clessidra.)
"John, John, stuzzicadenti"
'Oh! Mi dispiace signora Anna, ero perso nei miei pensieri. dissi arrossendo. (Ragazzi, me lo dovete!)
"Ecco il tuo tè." Me l'ha diretto lei. «Grazie signora Anna. “
"Oh, chiama Anna" Quando ha detto che sembrava che l'aria scomoda intorno a noi fosse sparita. Quelli che sembravano giorni passati come solo ore. È una persona davvero facile con cui parlare una volta che ti siedi con lei

Poi dal nulla mi chiede con una faccia seria. "John devi essere vergine, ho ragione?"
Dallo shock di quelle parole mi lascio cadere il tè in grembo. "Merda!" urlo dal dolore.
"Oh no John, stai bene tesoro?" "Sì, ma penso di essermi bruciato un po', quindi vado a casa a cambiarmi molto velocemente" (pensando di poter finalmente tornare a casa) "Sciocchezze togliti i pantaloni prima che ti faccia una cicatrice."
"No, sto bene, devo solo cambiarmi i pantaloni, è tutto signora Anna" cercando di andarsene. «È Anna, dannazione. È Anna del cazzo. sembra che abbia appena perso qualche matto nella sua testa. "Oh sì, scusa, signora... voglio dire Anna."
Con un cambiamento di umore più veloce del suono. "Va tutto bene tesoro, assicurati solo che non accada di nuovo." Con un sorriso sul viso; ha detto "ora non te lo chiederò più, togliti i pantaloni". Con una voce severa che mi ha fatto venire i brividi lungo la schiena. Tutto quello che potevo fare allora era ascoltare senza dire nulla che l'avrebbe fatta scattare di nuovo contro di me. Sorride e si avvicina a me con nonchalance. “John, sai che non posso davvero dire se sei stato bruciato o meno con le mutande addosso. E allora, che cosa ti dice?" Senza dire una parola mi tolsi le mutande. Solo per mostrare il motivo per cui odio vivere. "Oh dio" È così ..." Ecco che arrivano le parole che odio di più. "Carino" sono rimasto scioccato, perché per la prima volta in 18 anni della mia vita; il mio pene non è stato chiamato piccolo dopo averlo visto.
Cominciò a toccarmi il petto. In un invece mi sono ricordato cosa mi hanno fatto Angela e la sua troupe.
"Oh povero bambino, avevo ragione, sei vergine". Quando lo disse; Ho fatto la seconda cosa poco virile oggi.
Mi incazzo al pensiero di quello che mi ha fatto Angela. Ero così spaventato in quel momento che non sapevo cosa fare.

"Va bene, Anna è qui per." Mentre mi teneva tra le braccia, potevo sentire le sue calde tette da 34 d contro il mio viso. “Grazie Anna” dissi mentre mi sentivo un po’ meglio. "Dimmi cosa non VA? E non farmi niente john; perché un adolescente non piangerebbe mai quando una donna come me gli offre del sesso.
Le ho raccontato cosa era successo tra Angela e me. Non so perché gliel'ho detto, ma è stato bello togliermelo dal petto.

“John, so che stai soffrendo in questo momento per quello che ti è successo. Ma tutto quello che posso dirti è che il tempo guarisce tutto. Immagino che abbia ragione, forse prima o poi lo supererò. "Grazie Anna sei stata di grande aiuto" Quando mi sono alzato e ho iniziato ad allontanarmi, mi ha afferrato la mano. "Aspetta, non mi hai lasciato finire."
'Come allora chiedo con un po' di curiosità. “Facile con un po' di T.LC Vuoi provare?”
Non sapendo in cosa stavo per entrare, ho detto di sì. 'Anna proverò di tutto per tornare alla normalità'
"Va bene, non dire che non ti avevo avvertito." Con un sorriso caloroso che potrebbe sciogliere il burro.
Mi ha portato su per le scale in camera da letto. Ora John, voglio che tu ti sdrai su quel letto laggiù.
Feci come mi aveva detto e mi sdraiai. “John Chiudi il tuo e conta fino a 10”
“1,2,3,4,5,6,7.…8.…..9” mi fermo. C'era una sensazione calda intorno al dito indice. Quando apro gli occhi trovo Anna che cavalca e si strofina sul mio dito. "Cosa stai facendo un..." Ferma le mie parole con un bacio. La sua lingua ha oltrepassato i miei denti e ha iniziato a danzare lì dentro con la mia lingua. È stato così bello che ho dimenticato che dovevo fare il lutto. "Ti è piaciuto quel bacio John?" "Wow" era tutto quello che potevo dire. "Ho intenzione di mostrare che puoi far venire le donne indipendentemente dalle dimensioni che hai."

Mi è scappata dal dito. "Hai detto che ti prendono in giro con un pompino a metà culo?" Ho annuito con un sì.
"Ok, ti ​​mostrerò cosa posso fare a un uomo con un vero colpo." esclamai al pensiero di quello che stava per fare. Mi mordicchia il collo e si fa strada fino al mio petto. Mi bacia il capezzolo destro e scende sul mio cazzo. "Wow, è così carino che potrei mangiarlo tutto." È stata l'ultima cosa che ha detto prima di mettersi in bocca il mio cazzo e le mie palle? Non sono mai stato toccato prima in questo modo, rispetto a quella ragazza, questo era a un livello completamente nuovo. Come confrontare il fuoco nel ghiaccio, non c'era paragone.

Si è messa i capelli in un pony tell senza far uscire il mio cazzo dalla sua bocca una volta. Ha iniziato a piangere.
“Anna cosa c'è che non va” Cosa potrebbe esserci che non va mi chiedevo. “Tu... (annusa)... tu... (annusa). Sono così felice che tu abbia dato a una vecchia signora I la possibilità di succhiare un cazzo che aveva un sapore così buono. L'ho tirata via dal mio cazzo e l'ho tirata su per un bacio. Poi la bacio nello stesso modo in cui lei mi ha baciato; ma questa volta metti il ​​mio dito in mezzo.
Smetto di baciarla e dico. "Non c'è niente di vecchio in te." Lei sorrise. “John senti quel liquido caldo sulle dita? Quel bacio e il modo in cui hai giocato con la mia figa mi hanno fatto sentire così bene che mi hai fatto venire.
Te l'ho detto che ci sono tanti modi per accontentare le donne. Ero felice di aver fatto venire una donna adulta. cos'altro potrebbe essere migliore di questo? Mi chiedo.

"John, voglio che tu fotti a sangue la mia piccola figa sporca." Disse Anna con uno sguardo selvaggio negli occhi. Come un puma che trova la preghiera perfetta. "Non credo che una persona possa farti venire... Mi ha attirato per un altro bacio caldo e ha detto “John, so come possiamo entrambi, stare davvero bene. Vuoi provare?" Che cos'è esattamente? Lei mi ha sussurrato all'orecchio "A.N.A.L"
Sono quasi venuto da lei che lo scriveva. "Ma per prima cosa dobbiamo renderti bello e bagnato."
Mi spinge sulla schiena e si siede proprio sopra di me. Era così bello che le pareti della sua figa sembravano un caldo guanto fatto da dio per il mio cazzo. Si è girata un po' l'anca e sono venuto subito in pochi secondi. “Oh mio Dio, il tuo latte caldo si sente così bene nella mia figa che ne voglio di più; Dammi di più." Ha iniziato a muovere i fianchi più violentemente. “Cazzo, è di questo che sto parlando. Per questo amo la vergine lì sempre così viva”. Stavo impazzendo per il modo in cui si muoveva. "Sto per venire" ho urlato. “No baby non ancora Mi ha messo la tetta destra in bocca e ha detto. “Succhiami la tetta piccola, è il mio punto debole. Voglio venire con te John.' Ho fatto come ha detto e prima che me ne rendessi conto; stava cedendo e macinando su di me.
"Oh mio dio, ecco che arriva." Lei ha urlato. Lo sentivo anch'io. “Sto venendo. Sto fottutamente cumming, oh mio dio. John pompa il tuo latte da uomo in profondità nella mia figa. Ha ordinato come è venuta.
Con due pompe dure ho fatto esplodere tutto lo sperma nelle mie palle che avevo dentro di lei più forte che potevo dentro di lei.

Sono svenuto


(E proprio quando penso che la mia vita stia cambiando, capisco questo) "John, John si sveglia ora. Hai davvero bisogno di svegliarti." (Wow, deve essere arrapata) "Cosa c'è Anna vuoi giocare di nuovo?" dissi cercando di fare il figo. "Non ora John" con un'espressione a disagio sul viso. "Il mio ragazzo è al piano di sotto." Ho appena fatto una cazzata, guardandola in faccia. "Cosa hai un fidanzato?" "Sì In un certo senso lo so, ma dove ti sposerai quindi per favore non lasciare che ti prenda." con uno sguardo triste sul suo viso. "Cazzo perché hai fatto sesso con me allora." Ho urlato. "Perché volevo mostrare la tua taglia non significa niente nel sesso." "Oh sì quanto sono grandi i tuoi ragazzi allora." (Mi pento di averlo chiesto ora) 7 pollici con un sorriso sul viso. "OK me ne andrò se mi prometti che domani mi lascerai fottiti il ​​culo come promesso." con tono severo. "Va bene, vattene prima che ti trovi." "Ann piccola, stai bene lì dentro?" ci siamo allontanati dal corridoio "Mike dammi un minuto" A bassa voce mi ha detto che dovevo andarmene adesso e spingermi fuori dalla finestra.



Mentre cadevo ho visto tutta la mia vita passare proprio davanti ai miei occhi. Non come quelli che vedi in TV. Quello che ho visto è stato più orribile. Ogni ragazza che abbia mai chiamato il mio cazzo piccolo flash attraverso i miei occhi la prima è stata mia madre.
"È così piccolo, tesoro, pensi che crescerà ancora?" quando avevo 3 anni
Dopo di lei è stata mia cugina Stacey. “Ehi, guarda che cuginetto dal lato oscuro. Nessuno saprà o noterà mai quando sei duro a scuola. Quando avevo 11 anni
L'ultimo ma non meno importante è stato Ash. "John non si preoccupa se nessuno vuole sposarti perché hai un cazzo piccolo lo farò io." Mi mancano quelle volte in cui tu giochi a casa molto; con me come mamma e lei come papà. (Non ridere, mi è stato detto che faccio una torta di fango meschina) E senza una ragione apparente ho visto il vecchio della pubblicità di Six Flags. Mi sento come se volessi ottenere qualcosa. (Ora cosa stavo facendo prima dei flashback?) Oh sì, stavo cadendo. "Aiutami, sto cadendo!"

(Boom)

"Sono morto?" Mi pizzico la faccia per assicurarmi di essere vivo. Con mia sorpresa ero atterrato nel cespuglio di rose vincitore del premio Anna. (Questo è ciò che ottiene è) sentirsi felice che io sia sopravvissuto; Ho urlato “Sono vivo! Cazzo sì! Niente può fermarmi adesso. Poi ho sentito. “C'è qualcuno nel giardino di mia moglie? Ho una pistola e di sicuro so come usarla!” Poi subito dopo ho sentito la voce di Anna che cercava di calmare quella voce. 'Mike, ti sto dicendo che deve essere di nuovo il gatto del mio vicino. Immagino che stesse cercando di proteggermi "Meow, Meow" ho detto cercando di non farmi prendere a calci in culo da un orso di 6 piedi. «Dovrei scambiare due parole con quei tuoi vicini. Questa è la 4 volta questa settimana che il gatto è entrato nel tuo giardino. disse Mike mentre rientravano in casa.

(A quel tempo non sapevo chi fosse più stupido. Io per aver fatto sesso con donne pazze o, lui per aver creduto che un gatto gioca sempre nel suo cortile

Non appena ho chiuso la porta, sono corso più veloce che potevo fuori dal suo cortile. Con solo i miei boxer blu e il calzino nero addosso mi sono imbattuto nell'ultima persona che volevo vedere. "John!" "Ashley cosa stai facendo fuori a quest'ora della notte?" “Sono appena uscito dal mio appuntamento con Paul. Aspetta, perché indossi solo i boxer? Fa caldo fuori, ecco perché aspetta, pensavo avessi detto che saresti uscito con i tuoi genitori? “Sì, sono uscito con il mio patrigno che presto diventerà. Non hai guardato la pagina del mio face book? "Oh questo è vero. Come sta? È una brava persona? Ha un buon odore? Sembra un pervertito? Non ho mai partecipato a una rissa, ma lui può essere il pugno". Ha iniziato a ridere. “È un bravo ragazzo, sì, sì, oh dio no. Perché ti comporti sempre come quel john?
“Comportati come cosa? Tutto quello che sto dicendo; Se prova a toccarti, gli prendo a calci in culo. Mi dà un pugno sulla spalla "John smettila di essere cattivo". L'accompagno al gradino della porta e lei ha detto. "Ti lascerei entrare in casa mia, ma penso che mia madre avrebbe sbagliato ideale se ti vedesse così." Mi ha baciato sulla guancia ed è entrata.

Dato che sapevo che mia madre sarebbe uscita stasera e Sara sarebbe stata in giardino con le sue amiche. Ho appena saltato la recinzione di Ash Back direttamente nelle miniere. La chiusura è stata chiara. Afferro la chiave che era sotto il vaso di fiori: e vado dritto in camera mia.

Dopo aver fatto la doccia scesi le scale per mangiare e bere qualcosa. Ho trovato un po' di pollo e riso avanzato. L'ho gettato nel microonde, mi sono seduto e ho pensato a cosa mi era successo oggi.
Qualsiasi ragazzo normale avrebbe pensato che oggi fosse il loro giorno fortunato se dovesse accadere qualcosa del genere. Tutto quello che riuscivo a pensare era se mia madre avesse scoperto cosa era successo o peggio ancora Ashley. "Ehi, qui c'è un buon profumo, cosa stai cucinando?" Era Ambra; La migliore amica di Sara con cui è cresciuta. "Come va sorellina" (vedi, eravamo tutti così vicini crescendo e siccome Amber era sempre a casa, ho iniziato a chiamarla sorellina.
Tra me e te preferirei avere Amber piuttosto che Sara ogni giorno. Amber è minuta 5'3 i suoi capelli scendono sulle spalle. Ha dei bei capelli biondi con delle ciocche rosa mescolate. Le tette vivaci della coppa C e un sorriso sostituiscono il sole.) "Stuzzicadenti, Ehi stuzzicadenti, so che il cibo ha un buon odore ma non devi sbavare."
"Che cosa! Dove sono di nuovo io' (dannazione ragazzi, questa è l'ultima volta che vi aiuto) "Sto bene, stavo solo sognando ad occhi aperti, tutto qui." Oh sì su cosa? "Scommetto che era per te" disse la mia fastidiosa sorella mentre camminava in cucina profumata di liquore. "No, non lo ero!" urlai cercando di difendermi. Si lo era." Disse mentre si avvicinava ad Amber. “Sei stato il suo primo. L'ho persino visto masturbarsi davanti alla tua foto.»
Disse biascicando. "No, non era così Amber ero solo..." (Non riuscivo a pensare a niente da dire)
"L'unico motivo per cui non ti ha mai confessato perché sapeva di essere troppo piccolo per Pl... ple... please... please you"
Senza pensarci corsi in camera mia. “Odio quella stronza. Vorrei che morisse e mi lasciasse in pace per sempre. Aw lei la sorella peggiore di sempre. Ho urlato di pura rabbia. Poi ho sentito un leggero bussare alla porta "stuzzicadenti apri la porta è Ambra!" "Andare via." “Giovanni va tutto bene. Sei la sorella giù per le scale. Quindi, per favore, puoi aprirmi la porta? O mi odi adesso? Apro la porta e noto quella camicetta rosa ambra sbottonata.
"Sapevo che ci tenevi a me, John." Disse mentre entrava. “Allora ti piaccio davvero. Come te cosa Sara. Ti masturbi davvero con me?" (Volevo uccidere mia sorella) “Sì, mi piacevi” “Mi piacevi. Quindi lasciami indovinare che ti piace la ragazza della porta accanto, vero? "Non lo so ancora, ma provo dei sentimenti per lei." Amber è arrivata e si è avvicinata a me; spingendomi sul letto. "John è una risposta sì o no" "um forse"
"Va bene, vediamo quanto la ami davvero."
Si è seduta di nuovo sulla sedia del mio computer. Allargò la gamba perché aperta. Potevo vedere le sue mutandine rosse che erano nascoste sotto la gonna solo pochi minuti fa. “Giovanni cosa stai guardando?” "Niente" "oh davvero"
Poi ha infilato la mano tra le sue gambe e ha iniziato a gemere. "John visto che ti masturbi sempre con me, io mi masturbo con te." Disse mentre si strofinava la figa. Ho sentito uno straccio nei miei pantaloni.
"John, sto giocando con la mia figa calda e calda di fronte a te." gemendo ancora più forte. Si lecca la mano e inizia a giocare con il suo seno. “Oh dio cosa darei per un bel cazzo caldo dentro di me in questo momento John, ma tu hai una ragazza che ti piace. Quindi immagino che giocherò con me stesso. Mi guarda e le prende la mano che giocava con la sua figa e se la infila in bocca. Gemendo più forte “Oh bene il mio succo di figa è così buono, John è così buono. Scommetto che avrebbe un sapore migliore; con un po' di latte maschile. Cosa pensi?" (Questa è una scopata con John Day? Prima c'erano quei gorilla, poi un puma. Ora mi lecco le labbra "Amber non ce la faccio più, per favore lascia che ti scopi." "Pensavo che non me lo avresti mai chiesto. ' disse Amber mentre tendeva le braccia.

Mi sono tirato giù i pantaloni, pensando che stavo per far saltare un carico. Mi ferma e dice "Baby, ho bisogno che tu mi faccia un favore?" "Che cos'è?" Chiedendosi cosa potrebbe essere. "Voglio che tu mi mangi la figa." (Ripensandoci, l'unica fica che ho mai visto è stata Angela. E questo è stato dannatamente brutto.) Stavo per dire di no. Poi ha detto: "Se fai qualcosa per me, dovrò restituire il favore". mentre si lecca le labbra.
Come ogni uomo che cosa ha fatto, sono andato giù. Anche se non emetto, ma mi sono ricordato quello che Angela mi ha fatto fare a lei e l'ho fatto ad Amber. "Oh dio, è una bella sensazione John." geme. Poi ho iniziato a baciarle la clitoride come Anna mi ha insegnato a baciare. "Oh mio Dio, oh mio Dio, oh mio fottuto Dio, John non fermarti, sto per venire." urlò dall'alto dei suoi desideri. Mi afferra la testa e se la infila nella sua figa “Dannazione, continua così. Questo è troppo bello. Fanculo! Ecco che arriva. Sto Cumming John. Sto fottutamente Cumming!
Senza dire nulla la mia bocca è stata accolta con il suo succo di signora. Cominciò a tremare e tremare un po'.
“Maledetto Giovanni! Pensavo che Sara avesse detto che eri vergine, ma immagino di no. (Beh ero vergine fino a poche ore fa) “Non lo sono! dissi dopo che finalmente mi lasciò andare la testa. "Immagino di sì con abilità linguistiche del genere."
"Um Amber, ti ho fatto venire, quindi cosa hai intenzione di fare per me?" "Oh sì, l'avevo dimenticato." Mi è stato detto di indossare una piega cieca e di sdraiarmi sul letto nudo. L'ho fatto e in pochi secondi ho sentito qualcuno sopra di me. “Tesoro, scommetto che ci sentiremmo bene entrambi se provassimo l'anale. Vuoi provarlo John?
"Cazzo sì" ho urlato. "Ok allora piccola" Poi ho sentito una bocca sul mio cazzo e l'ho riconosciuto subito come un pompino. Poi ho emesso un gemito "Sei così carino fratellino" ho appena sentito la voce di mia sorella. "Amber cosa sta succedendo?" Ho detto confuso "ti avevo detto che avevo un piano per te piccola", dopo che lei l'ha detto. Ho sentito un muro caldo e stretto intorno al mio cazzo. "Togliti la benda". Ho sentito Ambra dire. “ "Oh mio dio Sarah!"

Storie simili

La vita di lex parte 1_ (3)

Mi ero quasi abituato alle entrate non annunciate di Lex nella mia stanza. Le avevo chiesto di smetterla di irrompere nuda, quindi ora di solito erano coinvolti mutandine e reggiseno o un asciugamano se si fosse appena fatta la doccia. Esci? sbottò lei invece di un saluto. Indossava pantaloncini del pigiama extra corti e una canotta. Dall'esperienza passata sapevo che probabilmente non aveva le mutandine sotto. I suoi seni, trattenuti a malapena dalla maglietta attillata, rendevano più che evidente che non indossava un reggiseno. Ciao Lex, come stai? Ho pensato che forse potevo evitare la domanda. Sto benissimo, tu sei fantastico...

2.1K I più visti

Likes 0

Le avventure di Jessica 4!

Le avventure di Jessica 4 Note dell'autore: Ehi gente, questa è la mia quarta storia della serie e non vedo l'ora di ricevere un feedback. Adoro scrivere queste storie, ma sono molto impegnato ora, quindi potrebbe passare un po' di tempo tra le storie. Amo tutti i miei fan e odio i miei non fan, lol, beh, non ti odio davvero, mi chiedo solo perché non ti piacciono le mie storie. Ci sarà incesto in questa storia, e se odi l'incesto, non leggerlo. Questa è la quarta avventura di Jessica nella serie e, in futuro, fai attenzione a un ospite speciale...

2.2K I più visti

Likes 3

Le tette si fanno bang bang

Ancora una volta vi porto la copia scritta di un'avventura interrazziale più recente. Proprio come prima, adoro ricevere posta da tutti voi e se non ricevete una risposta da me la prima volta, diavolo, scrivetemi di nuovo. Un piccolo retroscena per questa storia: è successo una notte l'estate scorsa. Stavo tornando a casa da un club (mio marito è stato via per la settimana - allenamento). A circa ¼ della strada di casa, la mia macchina ha iniziato a fare i capricci e alla fine ha ceduto. Usando il mio cellulare e una rubrica di una stazione di servizio vicina, ho...

2.2K I più visti

Likes 0

Fuga alle terme

Introduzione: Mia moglie Lucy vende apparecchiature per ufficio di fascia alta per una grande società nazionale. Questo è il suo quarto anno di successo nelle vendite sul campo. Lucy è stata nominata VENDITORE DELL'ANNO negli ultimi tre anni. Mi chiamo Jim 42 anni e il nome di mia moglie Lucy 40 anni. Siamo sposati da 15 anni. Siamo tanto innamorati ora come lo eravamo il giorno in cui ci siamo sposati. Lucy è una donna straordinariamente bella e lo sa. Ama il sesso e ama stuzzicarmi e darmi piacere. È così disinibita che non mi ha mai negato nessuno dei miei...

2.3K I più visti

Likes 0

Un weekend non così noioso

Solo per Holly! :-P Era proprio come tutti gli altri venerdì che erano passati quest'anno. La scuola durava 48 ore e iniziava la ripetizione che era diventata il suo fine settimana. La maggior parte delle persone vedeva il proprio fine settimana come un momento per uscire e divertirsi, Naomi invece li considerava troppo lunghi e noiosi. Non aveva molti amici in questa nuova città e non guidava, quindi non poteva scappare in spiaggia. I fine settimana non avevano nulla in serbo per lei. Naomi ha riflettuto su cosa avrebbe potuto fare per intrattenersi questo fine settimana mentre apriva la porta, buttava...

2K I più visti

Likes 0

Vicini cattivi_(1)

Mi sono svegliato la mattina dopo con il luminoso sole mattutino di luglio che entrava dalla finestra. con un sorriso stampato in faccia ma ho ancora un leggero senso di colpa nello stomaco dalla sera prima. Mi sono girato per controllare l'ora e ho notato che Tony stava ancora dormendo. Erano le 8.50 di mattina. Mi alzai dal letto e mi tuffai subito nella doccia. Una volta fuori, con un asciugamano addosso, scesi le scale per farmi una tazza di caffè. In piedi in cucina, caffè in mano quando Andy stava tornando da una delle sue corse mattutine. Si era tolto...

2K I più visti

Likes 0

Uno stile di vita oscillante, capitolo 3

Dato che ora operavo da single, ho deciso di rispondere ad alcuni annunci in una rivista di scambisti. Ho provato a cercare le coppie che volevano qualcosa di insolito, e ho detto in ogni risposta che ero disposto a provare qualcosa che non fosse pericoloso o doloroso. Nessuno degli annunci a cui ho risposto aveva menzionato il sesso bisessuale, ma ho pensato che qualsiasi ragazzo che cercava di condividere sua moglie con un altro ragazzo probabilmente stava segretamente pensando di provarlo. Si è scoperto che ero praticamente sui soldi. Ho ricevuto una risposta positiva da più della metà delle mie lettere...

2.3K I più visti

Likes 0

La Vergine violata di Ward Fulton Capitolo 1

Non mio... Capitolo 1 Il centro commerciale era affollato di studenti, tutti desiderosi di approfittare del il sole e la dolce brezza primaverile che soffiava dolcemente dal fiume. Ogni panchina era occupata, e anche gli ampi bordi di cemento che orlate le aiuole erano stipate di adolescenti chiacchieroni, i loro gli spiriti sollevati dall'ultima partenza dell'inverno e dalla vista di migliaia di narcisi che annunciavano l'avvicinarsi della stagione. L'orologio dell'Old Main segnava le undici e mezzo e Suzanne alzò lo sguardo... con impazienza mentre si faceva strada tra la folla. Yvonne aveva detto 1115. Dov'era? Nervosamente, Suzanne si voltò e urtò...

2K I più visti

Likes 0

Moglie violentata in Sudafrica

Mia moglie Elaine ed io abbiamo fatto una vacanza in Sudafrica l'anno scorso e abbiamo deciso di provare a vedere quanto più possibile del paese. Abbiamo volato a Johannesburg e abbiamo trascorso un paio di giorni a guardarci intorno. Abbiamo ricevuto molti avvertimenti sui pericoli della città, capitale mondiale degli omicidi, e abbiamo preso taxi ovunque. Le township sono state un vero shock culturale ma con una guida e stando nei trasporti, non abbiamo avuto problemi. Abbiamo viaggiato a Port Elizabeth e abbiamo affittato un bungalow, era bellissimo. Ci siamo rilassati e probabilmente eravamo meno consapevoli di ciò che ci circondava...

3.5K I più visti

Likes 0

La scommessa_(6)

Molti anni fa, ero completamente innamorata del mio migliore amico Jim. In realtà, sono stato il primo amico di sua moglie, ma sapevo che non erano felici. Mi diceva sempre che era una macchina del sesso, che lo voleva sempre e con posizioni folli. Ogni volta che mi trovavo tra fidanzati, mi chiedevo come sarebbe stato il cazzo di Jim nella mia figa. Non ho mai agito per lealtà verso sua moglie. Sapevo che tradiva molto e a volte pensavo che fosse con le sue benedizioni. Un giorno mi chiamò per dirmi che finalmente lo aveva lasciato. È andata a Parigi...

1.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.