Nuove avventure di Harry Potter: Capitolo 7 - parte 1 di 2 - La guarigione di Harry

647Report
Nuove avventure di Harry Potter: Capitolo 7 - parte 1 di 2 - La guarigione di Harry

Questa storia non riflette gli atteggiamenti o i personaggi della serie Harry Potter, né ha alcuna affiliazione con l'autore.

Capitolo 7 parte 1
Hermione iniziò a scuotere Harry mentre cercava di svegliarlo dalla sua stanchezza.
'Che cosa? No, non può essere Ron,” disse Hermione istericamente mentre stringeva vigorosamente il braccio di Harry.
«È stato Ron» rispose Harry, mentre con un gemito si sedette sulla spiaggia e sentì i granelli di sabbia cadere dai suoi capelli.
«Devi esserti sbagliato, Harry» disse Hermione tremante, con gli occhi spalancati in uno shock maniacale.
«È stato Ron» ripeté debolmente Harry.
'Ma..,'
«Hermione» disse Harry con più forza, interrompendo Hermione a metà frase, «è stato Ron.»
«Harry Potter, signore» disse una voce debole alle spalle di Harry. Sia Harry che Hermione si voltarono al suono del nome di Harry; entrambi per un attimo accecati dal Sole calante. Dobby era in piedi, vacillante, curvo a pochi metri da loro, una lama d'argento lucente che sporgeva dal suo petto mentre un liquido rosso intenso cominciava a inzuppargli il maglione di lana.

‘Dobby!’ gridò Harry mentre correva e prendeva l’elfo domestico tra le braccia, ‘Dobby… p-per favore stai bene, per favore non morire! Qualcuno mi aiuti!” urlò Harry tra lacrime spesse verso il cottage che si ergeva sopra di loro su una piccola collina sabbiosa. Harry prese la piccola mano di Dobby nella sua mentre sentiva il respiro del suo vecchio amico diventare più tremante e superficiale.
‘Io….ti amo Harry….Potter’, disse dolcemente Dobby. All'improvviso, con un ultimo respiro rauco, gli occhi di Dobby si velarono e Harry sentì la sua mano indebolirsi nella sua. Dobby l'elfo domestico era morto.

*

Dopo aver passato il resto della giornata a seppellire lui stesso Dobby e poi a organizzare una cerimonia di trasloco, Harry si era chiuso lontano dagli altri in una delle camere da letto libere di Bill e Fleur. La combinazione della morte di Dobby, della testimonianza dello stupro di Hermione, del fatto che lui stesso fosse stato scopato da Draco e poi della scoperta che Ron era l'Uomo incappucciato aveva mandato Harry in depressione. Harry sussultò dal dolore mentre si spostava in una posizione più comoda sul letto. Il sedere gli faceva ancora leggermente male per il punto in cui Draco lo aveva sculacciato e scopato solo poche ore prima. Harry provava ancora un grande senso di vergogna sapendo che il cazzo di Draco era dentro di lui, e che da qualche parte, il suo sperma giaceva ancora nel suo corpo. All'improvviso, un forte bussare alla sua porta riportò Harry alla realtà.

‘Harry….Harry, sono Ginny. Per favore, fammi entrare, ho bisogno di parlarti." Con riluttanza, Harry si lasciò cadere dal letto e aprì la porta per far entrare Ginny. Non appena aprì la porta, Harry si sentì mancare il fiato quando Ginny la avvolse tra le braccia. attorno a lui in un abbraccio stretto.
‘O Harry,’ disse Ginny mentre seppelliva il viso nel petto di Harry, ‘mi sei mancato così tanto.’ Harry si sentì rilassare all’istante mentre inspirava il dolce profumo floreale di Ginny. Posò le mani sulla sua schiena morbida, sentendo i suoi lunghi e fluenti capelli rossi tra le dita. Harry sapeva che non c'era bisogno di dire parole mentre loro due stavano lì, stretti in uno stretto abbraccio amorevole. Alla fine, dopo quella che sembrò un'eternità, i due si separarono e andarono a sedersi sul letto.

"Harry," disse Ginny gentilmente mentre gli prendeva la mano e lo guardava dritto negli occhi, "mi dispiace così tanto per quello che è successo a te e Hermione." Harry aprì la bocca per parlare ma poi abbassò la testa, incapace di farlo. pure. All'improvviso, Harry sentì le dita calde di Ginny sul suo mento mentre lei gli sollevava delicatamente la testa.
"Tu e Hermione siete stati così coraggiosi, Harry," disse Ginny, fissando gli occhi verdi scintillanti di Harry, "mi hai salvato da quell'orribile posto, e per questo ti amerò sempre." Harry sorrise debolmente quando sentì Ginny stringergli forte la mano.
‘Non ti hanno fatto male, vero?’ chiese Harry tirando su col naso.
«No, per qualche motivo l'Uomo incappucciato si è assicurato che nessuno lo facesse. Penso che stessero progettando di usarmi per attirarti lì e cercare di salvarmi,’ rispose Ginny. Harry guardò i grandi occhi castani di Ginny e sapeva che non poteva dirle chi fosse l'Uomo incappucciato. Ron, che era come un fratello per lui....responsabile di centinaia, forse anche migliaia di morti di maghi, streghe e babbani.

‘Allora è un sollievo’, sospirò Harry in risposta.
‘Sai cosa mi ha fatto andare avanti mentre ero rinchiusa?’ disse Ginny tranquillamente, ‘era il pensiero di te, Harry. Ogni notte, pensavo a te e pregavo che tu venissi a salvarmi... che sconfiggessi Tu Sai Chi... e che potessimo vivere felici e contenti. Ti amo Harry Potter... ti ho sempre amato, e sempre lo farò.' All'improvviso, Harry scoppiò in un attacco di lacrime mentre seppelliva il viso nella spalla di Ginny per conforto. Ginny cullò Harry come un bambino tra le sue braccia mentre lui continuava a piangere e ululare contro la sua spalla.
'Io... non posso farlo, Ginny,' gemette Harry mentre le lacrime continuavano a rigargli le guance rosse, "tutti si aspettano che io lo sconfigga... ma non posso farlo." -Non posso Ginny, non posso! Non sono abbastanza potente... non sono abbastanza forte.'
"Harry," disse Ginny dolcemente mentre gli metteva le mani sulle guance e gli asciugava le lacrime, "lo farai. Silente credeva in te. I tuoi amici credono in te... e io credo in te, Harry,' disse Ginny dandogli un bacio sulla sommità della testa. Lentamente, i due si abbassarono sul letto, Harry appoggiò la testa sul petto di Ginny mentre lei continuava ad accarezzargli i capelli con affetto. Dopo quella che sembrò un'eternità, Harry finalmente si calmò mentre posava una mano sulla pancia di Ginny.

«Mi dispiace per quello che è successo, Ginny. Dovrei essere io a prendermi cura di te» disse Harry vergognosamente.
‘Non hai nulla di cui dispiacerti per Harry,’ rispose Ginny con sensibilità, ‘anche alle persone migliori è permesso avere momenti di debolezza.’ Harry diede una stretta affettuosa alla pancia tonica di Ginny in risposta. Alla fine, con il passare della notte, i due si addormentarono insieme, Harry usando il petto di Ginny come cuscino mentre la sua mano riposava dolcemente tra i suoi capelli.

Il grido di un gallo fuori li svegliò entrambi dal loro piacevole sonno.
‘Buon giorno’ disse Harry asciugandosi il sonno dagli occhi e poi diede a Ginny un bacio prolungato sulle labbra.
‘Hmm buongiorno,’ gemette Ginny in una risposta assonnata, ‘come ti senti oggi?’
‘Molto meglio ora che sono con te’ disse Harry appoggiando di nuovo la testa sul suo petto. Rimasero per un po' in silenzio mentre la luce del sole cominciava a filtrare dalla finestra.
‘Andiamo Harry,’ disse Ginny all’improvviso mentre sollevava la testa di Harry dal petto, ‘daiamo una ripulita. Andiamo a farci una doccia.’ Harry lasciò che Ginny gli prendesse la mano mentre lo conduceva nel bagno privato, assicurandosi di chiudere a chiave la porta dietro di loro quando entrarono.

Proprio come il resto del cottage di Bill e Fleur, il bagno era una bellissima stanza. La stanza in sé era molto spaziosa e di forma circolare. Le pareti erano dipinte di un colore azzurro e immagini di creature marine esotiche e sirene adornavano le pareti. Una grande finestra circolare di vetro dominava un lato del muro, consentendo a lunghe strisce di luce solare di entrare nella stanza. Nell'angolo della stanza, c'era una vasta vasca che somigliava al guscio di una tartaruga gigante magica capovolta, circondata da gemme luminose di rosso, verde e oro. Nell'altro angolo della stanza c'era uno stretto tubo di vetro circolare che Harry pensò fosse la doccia. Harry sentì il morbido tappeto tra le dita dei piedi mentre andava a sedersi sul bordo del grande guscio di tartaruga. Harry guardò Ginny girarsi verso di lui con uno sguardo amorevole sul viso.

Lentamente, raggiunse l'orlo del top rosso e se lo infilò sopra la testa, rivelando a Harry la sua pancia bianco perla e il reggiseno blu senza spalline. Le sue dita poi andarono al bottone dorato che teneva addosso i suoi pantaloncini di jeans. Con un piccolo schiocco, si aprirono mentre il suono di Ginny che li apriva rompeva il silenzio. Con qualche movimento dei fianchi, i pantaloncini di jeans scesero gradualmente lungo le sue gambe lunghe, pallide e atletiche finché non le scostò con un piede. Ginny poi avvolse i bordi delle sue mutandine blu attorno ai suoi pollici mentre li tirava e li abbassava su entrambi i lati, facendoli sollevare in modo provocatorio. Voltò le spalle a Harry e si chinò mentre abbassava le mutandine, in modo che Harry potesse vedere bene il suo sedere e la sua figa. Harry inspirò leggermente quando vide il suo sedere pallido e sinuoso e la sua bellissima figa rosa per la prima volta in quasi un anno.

Dopo aver permesso ad Harry di dare una buona occhiata al suo culo e alla sua figa, si alzò velocemente e si avvicinò a Harry, lasciando che i suoi fianchi oscillassero ad ogni passo. Allungò le mani verso Harry e lo tirò in posizione eretta. Guardando profondamente nei bellissimi occhi verdi di Harry, allungò una mano dietro la schiena e slacciò abilmente il reggiseno, lasciandolo cadere a terra. Ginny guardò Harry rivolgerle un sorriso amorevole mentre guardava i suoi seni perfettamente rotondi di taglia C con areole e capezzoli rosso rosato. Harry prese Ginny tra le braccia e cominciò ad abbracciarla forte mentre sentiva le sue mani sollevargli la maglietta sopra la testa. Harry si staccò dall'abbraccio quando sentì Ginny posargli dolcemente la mano sul petto. Ginny lasciò che le sue dita viaggiassero lungo il centro del corpo di Harry, facendolo tremare di piacere finché non raggiunsero la cintura.
Prendendosi il suo tempo, Ginny iniziò a slacciare la cintura di Harry e, una volta slacciata, portò le mani intorno alla parte superiore del sedere per abbassargli boxer e pantaloni. All'improvviso, Ginny sentì Harry sussultare nervosamente quando le sue mani gli toccarono il sedere, facendola alzare lo sguardo.

"Mi dispiace Harry," disse Ginny togliendo le mani dal sedere di Harry.
‘No’ disse Harry gentilmente mentre afferrava le mani di Ginny e le metteva di nuovo sul suo sedere, ‘va bene’. Ginny sorrise a Harry mentre gli dava un bacio appassionato sulle sue labbra morbide e carnose. Mentre si baciavano, Ginny abbassò i pantaloni e i boxer di Harry, così che ora rimasero entrambi nudi insieme.
‘Vieni’, disse Ginny con un ultimo bacio mentre gli prendeva la mano, ‘facciamo una doccia’. Harry lasciò che Ginny guidasse la strada verso l’enorme tubo di vetro circolare mentre apriva la porta con la maniglia dorata. Harry diede una stretta decisa al sedere color pesca di Ginny mentre entrambi entravano nel tubo.

‘Bello’ disse Harry all’improvviso stupito mentre si guardava intorno con ammirazione. Lo stretto tubo si era improvvisamente espanso fino a raggiungere le dimensioni di un ampio soggiorno. Una piccola sporgenza di legno per sedersi correva attorno al bordo delle pareti del tubo di vetro e un centinaio di soffioni diversi pendevano in alto sopra di loro.
‘È un incantesimo da dottore,’ disse Ginny in risposta alla faccia stupita di Harry, ‘rende le cose più grandi all’interno.’ Ginny si avvicinò con nonchalance a un pannello laterale che era coperto di bottoni rossi e cominciò a premerne alcuni. All'improvviso, calde bolle rosa e blu piovvero su di loro mentre Ginny si avvicinava a Harry e gli avvolgeva delicatamente le braccia attorno alla parte bassa della schiena. Harry amava la sensazione dell'acqua e delle bolle sulla sua pelle mentre lui e Ginny cominciavano a baciarsi ancora una volta. L'acqua non cadeva pesantemente su di loro, ma piuttosto si posava dolcemente sulla loro pelle come una nebbia umida. Harry aprì di più la bocca mentre lasciava che la sua lingua entrasse nella piccola e calda bocca di Ginny. Le loro lingue si unirono e iniziarono a strofinarsi e leccarsi lentamente mentre le loro labbra rimanevano incollate insieme in un bacio amorevole.

"Mi sei mancato così tanto, Harry," gemette Ginny mentre cominciava a baciare e mordere con desiderio il collo di Harry.
"Mi sei mancato anche tu, Gin," rispose Harry mentre guardava Ginny che stava lentamente lasciando cadere i suoi baci lungo il corpo di Harry. Il corpo di Ginny ormai era ricoperto da una leggera rugiada, che faceva brillare la sua pelle meravigliosamente pallida. Harry guardò il seno di Ginny e abbassò leggermente le ginocchia per dargli una breve stretta, amando la sensazione delle sue protuberanze leggermente bagnate ed elastiche. Ginny iniziò a baciare famelicamente lo stomaco di Harry mentre cadeva in ginocchio. Harry prese tra le mani i suoi lunghi capelli rossi fiammeggianti mentre sentiva le sue dita delicate avvolgere il suo morbido cazzo.
‘Ahhhh’ gemette dolcemente Harry mentre chiudeva gli occhi e lasciava ricadere la testa all’indietro in modo che il suo viso fosse coperto da una nebbia calda. Ginny iniziò a lavorare sul cazzo di Harry con due mani; uno gli tirava dolcemente l'asta mentre l'altro prendeva a coppa il suo sacco di palle e cominciava a massaggiarlo. Ginny tirò indietro il cazzo di Harry in modo che la sua testa bulbosa si liberasse dal prepuzio stretto. Ginny prese amorevolmente in bocca il cazzo indurito di Harry e cominciò a succhiarlo con gratitudine. Harry abbassò lo sguardo e vide i capelli di Ginny iniziare a muoversi su e giù lungo il suo cazzo ormai duro da 7 pollici.

"Ahhh sai quanto mi piace Gin," gemette Harry mentre Ginny continuava a succhiargli il cazzo. Ginny guardò Harry e fece l'occhiolino sfacciato mentre metteva le mani sul sedere di Harry. Ginny strinse e affondò la punta delle dita nel sedere carnoso di Harry mentre Harry cominciava a gemere leggermente di piacere. Ginny iniziò a inghiottire sempre più il cazzo di Harry mentre succhiava lentamente l'asta di Harry, le sue labbra premute saldamente contro il suo cazzo. Ginny avvolse una mano attorno alla base del cazzo di Harry mentre stringeva forte la lingua e le labbra contro il cazzo di Harry. Ginny lasciò che la sua lingua calda circondasse lentamente la testa di Harry e l'asta nella sua bocca, ricoprendola con la sua saliva. Con uno schiocco, Ginny si tolse improvvisamente il cazzo di Harry dalla bocca. Harry sorrise quando la vide sollevare il suo cazzo così da potergli mordicchiare il sacco delle palle.

Ginny cominciò a leccare e a lambire le palle di Harry, coprendole lentamente con la sua piacevole saliva. Ginny poi prese leggermente il sacco delle palle di Harry tra i denti mentre cominciò a tirarlo scherzosamente, allungando le palle di Harry e rendendole leggermente più grandi. Una volta che Ginny si fu divertita con le palle di Harry, iniziò a succhiare il cazzo di Harry ancora una volta, questa volta succhiandolo ad un ritmo più veloce.

‘Mmmpf........mmmmpf,’ Harry sentì Ginny gemere mentre la sentiva strofinare e succhiare il suo cazzo. Harry emise un sussulto di piacere quando all'improvviso la sentì prendere tutto il suo cazzo nella sua bocca calda. Ginny sentì il naso solleticarlo leggermente, mentre sbatteva il naso contro la leggera massa di peli pubici che Harry teneva sotto controllo sopra il suo cazzo. Ginny lottò contro l'impulso di respirare mentre la sua lingua lavorava furiosamente attorno al cazzo di Harry nella sua bocca, cercando di dare a Harry quanto più piacere possibile. All'improvviso, Ginny si liberò dal cazzo di Harry con un grande respiro, mentre strofinava la saliva che pendeva sul suo cazzo come ghiaccioli. Harry sorrise mentre aiutava Ginny ad alzarsi e cominciò a baciarla appassionatamente ancora una volta. Con un movimento rapido, Harry prese Ginny nell'ascensore dei vigili del fuoco, facendola ridacchiare mentre si avvicinava alla sporgenza di legno che circondava il bordo del tubo. Harry diede una sculacciata giocosa al sedere di Ginny mentre la metteva sulla panca e si inginocchiava davanti a lei. Harry succhiò a lungo ciascuna delle sue tette, ricoprendole i capezzoli con la sua saliva prima di abbassare il viso sulla sua figa.

Harry le allungò delicatamente le lunghe gambe mentre guardava la sua figa. Una sottile striscia di capelli rossi pendeva sopra il suo ingresso mentre lui scostava le piccole labbra della figa di Ginny, rivelando il suo splendido ingresso rosa. Immediatamente, Harry abbassò la bocca e cominciò a succhiarle con lussuria tutta la figa.
‘Ooo Harry,’ gemette Ginny mentre avvolgeva le sue gambe atletiche attorno alla testa di Harry. Harry iniziò a leccare l'interno delle labbra della sua figa mentre sentiva Ginny mettergli le mani tra i capelli. Harry iniziò a circondare con le dita il clitoride di Ginny mentre continuava a baciarle e leccarle le labbra della figa. Harry poteva sentire Ginny iniziare a gemere di apprezzamento mentre Harry faceva scivolare un dito in profondità nella figa di Ginny.
‘Ahhhhhh,’ gemette Ginny ad alta voce mentre Harry cominciò a strofinare il dito lungo l’interno delle calde pareti della figa di Ginny. Mentre lo faceva, Harry lasciò che la sua lingua iniziasse a succhiarle il clitoride, mentre lasciava che la sua saliva calda le ricoprisse il clitoride. Harry sentì Ginny stringergli le gambe intorno alla testa mentre cominciava a strofinare i fianchi contro il viso di Harry, che a sua volta cominciò a leccare più velocemente attorno al clitoride di Ginny.

‘Ahhhhh........mmmm Harry,’ gemette Ginny in modo seducente mentre sentiva un fiotto dei suoi caldi succhi vaginali ricoprirgli il dito nella figa. Harry si tolse velocemente il dito e lo leccò, assaporando il dolce sapore dei suoi succhi sulla lingua. Harry continuò a succhiare il clitoride rosa di Ginny mentre faceva scivolare due dita nella sua figa. Per qualche altro minuto, Harry continuò in questo modo finché Ginny non lo fece alzare in piedi.
"Ti voglio in me adesso, Harry," implorò Ginny mentre dava a Harry un altro bacio pieno di lussuria. Harry sorrise mentre girava Ginny e la metteva tra sé e la porta a vetri. Harry sentì Ginny sporgere leggermente il sedere mentre lui gli afferrava l'uccello e piegava le ginocchia, pronto a spingere verso l'alto. Harry trovò immediatamente l'entrata stretta di Ginny mentre spingeva verso l'alto, in profondità nella figa di Ginny.

‘Ahhhhhh’ gemettero entrambi, mentre Ginny sentiva il respiro caldo di Harry sul suo collo. Harry si allungò e prese a coppa le sue tette sode tra le mani mentre cominciava a spingere lentamente dentro e fuori la sua figa stretta. Harry strofinò i capezzoli di Ginny tra l'indice e il pollice, facendoli erigere prima di iniziare ad afferrare con lussuria grandi manciate dei suoi seni elastici. Ginny inarcò la schiena verso Harry, facendo sì che i suoi seni si allungassero mentre Harry continuava a giocare con loro. Ben presto, Harry prese un ritmo costante mentre il suono dei loro gemiti e dei fianchi di Harry che sbattevano contro il suo sedere sinuoso ruppe il silenzio. Harry poteva sentire la figa bagnata di Ginny stringersi forte attorno al suo cazzo mentre continuava a pomparlo profondamente dentro di lei.
"Ahhh sì, la tua figa è così bella Gin," gemette Harry mentre le metteva le mani sui fianchi. Il cazzo di Harry scivolava dentro e fuori dalla figa di Ginny con facilità mentre sentiva i suoi succhi caldi ricoprire il suo giovane cazzo. Il respiro di Harry cominciò ad ansimare affrettatamente mentre accelerava il ritmo, così da cavalcare Ginny forte e profondo.

"Ooo sì, Harry, più forte... più forte," gemette Ginny sentendo il cazzo di Harry riempirle la figa. Harry gemette mentre cominciava a spingere sempre più forte, sentendo le sue palle iniziare a schiaffeggiare la figa di Ginny. Ginny sorrise mentre si sentiva attraversare un secondo orgasmo, i suoi succhi ricoprivano ancora di più il cazzo di Harry. All'improvviso, Harry si tirò fuori da lei e si sedette sulla panca di legno mentre Ginny si metteva a cavalcioni sui suoi fianchi.

"Lascia che sia io a prendere il controllo di Harry," fece le fusa Ginny mentre gli dava un bacio prolungato. Ginny mise ancora una volta il cazzo di Harry nella sua figa mentre avvolgeva le braccia attorno al collo di Harry per sostenerlo. Harry posò le mani sul sedere sinuoso e pallido di Ginny, mentre lei cominciava a spingere lentamente, ma con forza nel cazzo di Harry. Ginny ridacchiò ed emise un gemito mentre guardava Harry gemere di piacere per la sua spinta profonda. Le sue labbra erano ad appena un millimetro dalle sue mentre guardava gli occhi di Harry spalancarsi per la gratificazione. Mentre Ginny spingeva profondamente, portò la mano sul pannello laterale, premendo accidentalmente altri pulsanti. All'improvviso, l'acqua calda e schiumosa cominciò a sgorgare su di loro, inzuppando i loro corpi mentre entrambi ridevano. Il suono dell'acqua che scorre riempì i timpani di Harry mentre Ginny ridacchiava e all'improvviso iniziava ad accelerare il passo. All'improvviso, Harry sentì il corpo di Ginny staccarsi da lui mentre giaceva orizzontalmente sul suo cazzo. Harry poteva vedere i suoi muscoli addominali tendersi per lo sforzo di rimanere in quella posizione mentre Harry cominciava a grugnire e gemere in segno di apprezzamento.

‘Ahhh sì, Gin,’ gemette Harry con lussuria mentre Ginny cominciò a dimenarsi, mandando schiuma e acqua dappertutto. Harry lottò per tenere le mani sui suoi fianchi mentre guardava le tette vivace di Ginny iniziare ad agitarsi. In un impeto di passione, Harry afferrò Ginny per la sua vita snella e schizzò sul pavimento bagnato mentre le atterrava sopra.

"Fottimi forte, Harry," implorò Ginny mentre teneva Harry vicino a sé. Tenne la testa di Harry contro il suo seno mentre osservava il sedere di Harry alzarsi e abbassarsi rapidamente mentre cominciava a colpirla.
"Mmmpf... sì," Ginny sentì Harry gemere mentre cominciava a succhiare e leccarle in modo animalesco le sue tette rimbalzanti. La figa di Ginny ormai era fradicia e Harry stava facendo scivolare facilmente il suo intero cazzo da 7 pollici dentro di lei. Harry poteva sentire all'improvviso la straordinaria sensazione di costrizione della sua figa attorno al suo cazzo; sentì una sensazione di bruciore attraversargli il corpo.
‘Ahhhh Gin!’ gridò Harry mentre si scostava i capelli fradici dagli occhi e cominciava a martellarle la figa con una passione frenetica.
‘Cum dentro di me Harry,’ gemette Ginny mentre metteva le mani sul sedere di Harry, costringendolo più profondamente dentro di lei. All'improvviso, con una stretta extra forte con le pareti della sua figa attorno al cazzo di Harry, sentì il suo cazzo entrare in un glorioso orgasmo.

‘Ahhhhh Ginny........ahhhhhh.......ooo Ginny,’ gemette Harry mentre nascondeva il viso nella sua spalla e metteva le mani tra i suoi capelli rossi bagnati. Harry ha immerso le palle del suo cazzo in profondità in Ginny mentre sentiva una grande quantità del suo sperma giovanile esplodere nella sua figa stretta. Harry continuò a gemere mentre sentiva la sua figa stringersi ancora più forte attorno al suo cazzo, come se lo stesse mungendo da ogni succo di sperma che aveva. Una serie dopo l'altra di sperma continuò a schizzare profondamente in Ginny finché, alla fine, il corpo teso di Harry cadde mollemente su di lei. L'acqua calda e rilassante continuava a cadere sugli adolescenti nudi mentre Harry si sdraiava sopra Ginny mentre il loro ansimare si calmava.
Alla fine, Harry usò i pugni per sollevarsi dal corpo atletico di Ginny in modo da poterla guardare negli occhi.

"Ti amo, Ginny Weasley," disse Harry guardandola amorevolmente negli occhi. Ginny fece un ampio sorriso mentre lo guardava e lo baciava appassionatamente sulle labbra.
"Ti amo anch'io, Harry Potter", rispose. Dopo altri baci, Harry sollevò Ginny e la portò fuori dalla doccia ormai piena di vapore. Dopo aver trovato dei soffici asciugamani bianchi, entrambi iniziarono ad asciugarsi a vicenda finché non furono di nuovo completamente asciutti. Una volta rivestiti entrambi con abiti puliti, scesero a fare colazione.

Harry e Ginny entrarono in cucina e trovarono Fleur, Bill e Hermione già seduti a fare colazione.
"Buongiorno a voi due," disse Bill mentre andava al bollitore per preparare un po' di caffè, "come vi sentite stamattina?"
‘Molto meglio’ rispose Harry strizzando l’occhio a Ginny che ricambiò il sorriso mentre si sedevano attorno al tavolo. Dopo aver fatto un'abbondante colazione, Ginny e Fleur andarono a dare la colazione al signor Olivander e Unci-Unci al piano di sopra.

‘Quando sono arrivati ​​il ​​signor Olivander e Unci-unci, poi Bill?’ chiese Hermione in tono colloquiale mentre versava un po' di zucchero nel caffè.
«L'altra settimana abbiamo ospitato il signor Olivander e Unci-unci. Quei maledetti Mangiamorte li hanno lasciati nel cuore della notte nel villaggio qui vicino,’ disse Bill disgustato.
‘È così che lavorano i Mangiamorte, Bill’, rispose Harry scuotendo la testa, ‘non appena smetti di abituarti a loro, ti scartano. Bill, io e Hermione possiamo parlare più tardi con Unci-unci, per favore?'
"Certo Harry, la sua camera da letto è al piano di sopra, la prima a destra", disse Bill prima di lasciare la stanza per ritirare la posta del mattino.

‘Perché dobbiamo vedere Harry Unci-Unci?’ chiese Hermione una volta sicura che fossero soli.
'Mentre eri privo di sensi l'altro giorno, il M...Ron Incappucciato..., ha detto qualcosa riguardo a Tu Sai Chi che gli aveva dato un manufatto molto importante da mettere nella sua camera blindata alla Gringott. Ecco perché era così preoccupato che avessimo la spada di Grifondoro; avrebbe dovuto essere nel suo caveau.
«Quindi pensi...» cominciò Hermione
«Sì, penso che abbia dato a Ron un horcrux da mettere nel suo caveau. Come ha detto Hagrid, non c’è posto al mondo più sicuro della Gringott, tranne Hogwarts’ disse Harry emozionato. Hermione afferrò Harry saldamente per il braccio mentre i suoi occhi si spalancavano per realizzarlo.
«È lì che avrebbe potuto nascondere l'ultimo Harry del suo horcrux?» Gringott e Hogwart?!’
«Penso di sì, Hermione, ed è per questo che abbiamo bisogno di Unci-Unci. Irromperemo nella Gringott e ruberemo quell'Horcrux di Hermione,' disse Harry con determinazione. Hermione sussultò quando Harry la guardò negli occhi.
‘Sei con me, vero, Hermione?’ chiese Harry mentre Hermione si toglieva la mano dal viso.
"Certamente Harry", rispose, "sono sempre con te."
‘Grazie’ disse Harry dandole una pacca affettuosa sulla spalla, ‘allora andiamo a parlare con Unci-unci’ disse Harry mentre i due lasciavano la stanza.


NOTA DELL'AUTORE: LEGGERE!
Ciao a tutti. Bene, questa serie sta per finire con solo altre 4 storie in arrivo. Tuttavia, al momento ho 2 modi per terminare questa serie. L'altra settimana, ho avuto un'idea geniale e mi è venuta l'idea di fare un'altra serie dopo questa, concentrandomi su Harry da adulto e sui suoi figli a Hogwarts. Ho già una sorta di idea per una trama che penso sarà davvero buona, ma la scriverò solo se la gente lo vorrà. Quindi, fondamentalmente, concluderò questa serie con uno dei 2 finali: 1 che conclude l'intera serie o l'altro che può lasciarla andare. Per favore lascia un commento se vorresti un'altra serie e, ovviamente, se ti è piaciuta questa storia. Grazie.

Storie simili

Dal negozio di alimentari a f

Ho guardato l'incredibile seduttrice da dietro pensando a tutte le cose sporche che le avrei fatto se ne avessi avuto la possibilità, che era esattamente come lo volevo. L'ho seguita da lontano e ho continuato a fare acquisti, o in questo momento per lo più facendo finta di farlo. Ero così perso nel corpo della ragazza adolescente di fronte a me che lo shopping per quello per cui ero venuto non sarebbe successo a causa della mia immaginazione iperattiva. Il fatto che il mio cazzo fosse duro come una roccia non aiutava, specialmente nei jeans attillati che indossavo. Speravo davvero che...

2.1K I più visti

Likes 0

La moglie di Frank parte 5

La moglie di Frank parte 5 Il viaggio di Jim Ritorno al Sexy Shop storia di: SindyxSin Jim riporta Kathy al sexy shop. NOTA DELL'AUTORE: Questa è una storia sessuale continua. Potrebbe avere del sesso rude e non dovrebbe essere letto da persone che non amano quel tipo di sesso. Non è per tutti, dolore, umiliazione e altri atti sessuali usati per degradare una persona non per tutti. Se questo ti eccita, sono felice, ma per favore non provare nulla di tutto questo su partner riluttanti. Le storie che precedono questa sono; Moglie Franchi, 1,2,3,4. Con l'aiuto di Frank e di...

1.9K I più visti

Likes 0

Mio fratello Turner e io

Ero seduto al tavolo della colazione cercando di decidere cosa fare. Stanotte era la vigilia di Capodanno e mio fratello mi aveva chiesto di andare a una festa di Capodanno con lui. Avevo appena compiuto 44 anni a novembre. Mio marito è morto tre anni fa e io vivevo da sola. Il nome di mio fratello è Turner e ha quindici anni meno di me. Mia madre mi ha avuto quando aveva solo 16 anni e non hanno avuto un altro figlio fino ai 31 anni. Da quando mio marito è morto, Turner è stato molto gentile con me. Viene a...

2.9K I più visti

Likes 0

Jilly

Ho sedotto, costretto o imposto me stesso a una ragazza giovane, minorenne. Chiamalo come vuoi, ma è successo, mi vergogno di averlo fatto, dopo la prima volta, ma ho continuato a godermi ciò che ho cospirato perché accadesse, ancora e ancora. Una storia vera che fortunatamente è andata bene, sarebbe potuta andare dall'altra parte! Perchè è successo? Sono un ragazzo, sposato da 15 anni e ad essere sincero annoiato di scopare mia moglie, che era passata dal godersi il sesso a sopportarlo. Avevo bisogno di un po' di spezie, qualcosa per farmi sapere che potevo ancora tirare, qualcosa per aumentare il...

2.6K I più visti

Likes 1

Le conseguenze 5

Jim stava camminando avanti e indietro per un'ora, dopo aver distrutto la loro flotta d'invasione, erano partiti dopo il unica nave rimasta della flotta Krang. Mary e Amber lo avevano osservato per quasi tutto il tempo Jim se non lo fai Siediti, ti farò fuori di testa, non posso sopportare molto di più del tuo ritmo,” Mary quasi ringhiò. Jim si sedette rapidamente sulla sedia di comando cercando di non guardare Mary, scusa Mary, odio questa attesa, è vero niente a portata di mano su cui non fare nulla su cui lavorare, sai che odio essere inattivo. Mi rendo conto che...

1.9K I più visti

Likes 0

Il compito erotico di Abby

Frequentavo la scuola media da diversi anni e mi ero fatto la reputazione di sfidare intellettualmente i miei studenti, specialmente nell'area della letteratura drammatica. Molti studenti sono andati in una scuola superiore in tutta la città che era eccezionale. . . anche degno di nota a livello nazionale. Uno di quegli studenti. . . Abby era di gran lunga la mia preferita. Aveva effettivamente trascorso i suoi anni elementari in Canada e l'istruzione che ha ricevuto è stata eccezionale. Nonostante la situazione che sto per descrivere. . . avvenuta quando aveva 14 anni, ho avuto il piacere di averla per tre...

1.8K I più visti

Likes 0

La ragazza dietro il muro

Ero al secondo anno di college quando l'ho incontrata. Kacey viveva nel dormitorio accanto a me, ma non l'avevo mai vista. La conoscevo solo dal nome sulla porta e da quello che ho sentito quella prima notte. Mi sono seduto nel mio letto preparandomi per andare a dormire. Accanto al letto fu spinto contro il muro, e fu allora che l'ho sentito; un gemito morbido e sexy dall'altro lato del muro. Ho spazzato via il primo suono ma quando ho sentito il secondo, un po' più forte e più a lungo, ho iniziato a immaginare il creatore di questi piccoli rumori...

1.9K I più visti

Likes 0

Sorella divertente (Pt1)_(0)

Andare in discoteca in città non è poi così male dici ai tuoi amici quando continuano a chiederti perché lo fai, Perché lo faccio? ti chiedi per la decima volta mentre tu e tua sorella state sulla piattaforma affollata aspettando il tubo a casa. Entrambe vestite con gonne quasi troppo corte per decenza e top attillati, tua sorella si è sempre lamentata del fatto che non indossi mai un reggiseno, i tuoi seni sodi e larghi e quasi cadono dalla linea del collo del taglio inferiore. 23:00 e non puoi credere a quante persone stanno ancora viaggiando, la vedi saltare e...

1.5K I più visti

Likes 0

Bug Chasing - Crociera per l'AIDS

All'inizio è stato difficile per me capire perché mi sentissi così. Ho adorato il modo in cui desideravo ardentemente il cazzo senza sella nel mio buco del culo finocchio, ho adorato quanto volevo che ogni cazzo che scopava la mia figa gay svuotasse un carico dopo l'altro di sperma caldo, appiccicoso e fuso nel profondo della mia figa palpitante e dolorante. Ma aspetta, non era quello che avevo difficoltà a capire. Quello che è successo è che, quando ho iniziato la mia carriera di pilota di cazzi alla tenera età di 14 anni, erano i primi anni '70, ancora un po'...

1.3K I più visti

Likes 0

LA MADRE INSEGNA LA FIGLIA_(0)

Dov'è tuo padre, ha chiesto Alicia Mead a sua figlia Nancy, mi sto stancando terribilmente di cercare di tenere traccia di quell'uomo!?! L'ultima volta che l'ho visto era in bagno, replicò Nancy versandosi un bicchiere di succo d'arancia, stava strofinando il pavimento intorno al gabinetto!!! Avrebbe dovuto farla finita molto tempo fa, disse Alicia irritata, se scopro che ha fatto una cazzata, gli farò desiderare che dannatamente non l'abbia fatto!!! Aw, rilassati con lui, mamma, disse Nancy tra un sorso e l'altro, sta facendo del suo meglio, dopotutto, sei piuttosto duro con lui!!! Alicia Mead si girò per affrontare sua figlia...

1.7K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.